4 novembre 2012

Portomansuè - FC Union Pro 1-0

Portomansuè - FC Union Pro 1-0
marcatori: Bozzon al 6'pt


Portomansuè:
1 Posocco, 2 Borgolotto, 3 Pavan, 4 Tonton (18 Talazzo dal 34'st), 5 Rosolen, 6 Dei Negri, 7 Cester, 8 De Nardi, 9 Bozzon, 10 Zucchiatti (13 Tamai dal 11'st), 11 Gbali (14 Rizzioli dal 11'st).
All. Sig. Simone Piovanelli 
A disposizione:
12 Baldo, 13 Tamai, 14 Rizzioli, 15 Violo, 16 Clementi, 17 Piovesana, 18 Talazzo


Fc Union Pro:
1 Noè, 2 Bonotto, 3 Franceschinis (13 Ziliotto dal 40'st), 4 Lorenzatti, 5 Franchetto, 6 Stradiotto, 7 Luise, 8  Giuliato (18 Manzan dal 30'st), 9 Basso, 10 Comin, 11 Baratella (16 Fuxa dal 16'st). 
All. Sig. Francesco Feltrin
A disposizione:
12 Freschi, 13 Ziliotto, 14 Cecchetto, 15 Fiacchi, 16 Fuxa, 17 Trevisan, 18 Manzan

Arbitro: Sig. Faraon di Conegliano

Note: Ammoniti Bozzon al 9'pt, Franchetto al 36'st, Posocco al 45'st, Angoli: 3-8

Il fortino del Portomansuè si rivela inespugnabile anche per l'Union Pro, a cui non basta la reazione immediata allo svantaggio iniziale per recuperare un risultato positivo che scivola via, proprio come i tacchetti di molti giocatori, sul campo bagnato del comunale di Portobuffolè. Un campo, quello del comune più piccolo della provincia trevigiana, che si è rivelato molto insidioso per i nostri giocatori penalizzati, oltre che dal terreno pesante, anche dalle dimensioni ridotte che hanno scoraggiato soprattutto le iniziative sulle fasce limitando le consuete sgroppate di Bonotto e Franceschinis. Si interrompe così la striscia di cinque risultati utili consecutivi per l'Union Pro che in classifica viene raggiunto proprio dagli avversari odierni tanto balbettanti in trasferta (4 pareggi) quanto imbattibili in casa (4 vittorie e 12 reti segnate). Così come avvenuto domenica scorsa, i nostri ragazzi subiscono la rete degli avversari alla prima occasione: siamo al 6' quando sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Tonton, Bozzon riceve palla da sinistra e indovina l'angolo giusto con un rasoterra ben piazzato. L'Union Pro non si lascia condizionare dal risultato e produce la sua prima azione pericolosa al 14' quando Comin, imbeccato bene da Lorenzatti, salta il portiere in uscita ma si allarga troppo a sinistra e quando prova la conclusione si fa murare in corner dallo stesso Posocco. Al 21' Franceschinis si esibisce in uno spettacolare colpo di testa che anticipa l'avversario e fa partire il contropiede dell'Union Pro: ancora una volta è Comin che si avvicina per vie centrali a Posocco ma neppure stavolta il portiere del Portomansuè si lascia sorprendere deviando il tiro a Lele. L'azione prosegue ma Basso da posizione defilata non riesce a inquadrare la porta. Ancora Franceschinis al 29' prova una percussione centrale, liberando al tiro Giuliato che impegna Posocco alla deviazione in angolo. I padroni di casa non stanno però a guardare e si rendono pericolosi con Cester, uno dei migliori oggi, che al 36' trova lo spazio per il cross pescando Bozzon in area di rigore: Noè però nega all'attaccante la gioia della doppietta deviando in corner la sua girata di prima intenzione. Il primo tempo regala emozioni anche nel finale con i nostri ragazzi che fanno di tutto per trovare un pareggio meritato visto il numero delle occasioni create. Al 38' la sciabolata morbida di Lorenzatti mette in movimento Basso, il quale, dopo una breve corsa, serve al centro l'accorrente Giuliatto che si alza la sfera e prova un pregevole pallonetto al volo che termina sulla parte alta della rete. Prima del riposo Posocco dice di no sia al tiro dalla distanza di Bonotto al 43' che alla deviazione ravvicinata di Giuliatto dopo un assist da destra di Comin al 44'. In verità il reattivo portiere non potrebbe nulla sul tiro di Basso allo scadere, ma l'arbitro ferma tutto per un dubbio fuorigioco. Nella ripresa la partita è molto più fisica e nervosa della prima frazione di gioco soprattutto a causa dell'atteggiamento più prudente del Portomansuè che chiude gli spazi ai nostri giocatori e alza le barricate a protezione del vantaggio. L'Union Pro ci prova al 7' con Baratella senza impensierire peraltro Posocco e grazie a numerose mischie formatesi sui corner o sui calci piazzati. Feltrin si gioca il tutto per tutto dapprima spostando Luise trequartista dopo l'uscita di Baratella e in seguito con l'ingresso di Manzan per un inedito 4-3-3 che però non scaturisce effetti eclatanti così come la spinta nel finale di Ziliotto. Nel dopogara il presidente Gaiba cerca di vedere comunque il lato positivo di questa sconfitta: "sono convinto che usciamo bene da questa partita, ho visto un grande spirito di squadra e abbiamo creato molto specialmente nel primo tempo. La differenza l'ha fatta un episodio anche perchè loro non hanno praticamente mai tirato in porta seppure in casa finora avessero sempre segnato con facilità. Devo dire che, nonostante il Portomansuè si sia dimostrata una squadra brava a difendersi e a ripartire con i suoi esterni, molto grintosa e organizzata, non mi ha fatto una grandissima impressione e credo che nella partita di ritorno sarà tutta un'altra storia". Una battuta finale il presidente ce la regala anche sull'arbitro: "mi rendo conto che non è facile dirigere partite fisiche ma oggi l'arbitro ha dimostrato poca personalità anche se tutto sommato non ha condizionato pesantemente il risultato".

13 commenti:

  1. allora bravi se vincono, bravi se perdono ??????

    RispondiElimina
  2. Non ha condizionato il risultato ? ?
    Beh ! da quello che ho visto non mi sembra che sia stato molto lucido e imparziale nel finale di gara.

    RispondiElimina
  3. Portobuffolè è il comune con meno abitanti, non il più piccolo

    RispondiElimina
  4. dalla ex Serie C alla Promozione le misure minime dei campi sono tutte 100x60 solo in A e B sono 105 x 68 (o 65 in particolari condizioni): dunque si parla di una differenza di soli 4 metri per lato in larghezza e 2,5 m in lunghezza

    RispondiElimina
  5. Non appartengo alla schiera , di moda oggi, che giudica la prestazione solo dal risultato. A leggere i nostri quotidiani sportivi o a sentire i commenti, sembra che la squadra che vince abbia comunque ragione, anche se gioca male e chi perde sia da criticare anche se gioca bene. I Nostri da quattro partite stanno giocando ala grande ed oggi, pur perdendo, hanno per me fatto la migliore prestazione dell' anno. Prima , pur vincendo, non mi convincevano. Anche alcuni dei nostri tifosi ( secondo me quelli che hanno fatto poco sport ! ) vedo che valutano prima il risultato e poi la prestazione... Ma chi o cosa volete criticare dopo una partita del genere ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Completamente d'accordo con il Pres!!!!
      I ragazzi stanno giocando proprio bene e non si possono accusare proprio di nulla... avanti così!!

      Elimina
    2. La critica solo all'arbitraggio

      Elimina
  6. ma basta criticare sempre e comunque tutto e tutti...basta!!!sembra che chi legge questi blog sia perfetto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. criticare x crescere anca se no te piaxe

      Elimina
    2. allora abbi il coraggio di firmare le critiche,senza nasconderti dietro l'anonimato

      Elimina
    3. senti da che pulpito caro anonimo... ridicoeo

      Elimina
  7. Cari signori il problema arbitri lo vediamo tutte le domeniche e in varie salse nelle categorie superiori.
    Cosa ci aspettiamo di vedere nella nostra serie : dei mostri di imparzialità e correttezza ?

    RispondiElimina
  8. UN plauso ai ragazzi per l'impegno e la grinta dimostrate oltre al buon gioco.Continuate così e i risultati positivi arriveranno di certo !


    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.