19 aprile 2018

GLI APPUNTAMENTI DEL FINE SETTIMANA

ECCELLENZA: Union Pro - Giorgione
Domenica 22 aprile ore 15 e 30 - Mogliano Veneto, stadio "Arles Panisi" di via Ferretto.

JUNIORES ELITE: Union Pro - Sacra Famiglia
Sabato 21 aprile ore 15 e 30 - Preganziol, stadio di via Manzoni.

ALLIEVI SPERIMENTALI: Union Pro - San Martino Speme
Domenica 22 aprile ore 10 e 30 - Preganziol, stadio di via Manzoni.

GIOVANISSIMI SPERIMENTALI: Piovese - Union Pro
Domenica 22 aprile ore 10 e 30 - S. Anna di Piove di Sacco, campo di via Parini.

ESORDIENTI A 9 SECONDO ANNO: Zero Branco - Union Pro
Sabato 21 aprile ore 15 e 30 - S. Cristina di Quinto, campo di via Monsignor Tognana.

ESORDIENTI A 9 PRIMO ANNO: Union Pro - Montebelluna
Sabato 21 aprile ore 15 e 30 - Mogliano Veneto, campo settore giovanile di via Ferretto.

15 aprile 2018

L'UNION PRO SBANCA NERVESA CON IL CAPOCANNONIERE VISINONI (20 GOL) E COIN CENTRANDO LA SALVEZZA!


NERVESA 1 UNION PRO 2 
MARCATORI: pt 20’ Martini, 38’ Visinoni; st 21’ Coin.
NERVESA (4-4-2): Villanova; Sandri, Zanette, Ton (st 23’ Pradolin), Dametto*; Anselmi*, Martini, Rossi (st 28’ Tartalo), Matteo Visentin (st 34’ Battistella*); Luna*, D’Incà (st 28’ Vianello). 
PANCHINA: Andrea Visentin*, Salvadori*, Pellizzari*. 
ESPULSI: Sandri al 41’ st per somma di ammonizioni. 
AMMONITI: Dametto, Martini, Tartalo. 
ALLENATORE: Alberto Pisani. 
UNION PRO (4-3-1-2): Noè; Danieli* (st 44’ Nobile), Ginocchi (st 34’ Da Lio), Bonotto, Marcato*; Fuxa, Minio, Coin* (st 38’ Zanatta*); De Poli; Visinoni (st 42’ Peron*), Moretto. 
PANCHINA: Marton, Gjomemo*, Berardi*. 
AMMONITI: Ginocchi, Minio. 
ARBITRO: Davide Albano della sezione di Venezia. 
ASSISTENTI: Flavio Zancanaro della sezione di Treviso e Alessandro Farina della sezione di Vicenza. 
NOTE - Calci d’angolo 3 a 2 per il Nervesa. * Under a referto. Recupero: pt 2’, st 4’. Spettatori 100 circa. 

NERVESA DELLA BATTAGLIA - L’Union Pro raggiunge l’obiettivo salvezza nel migliore dei modi vincendo per 2 a 1 a Nervesa e salendo al sesto posto in classifica con qualche minima speranza di agganciare la Pievigina in zona playoff (3 i punti da recuperare). Dopo una partenza un po’ troppo timida la squadra di mister Berto è uscita alla distanza prima pareggiando con il 20° gol di Visinoni e poi segnando il gol partita con Coin a metà ripresa. 

CRONACA PRIMO TEMPO - Parte deciso il Nevesa che prima di trovare il vantaggio si fa pericoloso 3 volte. All’11’ Martini fa partire una gran botta di destro da fuori area che Noè alza in angolo: l’arbitro inizialmente assegna la rimessa dal fondo ma il portiere dimostra grande fair play e ammette il tocco. Al 13’ D’Incà calcia di piatto sinistro dal limite con Noè che blocca a terra. Dopo 1’ Matteo Visentin dalla sinistra mette al centro per Anselmi che devia al volo sfiorando la traversa. Al 20’ arriva l'1 a 0 dei padroni di casa. Martini, servito da Visentin, carica il sinistro e fa partire un gran tiro che si insacca imparabile fil di palo. Al 31’ Nervesa ad un passo dal raddoppio. Su angolo di D’Incà irrompe Ton di testa con Visinoni che rinvia sulla linea a portiere battuto. Al 34’ su cross dalla destra di Sandri Visentin calcia alto a due passi dalla porta anche a causa di un rimbalzo fasullo. Al 35’ Visinoni fa le prove generali del gol colpendo in pieno il palo di testa su assist dalla sinistra di Marcato. Al 38’ il pareggio è cosa fatta. Fuxa verticalizza per Visinoni che parte dalla propria metà campo e galoppa indisturbato fino al limite dell’area dove insacca il gol numero 20 con un preciso rasoterra. Al 41’ Anselmi da destra mette in area con Luna che, essendo in fuorigioco, lascia scorrere per Rossi che si trova solo davanti a Noè strepitoso nella respinta.

CRONACA SECONDO TEMPO - Al 12’ della ripresa Minio su punizione da 25 metri cerca il quarto gol consecutivo con un potente destro ma trova una grande respinta di Villanova a negargli la gioia. Al 16’ Visentin serve in area Martini che calcia di prima con Coin decisivo a respingere con il corpo. Al 21’ il Nervesa si suicida e regala il vantaggio alla Pro. Sandri passa la palla indietro per Villanova che ciabatta in rinvio colpendo la schiena di Moretto, sulla palla vagante si avventa Coin che insacca nella porta sguarnita. Al 37’ stesso copione, questa volta è Sandri a sbagliare il retropassaggio, con Villanova che solo in extremis riesce a fermare Moretto. Al 40’ Visinoni si gira bene in area e calcia in diagonale con Villanova questa volta bravo a respingere. Dopo un minuto Sandri ferma Moretto sulla fascia destra strattonandolo: punizione e secondo cartellino giallo. Nel recupero Zanette commette un fallaccio su Peron meritandosi la sacrosanta ammonizione con i padroni di casa che poi perdono la testa scatenando un parapiglia sedato a fatica dall’arbitro.

ALTRI RISULTATI - Saonara Villatora 0 Cornuda Crocetta 0, Liapiave 2 Borgoricco 0, Istrana 3 Porto Viro 1, Sandonà 2 Piovese 0, Careni Pievigina 1 Real Martellago 1, Vittorio Falmec 0 Union QDP 2, Giorgione 0 San Giorgio Sedico 2. 
Alberto Duprè

14 aprile 2018

L'UNION PRO VA A NERVESA PER CHIUDERE IL DISCORSO SALVEZZA CON 2 GIORNATE DI ANTICIPO (ORE 15.30)

L’Union Pro nella terzultima giornata di campionato affronta in trasferta il Nervesa con l’obiettivo di archiviare la salvezza senza dover aspettare gli ultimi 180’ (ore 15 e 30, arbitra Davide Albano della sezione di Venezia). Bisognerà però fare i conti con la squadra di Alberto “Nini” Pisani che si gioca il tutto per tutto per evitare la zona playout. 

INDISPONIBILI - Saranno due gli assenti certi più un punto interrogativo. In difesa mancherà Lorenzo Mezzato e in attacco Luca Inchico mentre il dubbio riguarda il centrocampista Abba Meite sofferente per un’infiammazione al ginocchio e a serio rischio di convocazione. 

ALL’ANDATA - Finì con un netto 3 a 0 per la Pro: vantaggio di Moretto al 4’, raddoppio di Visinoni al 38’ su rigore che chiuse il match con la doppietta personale al 18’ della ripresa. 

PREPARTITA - L’allenatore Stefano Berto si augura di chiudere già domenica il discorso salvezza per vivere le ultime 2 giornate senza la pressione di dover far punti a tutti i costi: «Dobbiamo tagliare l’importante traguardo fissato ad inizio stagione. A Sedico abbiamo fatto l’ennesima buona prestazione con un ottimo primo tempo dove meritavamo di passare in vantaggio». 

Per Visinoni sembra esserci un sortilegio visto che non si sblocca da quota 19. Può essere la volta buona? 
«Speriamo di sì. Nicolò ha recuperato dalla botta alla testa presa domenica e si è allenato bene. Si è bloccato sia per un calo fisico sia per un po’ di sfortuna e anche per il fatto che rispetto al girone di andata i difensori gli concedono meno spazi. Con la società aveva pattuito un premio per raggiungere 20 gol, speriamo di riuscire a fare festa doppia con la squadra». 

Affrontate un Nervesa a cui non è bastato cambiare allenatore per togliersi dalle sabbie mobili della bassa classifica. 
«Troveremo una squadra agguerrita quasi all’ultima spiaggia per evitare i playout. Guardando i nomi dei giocatori il Nervesa doveva trovarsi nelle prime posizioni ma è evidente che qualcosa non ha funzionato e noi dovremo essere bravi a sfruttare le loro debolezze». 
Alberto Duprè

12 aprile 2018

GLI APPUNTAMENTI DI FINE SETTIMANA


ECCELLENZA: Nervesa - Union Pro
Domenica 15 aprile ore 15 e 30 - Nervesa della Battaglia, stadio Gipo Viani di via Zompini.

JUNIORES ELITE: Turno di riposo.

ALLIEVI ELITE: Montebelluna - Union Pro
Domenica 15 aprile ore 10 e 30 - Cornuda, stadio di via della Pace.

ALLIEVI SPERIMENTALI: Favaro - Union Pro
Domenica 15 aprile ore 10 e 30 - Favaro,  stadio di via Cervino.

GIOVANISSIMI ELITE: Union Pro - Liventina
Domenica 15 aprile ore 10 e 30 - Mogliano Veneto, campo quartiere Ovest di via Torino.

GIOVANISSIMI SPERIMENTALI: Union Pro - Zero Branco
Domenica 15 aprile ore 10 e 30 - Mogliano Veneto, campo settore giovanile di via Ferretto.

GIOVANISSIMI PROVINCIALI: Union Pro - Villorba
Domenia 15 aprile ore 10 e 15 - San Trovaso di Preganziol, campo di via Bassa.

ESORDIENTI A 9 SECONDO ANNO: Union Pro - Resana CSM 2010
Sabato 14 aprile ore 15 e 30 - Mogliano Veneto, campo settore giovanile di via Ferretto.

ESORDIENTI A 9 PRIMO ANNO: Vazzola - Union Pro
Sabato 14 aprile ore 15 e 30 - Codognè, campo di via De Amicis.

11 aprile 2018

PAUSA CAFFE' CON... CHRISTIAN MINIO


L’Union Pro con il pareggio di Sedico per 1 a 1 ha quasi sigillato la salvezza alla quale ormai manca solo la matematica. A recuperare lo svantaggio all’89’ ci ha pensato Christian Minio su calcio di rigore. Per il centrocampista classe ‘85 alla prima stagione a Mogliano si tratta del terzo gol consecutivo e sesto stagionale (uno in Coppa Italia). 

Christian anche domenica siete riusciti a recuperare nei minuti finali, segno di una squadra che non molla mai? 
«Si sta diventando una costante della nostra stagione crederci fino alla fine. A Sedico abbiamo fatto una buona partita soprattutto nel primo tempo dove meritavamo qualcosa in più. Abbiamo concesso solo un paio di ripartenze ma contro una squadra di qualità e in casa loro ci stava. Sul gol preso abbiamo concesso un’ingenuità ma la reazione è stata immediata e siamo riusciti a pareggiare dopo 1 minuto». 

La salvezza ormai è quasi raggiunta ma allo stesso tempo i playoff sono sfumati, vedi il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto? 
«C’è sicuramente un po’ di rammarico perché bastava qualche punto in più per giocarci uno dei primi 5 posti. In qualche partita abbiamo sbagliato noi ma soprattutto nelle ultime siamo stati parecchio penalizzati dalle decisioni arbitrali. Contro il Borgoricco il primo tempo dovevamo essere in vantaggio 3 a 0 e invece ci siamo trovati a rimontare 2 gol pareggiando solo nel recupero e con l’uomo in meno». 

Quanto ha influito la vicenda del presidente nelle prestazioni della squadra? 
«Noi abbiamo cercato di concentrarci solo sul campo ma è chiaro che il sostegno di Gaiba ci è mancato perché eravamo abituati ad averlo sempre al nostro fianco. Non possiamo che augurargli prima di tutto per lui e per la sua famiglia, e poi anche per la società, che riesca al più presto a fare chiarezza». 

Guardando alla lotta per il salto in Serie D chi vedi favorito fra Sandonà, Liapiave e Istrana? 
«La mia favorita è sempre stata il Sandonà anche perché oltre al valore della rosa hanno il vantaggio di fare 4 allenamenti al pomeriggio. Hanno ancora il campionato in mano perché se vincono le ultime 3 nessuno li prende ma se devo fare un pronostico dico Istrana visto che ho parecchi amici ed ex compagni che ci giocano». 
Alberto Duprè