28 maggio 2017

GIOVEDI' SEMIFINALI AL "CITTA' DI PREGANZIOL" CON SPINEA - PRO VENEZIA E CASALE - ZERO BRANCO


Si avvia alla conclusione la seconda edizione del Torneo “Città di Preganziol” per Esordienti a 9. Tanto equilibrio nei quarti di finale dove i padroni di casa dell’Union Pro sono purtroppo usciti dopo i rigori contro i cugini dello Zero Branco (2 a 2 i tempi regolamentari). Nelle semifinali in programma giovedì si giocheranno 2 derby: prima quello veneziano fra Spinea e Pro Venezia e poi quello trevigiano fra Casale e Zero Branco. Lunedì 5 giugno si chiuderà la manifestazione con le finali per terzo e primo posto. 

RISULTATI QUARTI DI FINALE: 
Condor S. A. 2 Spinea 3, Liapiave 2 Casale 3, Pro Venezia 3 Nettuno Lido 1, Union Pro 4 Zero Branco 5 dopo calci di rigore 

PROGRAMMA SEMIFINALI: Giovedì 1 maggio ore 18 e 30 Spinea - Pro Venezia, ore 20 Casale - Zero Branco. 

PROGRAMMA FINALI: Lunedì 5 giugno ore 18 e 30 finale terzo posto, ore 20 finale primo posto.

27 maggio 2017

PRIMA INTERVISTA CON IL NUOVO ALLENATORE STEFANO BERTO - SI RIPARTE DAL 4-3-3 CON OBIETTIVI AMBIZIOSI


L’Union Pro per sostituire Francesco Cominotto che ha dovuto lasciare per motivi personali (la moglie Paola è nuovamente in dolce attesa, tanti auguri!) ha scelto in casa promuovendo Stefano Berto che dopo 4 anni di settore giovanile fra Mogliano e Mestre, da gennaio era tornato a collaborare con gli Allievi Élite di mister Fabio Giuman aiutandoli a mantere la categoria dopo lo spareggio salvezza contro l’Union Campo San Martino. 

CURRICULUM - Lungo l’elenco delle squadre allenate da Berto in carriera. Trebaseleghe Giovanissimi Regionali (2 anni), Mira Juniores Regionali, Miranese Juniores Regionali (più 8 partite in Eccellenza), Ambrosiana in Promozione (2 anni), Marcon (3 anni con una promozione dalla Seconda alla Prima categoria), Union Pro Allievi (3 anni), Mestre Allievi. 

INTERVISTA - Nella prima chiacchierata con il nuovo allenatore gli chiediamo come intende lavorare e qual è l’obiettivo di partenza anche se è presto per conoscere il potenziale delle altre squadre in pieno calcio mercato e con l’organico dell’Eccellenza ancora da definire. 

Mister ti aspettavi questa chiamata per allenare in Eccellenza? 
«Arrivare ad allenare la prima squadra dell’Union Pro era un mio obiettivo fin da quando Bernardo Chinellato mi aveva convinto a fare 3 anni di settore giovanile a Mogliano dove ho imparato tantissimo. Quando il presidente Marco Gaiba (ex compagno di squadra a Favaro dove hanno vinto un campionato ndr) mi ha chiamato ci ho messo 5 minuti a decidere e trovare l’accordo perché mi sento pronto e contento dell’opportunità. Oltre al presidente voglio ringraziare il direttore generale Sandro Lunian e il responsabile del settore giovanile Bernardo Chinellato per la fiducia che mi hanno dato. Anche nel mio staff ho voluto coinvolgere il più possibile la famiglia Union Pro: il preparatore atletico sarà Francesco Stefanelli che continuerà anche a seguire la Juniores, i portieri saranno affidati a Loris Marton che ha appena smesso e sta facendo il corso mentre come vice allenatore è stato confermato Alberto Gionco che è una garanzia». 

Quale sarà il modulo di partenza della tua nuova Union Pro? 
«Il 4-3-3 è il mio sistema di gioco preferito che in certi casi varierà nel 4-2-3-1. Con me non si vedrà mai la difesa a 3 perché penso che ci voglia tantissimo tempo per assimilarla e noi con 3 allenamenti a settimana non ne abbiamo. Quindi il punto cardine sarà la difesa a 4 mentre il resto si può anche variare. Due cose nelle mie squadre non devono mai mancare: voglia di fare e testa. Poi ovviamente cercherò di trasmettere il mio carattere e il mio modo di vedere il calcio alla squadra. Ringrazio il mio predecessore Cominotto per l’ottimo lavoro fatto e perché si è reso disponibile a darmi una mano per eliminare qualche errore del passato». 

Il grosso della squadra dovrebbe essere confermato. Anche se è ancora presto per fare pronostici, con che obiettivi partite? 
«Dobbiamo essere bravi a fare quel saltino in più che ci manca per poter puntare alla zona playoff. La base della squadra dovrebbe rimanere, stiamo cercando 2-3 elementi nuovi e valutando bene i giovani anche del 2000. Chi arriverà però dovrà fare la differenza altrimenti abbiamo giocatori in grado di ricoprire più ruoli come già fatto la scorsa stagione». 

RADUNO - L’inizio della preparazione è fissato per lunedì 7 agosto a Preganziol con la squadra che poi si allenerà anche nell’impianto di San Trovaso. 
Alberto Duprè
 

17 maggio 2017

GLI APPUNTAMENTI DI TUTTE LE GIOVANILI NEI VARI TORNEI


JUNIORES 
TORNEO MARCA: Team Biancorossi - Union Pro
Venerdì 19 maggio ore 21 e 30 - Salgareda.
TORNEO TREBASELEGHE: Altobello - Union Pro
Lunedì 22 maggio ore 21 e 15 - Trebaseleghe.

ALLIEVI 2000
TORNEO CESCHEL: Cornuda Crocetta - Union Pro 
Giovedì 18 maggio ore 21 e 30 - Quarto d'Altino.
Union Pro - Sandonà
Gioved' 25 maggio ore 20 e 15- Quarto d'Altino.

ALLIEVI 2001
TORNEO CESSALTO: Semifinale con avversario da stabilire
Martedì 23 maggio ore 20 e 30 - Cessalto.
TORNEO MONASTIER: Semifinale con avversario da stabilire
Domenica 28 maggio ore 20 - Monastier.

GIOVANISSIMI 2003
TORNEO ZERO BRANCO: Union Pro - Giorgione
Giovedì 18 maggio ore 18 e 45 - Zero Branco.
AMICHEVOLE: Hellas Verona - Union Pro
Sabato 20 maggio ore 15 - Montecchia di Crosara.

GIOVANISSIMI 2002
TORNEO NEXT TEAM: Bassano - Union Pro
Lunedì 22 maggio ore 20 - Noventa Padovana

ESORDIENTI 2004
TORNEO DI MIRANO: Union Pro - Nettuno Lido
Giovedì 18 maggio ore 18 - Mirano.
TORNEO DI CASALE: Union Pro - Graticolato
Sabato 20 maggio ore 20 - Casale.

6 maggio 2017

LA JUNIORES VUOLE STUPIRE ANCORA - INTANTO MISTER MOSER CI SPIEGA I SEGRETI DEL CAMPIONATO DEI RECORD



La Juniores allenata da mister Claudio Moser dopo aver dominato il campionato con relativa promozione nella categoria Élite inizia oggi l’avventura in Coppa Veneto per provare a mettere la ciliegina sulla torta (ore 18 a Preganziol contro l’Union VI.PO.). Prima però è doveroso ripercorrere i numeri da record: 75 punti, miglior difesa del girone con 29 gol subìti e secondo miglior attacco con 84 reti. Oltre alla Coppa la squadra è anche impegnata nel Torneo Marca (prima partita vinta ai rigori contro il San Donà) e nel Torneo di Trebaseleghe (secco 4 a 0 rifilato al Borgoricco all’esordio). 

Mister ci spieghi i segreti di questa cavalcata trionfale? 
«I presupposti erano quelli di vincere il campionato perché eravamo consapevoli di avere una buona squadra. Vincere però non è mai scontato e dietro questa impresa ci sono tanti componenti a partire dallo spirito di sacrificio, dalla disponibilità e dalla capacità di fare gruppo dei ragazzi. La differenza al di dà della tecnica e della tattica l’ha fatta il cuore. La società ci ha messo nelle migliori condizioni per lavorare non mettendoci mai pressione e sostenendoci sempre. Con il mister della prima squadra Francesco Cominotto poi c’è stata una collaborazione perfetta nello scambio di giocatori, il feeling è stato straordinario. Secondo me la differenza è stata fatta anche nella pausa invernale dove abbiamo lavorato come matti con il preparatore Francesco Stefanelli. Alla fine dell’andata avevamo 7 punti di vantaggio sul Martellago e abbiamo chiuso a + 18 sull’Altobello secondo. Avere un preparatore che ti segue è un valore aggiunto che ti permette di concentrarti sul resto del lavoro». 

Per finire la stagione resta la Coppa Veneto e i due tornei, con che ambizioni vi presentate? 
«Ci siamo allenati anche giovedì sotto il diluvio perché non vogliamo lasciare nulla di intentato. Daremo il massimo sia in coppa Veneto che nel Marca, sarebbero due obiettivi prestigiosi mai vinti dalla società. Siamo consapevoli che affrontiamo altre squadre forti ma noi vogliamo dire la nostra e ci siamo preparati bene». 

Per te è arrivata la scontata e meritata conferma, hai già un’idea di come sarà la prossima stagione? 
«Nella categoria Élite troveremo sicuramente squadre più attrezzate di quest’anno ma parlando con allenatori che hanno già fatto la categoria mi hanno detto che a parte le prime 5-6 per il resto c’è equilibrio. Partiamo sicuramente per ben figurare e con qualche cambiamento fisiologico possiamo dire la nostra». 

Hai qualche dedica da fare? 
«Si, ci tengo in modo particolare a dedicare questo campionato a 3 persone che non ci sono più: a mio papà Mauro e ai miei amici Fabrizio e Nini Vadalà. Tutti e 3 mi hanno sempre sostenuto e trasmesso passione e sono sicuro che avrebbero gioito al mio fianco per questo traguardo, il mio pensiero va a loro». 
Alberto Duprè 
 

5 maggio 2017

LA JUNIORES DI MOSER INIZIA DOMANI L'AVVENTURA IN COPPA VENETO OSPITANDO A PREGANZIOL L'UNION VI.PO.

La Juniores di mister Claudio Moser, dopo la splendida cavalcata in campionato che ha portato alla promozione nella categoria Élite, inizia domani l’avventura in Coppa Veneto. L’Union Pro è stata inserita nel triangolare 3 con le altre trevigiane Union VI.PO. e Liapiave. Per regolamento passano le prime dei 3 mini gironi che si affronteranno in campo neutro sabato 20 maggio in un triangolare che assegnerà il titolo Regionale.  
I ragazzi di Moser esordiranno domani alle ore 18 a Preganziol contro l’Union VI.PO. 
In caso di vittoria torneranno in campo sabato 13 alle ore 18 in trasferta contro il Liapiave. 
In caso di pareggio o sconfitta invece giocheranno subito mercoledì 10 alle ore 17 sempre sul campo del Liapiave. 

TRIANGOLARE 1: Cerea, Calcio Caldiero Terme, La Rocca Monselice. 
TRIANGOLARE 2: Petra Malo, Ambrosiana Trebaseleghe, perdente finale Juniores Élite fra Giorgione e Ambrosiana. 
TRIANGOLARE 3: Union VI.PO., Union Pro, Liapiave. 
Alberto Duprè