8 settembre 2012

. IL PUNTO DEL PRES

Finalmente si gioca sul serio! Tra oggi e domani, dopo ore e ore di sudore spese dai nostri ragazzi in allenamento  tra le grinfie dei loro Mister e del nostro preparatore atletico Francesco, scendono in campo tutte le nostre squadre più rappresentative  per iniziare la lunga avventura dei loro campionati. Scenderanno in campo la Prima Squadra di Checco Feltrin e gli Juniores Regionali di Lele Rado in una eccitante doppia sfida con il Laguna di Venezia, i primi a Mogliano ed i secondi a Murano, gli Allievi regionali di Stefano Berto a Belluno, gli Allievi Sperimentali di Mister Giuman a Monselice con La Rocca, i Giovanissimi Regionali di Daniele Battaggia in casa a Preganziol con il Cornuda Crocetta. La mia personale impressione, avendoli seguiti negli allenamenti è che sia stato svolto un lavoro intenso e di ottima qualità da tutti loro. Ci sono state molte amichevoli, anche di lusso che hanno visto le nostre squadre ben figurare. Unico neo la sconfitta dei ragazzi di Checco Feltrin a Noale domenica scorsa in Coppa Veneto in una partita in cui non abbiamo giocato con il piglio mostrato nelle partite precedenti e dove abbiamo patito l' avversario per un tempo,  per poi ritrovarci  solo nella ripresa. La voglia di riscatto deve essere al massimo per fare una partita diversa domani! Ci saranno alcune assenze per squalifiche dello scorso anno ( Franchetto e Lorenzatti ) ed infortunio ( Giuliato e Noè ) ma questa sarà una grande occasione per chi sarà chiamato a rimpiazzarli.
Ora il verdetto passa al campo, da sempre giudice , a volte impietoso, del nostro sport. Non sempre  i risultati del campo saranno pari alle aspettative. Tutti noi speriamo che il verdetto del campo di questo primo weekend ci dica che siamo già competitivi con squadre di livello in tutte le categorie, in grado di praticare quel calcio fatto di tecnica e possesso palla ma anche  intensità, velocità di esecuzione, palla a terra, agressività nella riconquista del pallone  che dovrà essere il nostro comune denominatore quest' anno. Ma se il campo non ci dovesse dar ragione e  ci dirà che c' è ancora da lavorare non dovremo abbatterci ma solo  darci dentro con rinnovata passione per migliorarci. Probabilmente in pochi conoscono il nostro nome, FC Union Pro, e molti magari ci chiederanno domani da dove veniamo fuori... A voi ragazzi il compito di far conoscere la nostra nuova realtà, il nostro nome, il nostro simbolo, la nostra maglia  in tutti i campi della nostra regione. Saremo al vostro fianco da subito.
In bocca al lupo da parte mia ma  anche di Maurizio Michielan e di tutti i  nostri dirigenti.
Forza Union Pro !

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.