26 settembre 2012

Conosciamoli meglio : ANDREA MANZAN



Nella nostra sala stampa virtuale fa oggi la sua comparsa Andrea Manzan, l'attaccante di peso dell'Union Pro già autore di quattro centri in questa stagione tra campionato e coppa.
Moglianese, 26 anni per 1.90 di altezza, Andrea comincia a tirare i primi calci nella squadra della sua città iniziando dalla categoria allievi. Fu un suo amico infatti a invogliarlo a mettere “i tacchetti” dopo aver praticato ciclismo sin da giovanissimo. Nel 2003, nel corso del campionato juniores, si toglie lo sfizio di debuttare in prima squadra impegnata, allora come quest'anno, nel campionato di Promozione. Nel 2004 Manzan si trasferisce nella vicina Chirignago, dove disputerà ben cinque stagioni intervellate da una parentesi a Favaro, in Eccellenza, nel 2007-08. E' a questo periodo che sono legati i ricordi più significativi sia in positivo che in negativo nella carriera di Andrea: “il ricordo più bello di sicuro è stato il mio primo gol in prima squadra. Giocavamo contro il Cessalto e nel secondo tempo Alberto Gionco (che saluto) mi passa un pallone filtrante in area e mi sono trovato a tu per tu con il portiere superandolo con un pallonetto...la gioia è stata tantissima!!!”. Proprio in quella stagione il Gazzera Chirignago sembra poter vincere il campionato ma in extremis viene beffato dai rivali del Musile, una beffa che Andrea ha fatto fatica ad accettare. Nel 2010 scende in prima categoria con la maglia dell'Ambrosiana Padova dove le sue qualità sottoporta da categoria superiore gli fruttano il titolo di capocannoniere. L'anno scorso finalmente il “figliol prodigo” fa ritorno a casa disputando un annata da ricordare: 12 centri nonostante un infortunio che lo tiene lontano dai campi fino a novembre. Data la sua esperienza chiediamo ad Andrea cosa, secondo lui, è cambiato dalla società dell'anno scorso rispetto a quella attuale: “le differenze sono molte, basta pensare al numero dei tesserati ma anche nell'attenzione ai minimi particolari: da quella dell'Union Pro nei nostri confronti alla preparazione delle partite in allenamento”. La decisione di rimanere è stata presa dopo aver appurato la serietà del progetto: “credo nella società, nelle persone che ci lavorano e soprattutto nella squadra che sulla carta può arrivare ai vertici del campionato”. Una squadra che Manzan cercherà di aiutare con le sue caratteristiche di prima punta brava a far salire i reparti, a tenere palla per favorire gli inserimenti dei centrocampisti e naturalmente, vista la stazza, grazie ai colpi di testa sottoporta che all'occorrenza possono trasformarsi in preziose sponde verso i compagni vicini. Per crescere ancora Andrea si ispira sempre agli insegnamenti dei suoi vecchi compagni degli anni trascorsi a Chirignago: le sue prime chiocce Alberto Gionco e Lele Giacobe, oltre naturalmente ai numerosi “top players” nel suo ruolo.
Fuori dal campo invece Andrea è un ragazzo semplice che ascolta molta musica, si diverte in modo sano e si concede ancora qualche sgambata in bicicletta. Ma la vita di routine ha bisogno di avere qualche valvola di sfogo, ecco allora che Andrea, da ragazzo tranquillo, si trasforma in animale da porta con la maglia dell'Union Pro per la quale darà tutto l'impegno possibile cercando di togliersi in futuro numerose soddisfazioni. Per far questo si appella naturalmente ai nostri tifosi che invita a seguire la squadra anche in trasferta per sostenere i giocatori durante le prossime “battaglie domenicali”.

7 commenti:

  1. Andrea Manzan uno di noi !!!

    RispondiElimina
  2. Andrea Manzan uno di voi

    RispondiElimina
  3. Certo Andrea è dell' Union Pro, ma tu di chi sei ?
    Non è che sei uno dei gufi che tifa contro ???

    RispondiElimina
  4. Andrea no staghe badar ! cassighela dentro domenega e basta!

    RispondiElimina
  5. UNO DI NOIIII...MANZAN UNO DI NOOOOI... UNO DI NOOOOOIIIIIII... MANZAN UNO DI NOOOOIIIII

    RispondiElimina
  6. Sfonda la rete... Andrea sfonda la rete....sfonda la rete.... Andrea sfonda la rete !!

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.