16 agosto 2018

L'UNION PRO CALA IL JOLLY IN ATTACCO E PRENDE IL BOMBER REY VOLPATO CHE ASSICURA ESPERIENZA E GOL!


L'Union Pro si rinforza con un attaccante di Serie A! Non è un modo di dire per enfatizzare le qualità di Rey Volpato che la Serie A l'ha invece vissuta per davvero con le maglie di Juventus, Siena (2 gol), Empoli e Bari. Volpato, nato a Dolo nel 1986, ha iniziato la carriera nel settore giovanile del Padova venendo poi acquistato dalla Juventus dove ha vinto con la Primavera il prestigioso Torneo di Viareggio nel 2005 risultando anche il capocannoniere.
Rey ha collezionato anche 18 presenze con la maglia della Nazionale giovanile dall'Under 18 all'Under 20 mettendo a segno 7 gol.
Purtroppo un paio di brutti infortuni ai legamenti crociati di entrambe le ginocchia ne hanno condizionato la carriera senza però impedirgli di continuare a segnare in Serie C, Serie D ed Eccellenza.
Nell'ultima stagione Volpato era prima al Giorgione (15 presenze e 7 gol) e poi all'Albignasego (14 partite e 5 reti).

E adesso per Rey inizia la nuova avventura in maglia Union Pro, prendendo il posto in rosa di Abas Salbre non confermato, che lui affronta con tanto entusiasmo: «Mi è piaciuta la proposta della società e sono qui per dare il mio contributo. Siamo una squadra dall'età media molto giovane ma con buone individualità. Ovviamente vista la mia esperienza dovrò cercare di fare da chioccia ai giovani. Le prime impressioni sulla squadra sono buone ma credo che bisognerà aspettare almeno le partite di coppa Italia per dare valutazioni».

L'allenatore Alberto Gionco lo accoglie a braccia aperte: «Abbiamo bisogno come il pane di un attaccante con le sue caratteristiche. In questa categoria puoi giocar bene quanto vuoi ma alla fine ti serve chi faccia i gol e pensiamo che Rey sia il giocatore giusto. Deve diventare anche il punto di riferimento per i nostri ragazzi. Già sabato in amichevole contro lo Spinea conto di farlo giocare almeno una mezz'oretta (si gioca a Spinea campo Tonello di via Viareggio alle ore 17)».
Alberto Dupré
 

15 agosto 2018

DA DOMANI INIZIA LA PREPARAZIONE DELLE NOSTRE SQUADRE GIOVANILI PER UN'ALTRA GRANDE STAGIONE!


Pronti ai nastri di partenza!!! 

Dopo i nostri ragazzi della prima squadra e della Juniores, già al lavoro, domattina presso gli impianti sportivi di Mogliano Veneto comincia la stagione sportiva 2018/19 anche per il nostro settore giovanile. In doppia seduta (ore 9 e ore 15 con pausa presso la nostra tendostruttura) gli Allievi Élite 2002 agli ordini del mister Gianluca Piatto, gli Allievi Sperimentali 2003 di mister Dario Ronchin e i Giovanissimi Élite 2004 agli ordini di mister Luigi D’Avino cominceranno la preparazione per la nuova ed impegnativa stagione agonistica. 

Sempre domani (alle ore 17) i nostri Esordienti 2006, agli ordini di mister Fabrizio Forabotte riprenderanno gli allenamenti per preparare un altra esaltante stagione. Lunedì 20 (ore 17) sarà poi la volta dei Giovanissimi Sperimentali guidati da mister Gabriele Rado. 

La nuova società sta mettendo a disposizione di atleti e staff allenatori, strutture adeguate e rimesse a nuovo, materiali idonei alle attività giovanili e dalla prossima settimana inizieranno i lavori di adeguamento su tutti i nostri campi per garantire una stagione ai massimi livelli. Nel pomeriggio sarà aperto il bar dove aspettiamo numerosi genitori, nonni, amici per un aperitivo in compagnia!! 

Ci siamo! Si Riprende! Buon lavoro a tutti i nostri ragazzi e i nostri mister!! Union Pro 1928.....si parte!!!

14 agosto 2018

L'UNION PRO TIENE TESTA AL BELLUNO MA ALLA FINE PERDE PER 4 A 1 - DI NDIAAY IL PRIMO GOL STAGIONALE

UNION PRO 1 BELLUNO 4
MARCATORI: pt 10' Zigon, 12' Petdji, 40' Ndiaay; st 3' Corbanese, 35' Fiabane.
UNION PRO: Pomiato, Danieli, Marcato, Meite, Nobile, Visentin, Ndiaay, Fuxa, Dri, Coin, Dei Poli.
Entrati nella ripresa: Fornasier, Mezzato, Simionato, Barzaghi, Gjomemo, Senigaglia, Volpe, Peron, Delaini.
ALLENATORE: Alberto Gionco.
BELLUNO: Pozzato, Pedrini, Mosca, Quarzago, Visentin, Sommacal, Petdji, Chiesa, Salvadego, Zigon, Borgato.
Entrati nella ripresa: Burigana, Gava, Bertagno, Marta, Corbanese, Olivotto, Fiabane, De Carlo, Band.
ALLENATORE: Roberto Vecchiato.
ARBITRO: Marcato di Mestre.
NOTE - Calci d'angolo 7 a 3 per il Belluno.

PREGANZIOL - L'Union Pro nella seconda uscita stagionale perde per 4 a 1 contro il Belluno. La squadra di mister Gionco non è affatto dispiaciuta per come ha tenuto il campo ma alla fine ha dovuto pagare pegno alla miglior condizione fisica dei bellunesi e alla categoria di differenza.

CRONACA PRIMO TEMPO - Al 9' Zigon si presenta solo in area e supera Pomiato con un pallonetto che però si perde sopra la traversa. Dopo 1' arriva il vantaggio gialloblù. Borgato va via sulla sinistra e crossa preciso in area per Zigon che insacca in tuffo di testa. Al 12' Petdji raddoppia con un'azione personale saltando due difensori prima di concludere con un comodo piatto di sinistro. Al 25' Fuxa su punizione mette in area per Nobile che colpisce bene di testa ma troppo centrale per sorprendere Pozzato. Al 40' l'Union accorcia. Coin è bravo a tagliare il campo palla al piede da sinistra a destra prima di venire chiuso dalla difesa: sulla palla vagante al limite dell'area si avventa Ndiaay che infila al volo all'angolino.

CRONACA SECONDO TEMPO - Al 3' il Belluno fa tris. Quarzago serve in area Corbanese, posizione dubbia, che insacca da pochi passi. Al 19' Corbanese sfiora la doppietta con un bel destro al volo da fuori area che Pomiato respinge di pugno. Al 29' Volpe devia un cross dal fondo di esterno con Burigana che respinge con il corpo. Al 35' la Pro pasticcia in difesa servendo Fiabane che fa poker.

COMMENTI - L'allenatore Alberto Gionco, risultato a parte, è soddisfatto della prova dei suoi ragazzi: «Rispetto alla partita contro la Miranese ho visto passi in avanti. Mi è piaciuto come siamo stati in campo e il fatto che abbiamo sempre provato a giocare palla. Peccato aver subito gol stupidi perché alla fine abbiamo preso 4 gol su 6 tiri in porta totali».
Alberto Duprè

13 agosto 2018

SI AVVISA CHE LA SEGRETERIA RIAPRIRA' LUNEDI' 20

Si avvisa che la segreteria Union Pro rimarrà chiusa per ferie dal 12 al 19 agosto.
Riaprirà lunedì 20 alle ore 16.

11 agosto 2018

FINISCE 0 A 0 LA PRIMA AMICHEVOLE CONTRO LA MIRANESE - MARTEDI' A PREGANZIOL ARRIVA IL BELLUNO (ORE 17)

UNION PRO 0 MIRANESE 0
UNION PRO: Pomiato, Dei Poli, Marcato, Meite, Trevisiol, Visentin, Mezzato, Fuxa, Berardi, Coin, Peron.
Entrati nella ripresa: Marton, Nobile, Fornasier, Da Lio, Simionato, Danieli, Gjomemo, Barzaghi, Delaini, Volpe, Dri, Salbre, Ndiaay.
ALLENATORE: Alberto Gionco.
MIRANESE: Ziliotto, Regolini, Zanin, Cacco, Macolino, Fabbri, Fontolan, Meneghel, Martignon, Lebrini, Cester (pt 31' Matta).
Entrati nella ripresa: Salvagnin, Malafante, Schiavo, Vedovato, Ginelli, Forte.
ALLENATORE: Luca Nardo.
ARBITRO: Bonso della sezione UISP di Mestre.
NOTE - Calci d'angolo 8 a 3 per la Miranese. Ammoniti: Macolino, Trevisiol, Schiavo.

PREGANZIOL - Nella prima uscita stagionale l'Union Pro pareggia a reti bianche contro la Miranese (Promozione) facendo vedere buone cose anche se il lavoro da fare non manca come è logico in questo periodo della stagione. 

Mister Gionco prova subito il nuovo modulo 3-5-2 e ruota tutti i 24 giocatori nei 90'. La prima occasione è per i veneziani. Al 15' l'ex Fontolan entra in area dalla destra ma invece di tirare cerca un improbabile assist che non trova nessun compagno in area. Al 31' Coin ci prova direttamente su punizione ma la barriera devia in corner. Al 33' Lebrini scatta in posizione dubbia, si presenta solo in area con Pomiato bravo a bloccare il tiro quasi a botta sicura. Al 37' Ziliotto pasticcia con i piedi e serve involontariamente Berardi che con la porta spalancata colpisce il palo in diagonale. Al 39' Miranese vicina al vantaggio. Lebrini appena dentro l'area fa partire un gran sinistro a girare che si stampa sulla traversa a portiere battuto. Al 40' bel numero di Peron che si libera in area e calcia potente con il mancino con Ziliotto che para in tuffo.

Nella ripresa, sia per il caldo micidiale sia per i tanti cambi, le squadre abbassano notevolmente i ritmi e di occasioni se ne vedono poche. La più netta arriva al 7' con Marcato che dalla sinistra mette al centro per Ndiaay che calcia di prima intenzione ma si vede negare il gol dalla grande respinta di Ziliotto.
Alberto Duprè