24 giugno 2018

L'UNION PRO ANNUNCIA I PRIMI BOTTI DI MERCATO CON DEI POLI, LIVOTTO E TREVISIOL - ALE LUISE FARA' IL VICE DI GIONCO MENTRE SABATO VERRA' SVELATO IL PRESIDENTE

L’Union Pro inizia a prendere forma in vista della nuova stagione di Eccellenza. Dopo le conferme dei difensori Sebastiano Da Lio e Alvise Nobile e dei centrocampisti Gianluca Fuxa e Abba Meite arrivano i primi 3 botti di mercato. 
A rinforzare la difesa torna a Mogliano il corazziere Enrico Trevisiol (30 anni in arrivo dal Portogruaro) già in maglia Union Pro ai tempi della Serie D. Sempre nel ruolo di difensore centrale è stato ingaggiato Alberto Dei Poli, 21 anni nell’ultima stagione ad Este. Dalla Luparense arriva invece il dinamico centrocampista Gregorio Livotto (22 anni). Nei prossimi giorni dovrebbe arrivare anche l’ufficialità per l’arrivo di 2 punte di esperienza in grado di fare la differenza. 

STAFF - E’ stato scelto chi affiancherà Alberto Gionco in panchina. A fargli da vice sarà Alessandro Luise, ex centrocampista e capitano dell’Union Pro, che nell’ultima stagione non ha mai giocato per la rottura dei legamenti crociati del ginocchio. 

PRESENTAZIONE - Sabato prossimo alle ore 11 presso lo stadio di Mogliano di via Ferretto verrà presentato il nuovo presidente ed il nuovo organigramma. Un appuntamento aperto anche ai tifosi che avranno così modo di conoscere la nuova proprietà e il programma triennale che si prospetta ricco di novità.
Alberto Duprè
 

21 giugno 2018

MISTER FABIO GIUMAN SALUTA L'UNION PRO DOPO 6 OTTIME STAGIONI DI SUCCESSI NEL SETTORE GIOVANILE


«Non potevo non salutare l'intera comunità Union Pro dopo sei anni passati alla grande in un ambiente sempre propositivo che mi ha dato la possibilità di crescere come persona e come allenatore con impegni sempre più intensi sui campionati più importanti per le categorie giovanili e soprattutto con ragazzi di qualità sia sportiva che morale. 

Sono molto orgoglioso e vado fiero di aver potuto far parte di questa grande società che mi ha dimostrato sempre grande fiducia da parte di tutti dal grande pres Marco al direttore Sandro e al ds Bernardo con i quali ho condiviso la mia passione per questo sport dando tutto me stesso per la crescita dei ragazzi che mi venivano affidati. 

Sono nate anche tante amicizie sincere come con Gino Tagliapietra, splendida persona e grande collaboratore, con i dirigenti Luca Zuin e Carlo Ottogalli e con tutto lo staff allenatori da quelli della prima squadra a quelli dei portieri, a quelli dell'attività agonistica e a quelli dell'attività di base con i quali ho condiviso tutto cose belle e cose meno belle che capitano in questo ambiente ma mettendo sempre in primo piano i veti protagonisti i ragazzi. 

Non posso non salutare con grande affetto la segreteria con a capo Franco, gli autisti con il mitici Ferruccio e Mario, la comunicazione con Alberto, il prof Stefanelli preparatore di qualità indiscussa, doc Beppi, ragazze del bar, giardinieri e tutti. 

E' veramente difficile lasciate tutto questo e quando qualcuno diceva che si doveva prendere una pausa mi sembrava impossibile invece questo momento è arrivato anche per me mi prendo un po' di tempo per la famiglia poi sicuramente mi ritornerà la voglia di campo. 

Un ultimo ringraziamento e saluto a tutti i veri protagonisti i ragazzi Union Pro e sopratutto a quelli che hanno condiviso con me queste sei entusiasmanti stagioni dai mitici guerrieri '97, ai super eroi '99 agli innaffondabili 2000 per finire con i grandissimi 2002. Saluti a tutti e sempre forza e cuore Union Pro. Auguro alla nuova proprietà di continuare sempre con nuovi successi e spero che ci si possa rincontrare presto».

Fabio Giuman

18 giugno 2018

MISTER CLAUDIO MOSER SALUTA L'UNION PRO DOPO 4 STAGIONI ESALTANTI CON UNA LETTERA DI RINGRAZIAMENTI


"Per iniziare rubo una frase del saluto del capitano storico dell’Union Pro Enrico Noè che mi particolarmente colpito e che rispecchia il mio stato d’animo: “Avete presente quando vuoi che un determinato momento non arrivi mai? Beh a malincuore, quel momento è arrivato.” 

Dopo 4 anni meravigliosi in una società nella quale ho realizzato tutti i miei sogni da allenatore, ho deciso di lasciare la mia casa. 

Non è facile lasciare questa società così speciale, lo straordinario staff della Juniores sempre al mio fianco (Claudio, Ferruccio, Franco, Luca e Mirco) e gli amici, oserei dire fratelli, allenatori (dal mister della prima squadra al mister dei piccoli amici passando per il preparatore atletico, il fisioterapista e i preparatori dei portieri) con i quali ho condiviso molte esperienze memorabili: sarò eternamente grato per tutto quello mi hanno dato. 

La qualità umana di questa squadra AMICI era la forza che ci ha fatto superare qualsiasi ostacolo e affrontare le sfide di stagioni sportive sempre emozionanti per tutti. 

Grazie in particolare al presidente Marco e al direttore generale Sandro per la fiducia che hanno riposto in me e, soprattutto, per il sostegno incondizionato, sia sportivo che personale. 

Grazie a Marcello che mi ha portato all’Union Pro. Grazie a tutti i ragazzi che ho avuto l’onore e il piacere di allenare e grazie ai ragazzi della prima squadra che mi hanno fatto sempre sentire parte integrante del loro gruppo. 

Grazie a tutti gli altri componenti della famiglia Union Pro (dirigenti, autisti, giardinieri) per il sostegno e l’affetto che mi avete regalato e un abbraccio speciale al mitico segretario Franco, al massaggiatore Bepi, al writer biancoblù Alberto, a Marino Brocca e alle “mie donne” Daniela, Fernanda, Gabriella e Micaela. 

Auguro alla nuova proprietà, che ho avuto modo di conoscere e di apprezzare, ogni bene con la convinzione che saprà tenere alto il nome dell’Union Pro. 

Le nostre strade si dividono momentaneamente con la speranza di ritrovarci un giorno perché il mio cuore ha lo stemma dell’Union Pro".

GRAZIE A TUTTI 
CLAUDIO MOSER
 

17 giugno 2018

L'UNION PRO AFFIDA LA PANCHINA AD ALBERTO GIONCO - GIANNI VIO COLLABORERA' COME CONSULENTE TECNICO

In foto Gianni Vio, nuovo consulente tecnico

L'Union Pro per la prossima stagione di Eccellenza ha deciso di affidare la panchina ad Alberto Gionco, già vice di Stefano Berto nell'ultimo campionato e due stagioni fa di Francesco Cominotto. Nell'ultima annata Gionco aveva allenato anche una squadra di Esordienti oltre che gli Allievi Elite nel finale di campionato.

L'altra grossa novità riguarda sempre lo staff tecnico. Come consulente tecnico dell'Union Pro ci sarà infatti Gianni Vio che seguirà con alcune lezioni di tattica la prima squadra, la Juniores Elite e le formazioni del settore giovanile. Vio, tecnico mestrino classe '53, è famoso per aver fatto il collaboratore tecnico in Serie A con Catania, Palermo, Fiorentina e Milan lavorando con Walter Zenga, Vincenzo Montella e Filippo Inzaghi.

Specializzato sullo sviluppo delle palle inattive ha scritto anche un libro dal titolo "Più 30 per cento".

Alberto Duprè

10 giugno 2018

LA LETTERA DI SALUTI DEL DIRETTORE SANDRO LUNIAN


A tutti i componenti la Società F.C. Union Pro 

E’ arrivato il momento di interrompere il “viaggio” che ho intrapreso come Direttore Generale ben 14 anni fa con alcuni di voi (fatta eccezione dell’anno di esilio volontario quando la società ha venduto la serie D). Ricordo che allora ho iniziato in Seconda categoria con la prima squadra e con solo settanta ragazzi della categoria provinciale giovanile. Sono molto soddisfatto del percorso fatto, adesso abbiamo tutte le categorie regionali Elite e al di là della vendita della serie D non siamo mai retrocessi. Purtroppo le vicende legate al presidente Marco Gaiba hanno lasciato un solco profondo nel mio stato d’animo che mi ha suggerito che sia opportuno mettersi da parte. 

Vi lascio con sinceri sentimenti di orgoglio, per aver portato comunque a termine assieme a voi, una stagione sportiva importante per i risultati conseguiti in campo, seppur con le note problematiche. A partire dal 5° posto della prima squadra che milita nel campionato di Eccellenza Regionale, agli Juniores Regionali Élite con il 3° posto e a tutte le squadre giovanili Elite che si sono classificate nei piani alti della classifica anche questa annata è stata positiva. Inoltre la nostra Scuola Calcio si sta affermando sempre di più grazie al lavoro attento degli allenatori e del gruppo dirigenti nel loro insieme. 

Continuando sul piano agonistico, siamo riusciti a realizzare nei nostri campi un Torneo Internazionale giovanile e altri due tornei a Preganziol, uno Esordienti (perso solo ai rigori) e uno Giovanissimi (dove i ragazzi hanno trionfato per la prima volta al Torneo Città di Preganziol). 

A Mogliano Veneto con la Scuola Calcio abbiamo organizzato 4 kermesse (2 da sedici squadre, 2 da dodici) con centinaia di genitori e parenti al seguito. E’ nostro orgoglio essere riusciti a incidere nel comitato organizzatore della Marca Trevigiana sulla scelta del nostro stadio per disputare le finali dei Tornei “Antonio Gallego” e della Marca Trevigiana. 

Finalisti in ogni caso in numerosi Tornei mentre siamo stati vincitori ai seguenti Tornei: 43° Torneo Regionale Notturno di Sant’Angelo Treviso con gli Allievi 2001, 22° Torneo BiancoGranata con gli Allievi 2002 a Monastier TV, Summer Village Cup a Caorle con i Giovanissimi 2003, 1° Preganziol Cup con i Giovanissimi 2004, 3° Torneo Stella d’Argento a Mirano con gli Esordienti 2005, al quadrangolare del 25 Aprile classificati primi sia con i 2005 che con i 2006, a Cervia Cesenatico 3° Trofeo Élite Adriasport sempre con gli Esordienti 2006 mentre al Torneo organizzato dalla Zenzonese i Pulcini 2008 hanno vinto il 38° Torneo di calcio in notturna. 

Come società non abbiamo avuto grande supporto da parte delle istituzioni, in particolare dopo gli episodi legati al nostro presidente devo dire con rispetto, ma anche con un po' di amarezza, che quelle istituzioni mi sono sembrate impermeabili e refrattarie a ogni sollecitazione esterna di aiuto, anche di natura finanziaria. 

Alcuni non capiscono la mia scelta di interrompere il rapporto con l’Union Pro dal momento che mi è stato chiesto di far parte della nuova società, senza dubbio hanno influito in questa mia scelta molte difficoltà, non ultime delle “incomprensioni” con un valido componente dello staff. In verità basterebbero poche parole, prendendole a prestito da un grande scrittore siciliano, Leonardo Sciascia... “Non ho, lo riconosco, il dono dell’opportunità e della prudenza, ma si è come si è...”. 

Esprimo a tutti voi, con profonda gratitudine, un sincero augurio di un futuro pieno di soddisfazioni sia dal punto di vista sportivo che personale. Vi lascio con sinceri sentimenti di orgoglio, per aver avuto il piacere di conoscervi e aver potuto lavorare con voi. 

Alessandro Lunian