21 ottobre 2017

UNION PRO DOMANI IMPEGNATA IN TRASFERTA CONTRO IL MARTELLAGO - PER LUISE PURTROPPO STAGIONE FINITA

L’Union Pro nella 7^ giornata di campionato affronta in trasferta il Real Martellago (ore 15 e 30 arbitra Andrea Fornari della sezione di Verona). In classifica la Pro è ancora imbattuta con 8 punti mentre i veneziani inseguono a quota 6 e sono reduci da 2 sconfitte arrivate però contro San Giorgio Sedico e la capolista Piovese. 

INDISPONIBILI - Dall’infermeria arrivano purtroppo pessime notizie. Il centrocampista Alessandro Luise dopo l’ennesima visita di controllo ha avuto la conferma della rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Sarà quindi necessaria l’operazione con i canonici 5/6 mesi di recupero, il che vuol dire stagione già finita. Tutta la società e i compagni fanno un grosso in bocca al lupo al capitano per l’operazione dandogli appuntamento per la prossima stagione. L’altra tegola arriva in difesa dove Gianluigi Marcato, uscito domenica per una botta al piede, ha rimediato la frattura all’alluce che lo terrà fuori dai giochi per almeno un mese e mezzo. Per domani in porta mancherà ancora Enrico Noè che è comunque in recupero e potrebbe essere disponibile per la prossima in casa contro il Borgoricco. 

PREPARTITA - L’allenatore Stefano Berto non può nascondere il dispiacere per i due gravi infortuni di Luise e Marcato: «E’ logico che in questo momento vogliamo far sentire il nostro affetto ad Alessandro augurandogli il meglio per l’operazione ed il recupero. Ragionando da allenatore perdo un ottimo centrocampista che speravo di avere presto a disposizione perché in quel reparto siamo contati. Peccato anche per Marcato che stava prendendo sempre più convinzione, temo che lo vedremo solo nel girone di ritorno. Purtroppo questo è il periodo dove aumentano gli infortuni anche se per il momento ho una rosa attrezzata che può fare bene comunque». 

Su cosa hai lavorato in settimana con la squadra? 
«Ho chiesto più cattiveria e determinazione, quello che facciamo in questo momento non basta per vincere le partite. Serve alzare l’intensità di gioco, contro il Saonara eravamo lenti nelle ripartenze e una volta che loro si sistemavano in difesa era poi difficile trovare spazi per far male». 

Del Real Martellago cosa temi?
«Sento dire che sono una squadra in crisi ma guardando i risultati non mi sembra proprio. Domenica fino a 5’ dalla fine stavano vincendo per 1 a 0 in trasferta contro la Piovese segno che stanno bene. Davanti poi hanno due attaccanti come Bidogia e Conte che sono nomi pesanti per la categoria. Noi dovremo giocare palla a terra con cambi di gioco per provare a sorprenderli dietro. Il meteo prevede pioggia ma a Martellago hanno un bel campo che dovrebbe permettere di giocare comunque un buon calcio». 
Alberto Duprè
 

19 ottobre 2017

IL PUNTO DI VISTA TECNICO CON MISTER STEFANO BERTO


L’Union Pro contro il Saonara Villatora ha raccolto il primo 0 a 0 della stagione. Fosse stato un match di pugilato la vittoria sarebbe arrivata ai punti ma nel calcio vince chi la butta dentro e contro la diga eretta dai padovani non c’è stato verso vuoi per la bravura del loro portiere Baldan vuoi per l’imprecisione sotto porta dei biancoblu. 

Mister contro una squadra che concede pochissimo le occasioni le avete avute ma non è bastato per vincere. 
«Avevo detto ai ragazzi che ci sarebbero capitate una o due occasioni in tutto e avremmo dovuto essere pronti a sfruttarle. Per bravura del loro portiere e per un po’ di imprecisione nostra non ci siamo invece riusciti pur creando almeno due palle gol nel primo tempo e due nel secondo. Serviva un po’ più di cattiveria contro una squadra che concede poco. Il Saonara non gioca, la prima palla che ha avuto il portiere perdeva già tempo... Noi comunque dobbiamo guardare in casa nostra e dovevamo fare di più per prendere i 3 punti. Queste sono le partite che rischi anche di perdere dopo aver dominato magari su qualche palla inattiva. Loro aspettano fino alla fine per provare il colpaccio». 

Quando è entrato Ballarin ci si aspettava che togliessi un centrocampista per provare il tutto per tutto. 
«Si poteva fare anche il 4-2-3-1 tenendo dentro Visinoni e aggiungendo Ballarin giocando con 4 punte ma per me l’equilibrio è fondamentale. Se poi perdi la partita è perché avevi 4 punte in campo anche se io non guardo le critiche. Abbiamo creato fino all’ultimo mantenendo il 4-3-3, concedere 4 attaccanti all’avversario non è mai facile anche perché non c’erano le avvisaglie di un nostro forcing, anzi loro hanno fatto meglio nella ripresa che nel primo tempo. Con loro chiusi in difesa non era poi automatico che mettendo una punta in più ci fossero più spazi, è tutto da dimostrare». 

Fra i giovani bene Mezzato e Coin impreciso sei d’accordo? 
«Si, una nota di merito va senza dubbio a Mezzato che è entrato con lo spirito giusto non sbagliando praticamente nulla. Bene anche Zanatta, ha avuto anche l’occasione per segnare ma ha calciato troppo pulito, in queste occasioni i ragazzi non devono chiedere “permesso” ma metterci più cattiveria. Coin in effetti ha giocato un po’ sottotono, non gli sono riuscite quelle giocate semplici che di solito sa fare ma ci sta la giornata no». 
Alberto Duprè
 

GLI APPUNTAMENTI DEL FINE SETTIMANA


ECCELLENZA: Real Martellago - Union Pro
Domenica 22 ottobre ore 15 e 30 - Martellago, stadio di via Trento.

JUNIORES ELITE: Union Pro - Cavarzano Oltrardo
Sabato 21 ottobre ore 15 e 30 - Preganziol, stadio di via Manzoni.

ALLIEVI ELITE: Union Pro - Giorgione
Domenica 22 ottobre ore 10 e 30 - Mogliano Veneto, campo settore giovanile di via Ferretto.

ALLIEVI SPERIMENTALI: Team Biancorossi - Union Pro
Domenica 22 ottobre ore 10 e 30 - San Biagio di Callalta, campo di via Olimpia.

GIOVANISSIMI ELITE: Union Pro - Montebelluna
Domenica 22 ottobre ore 10 e 30 - Preganziol, stadio di via Manzoni.

GIOVANISSIMI SPERIMENTALI: Bocar Juniors - Union Pro
Domenica 22 ottobre ore 10 e 30 - Corbola (RO), campo di via Rosetti Pampanini.

GIOVANISSIMI PROVINCIALI: Union Pro - Condor S.A. Treviso
Domenica 22 ottobre ore 19 e 15 - San Trovaso, campo di via Bassa.

ESORDIENTI A 9 PRIMO ANNO: Union Pro - Vittorio Falmec
Sabato 21 ottobre 15 e 30 -Mogliano Veneto, campo settore giovanile di via Ferretto.

ESORDIENTI A 9 SECONDO ANNO: Union Pro - Nervesa
Sabato 21 ottobre ore 17 - Mogliano Veneto ,campo settore giovanile di via Ferretto.

PULCINI A 7 SECONDO ANNO: Vedelago - Union Pro
Sabato 21 ottobre ore 16 - Campo di Vedelago via Marconi.

15 ottobre 2017

L'UNION PRO FA LA PARTITA MA CONTRO IL SAONARA FINISCE 0 A 0 - NON BASTANO 5 OCCASIONI DA GOL

UNION PRO 0 SAONARA VILLATORA 0 
UNION PRO (4-3-3): Scarpa*; Bonotto (st 31’ Nobile), Ginocchi, Da Lio, Marcato* (st 4’ Mezzato*); Coin* (st 16’ Zanatta*), Minio, Fuxa; Moretto, Visinoni (st 34’ Ballarin), De Poli. 
PANCHINA: Marton, Polato*, Calza*. 
ALLENATORE: Stefano Berto. 
SAONARA VILLATORA (4-2-3-1): Baldan; Cacco*, Barison, Fortini, Vezù; Talato, Vignato; Ruffato*, Masiero (st 43’ Giorgio Pittaro), Pittalis* (st 27’ Santi*), Giulio Pittaro (pt 35’ Rampazzo). 
PANCHINA: Pilan*, Cavraro*, Tamarin*, Tomasin*. 
AMMONITI: Talato. 
ALLENATORE: Tiziano Mazzucato. 
ARBITRO: Marco Menozzi della sezione di Treviso. 
ASSISTENTI: Ares Beggiato e Nicola Zaltron della sezione di Schio. 
NOTE - Calci d’angolo 7 a 6 per l’Union Pro. *Under a referto. Recupero: pt 1’, st 4’. Spettatori 200 circa. 

MOGLIANO VENETO - L’Union Pro prova a vincere in tutti i modi ma come previsto il Saonara si conferma squadra ostica che bada al sodo concedendo zero allo spettacolo. Nonostante la tattica ostruzionistica dei padovani l’Union ha costruito comunque 5 palle gol nitide non concretizzate o per la bravura del portiere del Saonara o per imprecisione. Resta la soddisfazione di rimanere ancora imbattuti e la consapevolezza che con il gioco i risultati prima o poi arriveranno. 

CRONACA PRIMO TEMPO - Al 4’ Masiero calcia in porta una punizione da posizione defilata direttamente in porta con Scarpa bravo a respingere con i piedi. All’8’ dopo una mischia in area Coin è bravo a crossare basso dalla destra con Barison che in scivolata spazza in corner. Al 24’ De Poli lancia sulla corsa Coin che viene chiuso da Fortini in angolo. Al 28’ Visinoni riceve da rimessa laterale dopo un doppio controllo al volo calcia di destro con Baldan che blocca a terra. Nel finale di tempo la Pro aumenta il forcing sfiorando il vantaggio. Al 37’ De Poli difende palla al limite e allarga a sinistra per Moretto che calcia al volo con il mancino con Baldan che si allunga e devia sul palo; l’azione prosegue con il destro di Visinoni bloccato a terra dal portiere. Al 41’ Fuxa dalla trequarti imbuca in area per Moretto che viene anticipato all’ultimo dall’uscita bassa di Baldan. Al 42’ Marcato dalla sinistra mette in area per Moretto che calcia al volo rasoterra sfiorando il palo. 

CRONACA SECONDO TEMPO - Al 10’ Moretto prova la percussione centrale ma al momento del tiro viene chiuso da Barison. Al 20’ Visinoni difende palla fra due difensori e serve un assist d’oro a Zanatta che spreca calciando in bocca a Baldan. Al 21’ Visinoni si libera bene in area e calcia rasoterra sul primo palo ma il portiere ospite si supera e respinge. Dopo 1’ su una punizione tagliata in area di Moretto Da Lio si trova sui piedi la palla gol all’altezza dell’area piccola ma calcia di sinistro addosso a Baldan. Al 38’ su angolo di De Poli il neo entrato Ballarin si smarca bene di testa ma mette a fil di palo per questione di centimetri. Negli ultimi minuti il Saonara si chiude ancora di più provando il colpaccio su qualche palla inattiva ma per Scarpa c’è solo lavoro di ordinaria amministrazione. 

ALTRI RISULTATI - Giorgione 4 Careni Pievigina 2, Nervesa 0 Porto Viro 1, Piovese 2 Real Martellago 1, Sandonà 1 Istrana 0, Union QDP 6 Cornuda Crocetta 2, San Giorgio Sedico 0 Borgoricco 1, Vittorio Falmec 1 Liapiave 3. 
Alberto Duprè
 

14 ottobre 2017

L'UNION PRO OSPITA IL SAONARA VILLATORA PER TORNARE ALLA VITTORIA (15 E 30) - FUORI NOE', SIMIONATO E LUISE

L’Union Pro nella sesta giornata di campionato ospita in casa il Saonara Villatora (Mogliano ore 15 e 30, arbitra Marco Menozzi della sezione di Treviso). In classifica i padovani hanno 6 punti, uno in meno della Pro, ma finora sono stati gli unici a riuscire a battere la capolista Piovese oltre ad imporre il pareggio in casa del forte Sedico. Nei precedenti poi l’Union ha sempre sofferto le pene dell’inferno: 2 sconfitte, un pareggio e una vittoria in trasferta la scorsa stagione. 

NEO DOTTORE - In settimana il capitano Alessandro Luise si è laureato a Padova in Filosofia con 110 e lode. Da parte di tutta la società vanno le congratulazioni per questo prestigioso traguardo ad un ragazzo campione in campo e anche nella vita. 

INDISPONIBILI - Sono 3 gli assenti per questa sfida. La brutta novità arriva dal portiere Enrico Noè che mercoledì in allenamento si è procurato la lussazione del mignolo della mano con prognosi di 2/3 settimane per il recupero. In difesa Alberto Simionato viene tenuto precauzionalmente a riposto anche se ha quasi smaltito l’affaticamento muscolare. A centrocampo infine ancora indisponibile Luise che martedì avrà una nuova visita al ginocchio con i tempi di recupero che al momento non si possono stabilire. 

PREPARTITA - L’imperativo è quello di voltare subito pagina dopo i 2 punti buttati a Cornuda come sottolinea l’allenatore Stefano Berto: «Alla ripresa degli allenamenti ci siamo confortati serenamente con i ragazzi per capire cosa non ha funzionato domenica e per non ripetere gli stessi errori fatti. Siamo arrivati alla conclusione che è stato solo un problema di concentrazione perché fino al loro primo gol non c’era nessuna avvisaglia di una loro rimonta. Preso il 2 a 1 dovevamo chiuderla con il terzo gol o comunque bastava gestire l’ultima azione senza perdere palla a centrocampo». 

La reazione della squadra in settimana l’hai già vista? 
«Si si ci siamo allenati bene e sono sicurissimo che sul piano della prestazione faremo bene. I ragazzi sono carichi e io più di loro, vedremo di trasformare questa energia in campo». 

Il Saonara però è una squadra a dir poco ostica, per stanarli servirà una grande prestazione sei d’accordo? 
«Sicuramente. Servirà grande pazienza e determinazione mettendo in campo tutta la qualità che abbiamo. Loro sono una squadra molto equilibrata visto che hanno fatto 3 gol subendone 4. Noi come caratteristiche siamo più portati ad attaccare visto che in 5 partite abbiamo fatto 11 gol senza contare le occasioni create. Moretto l’ho visto molto motivato in allenamento, sono sicuro che farà una grande partita anche perché le sue doti di attaccante non sono certo in discussione». 
Alberto Duprè