16 dicembre 2012

IL PUNTO CON MISTER FELTRIN


Dopo le ultime domeniche trascorse da spettatore forzato, diamo la parola a mister Francesco Feltrin per fare insieme a lui un punto della situazione alla vigilia del giro di boa del campionato.
“Le mie domeniche sono sempre state all'insegna del calcio giocato, la scorsa a Montebelluna e questa a Quinto dove, nonostante il campo fosse pesante, si poteva regolarmente giocare”. Una scelta discutibile dunque quella che ha imposto lo stop di tutti i campionati regonali: “So che in alcune provincie hanno avuto seri problemi di maltempo ma in qualche campo si poteva giocare ed è un peccato non poter concedere ai ragazzi la possibilità di dimostrare la loro voglia sfogandosi sul campo”. Feltrin ci conferma come la squadra stia attraversando un buon momento di forma: “dopo le ultime partite ben giocate ho visto i ragazzi decisi anche in allenamento nonostante il ghiaccio e il fango anche se la pausa forzata ci costringerà a modificare i piani di lavoro”. Visto che l'intensità degli allenamenti è finalizzata alla partita domenicale, la squadra dovrà infatti svolgere carichi di lavoro più pesanti quando non scende in campo e domani sera è stata organizzata una partitella in famiglia con la juniores per mantenere efficiente la condizione del gruppo. “Ora cercheremo di ricaricare le pile in vista delle prossime partite in cui cercheremo di non perdere punti preziosi per poi affrontare le prime in classifica nel mese di gennaio”. Domani si chiuderà il mercato di dicembre e Feltrin annuncia con soddisfazione che la rosa resterà cosi com'è ad eccezione della partenza di Biancato. “Qualche tempo fa ho detto ai ragazzi che non erano contenti di rimanere o che volevano trovare più spazio che sarebbero stati liberi di andare e così Fabiano ha preferito trovare un altra sistemazione, con lui il rapporto è rimasto buono e gli auguro di trovare spazio nella sua futura squadra”. Gli altri giocatori invece sono rimasti tutti con l'aggiunta degli juniores Simone Giurin e Gianluca Trevisan ormai aggregatisi stabilmente al gruppo dei “grandi”. A proposito di questo Feltrin ribadisce con soddisfazione come l'Union Pro sia una delle formazione mediamente più giovani dell'intero campionato. In vista dei prossimi impegni torneranno a disposizione anche gli acciaccati Nicola Stradiotto, la cui assenza è stata degnamente compensata dalle prestazione di Federico Ziliotto sulla fascia destra e di Alberto Bonotto e Cristian Cecchetto al centro della difesa, e di Andrea Manzan reduce da un malanno alla schiena. “Ora che ho recuperato tutti sarò spesso in difficoltà- dice sorridendo Feltrin- visto che avrò veramente l'imbarazzo della scelta su chi far giocare e sarò costretto anche a mandare in tribuna giocatori importanti”. Ribadendo la sua piena fiducia nel gruppo, confermata dal fatto di non aver integrato nessun nuovo giocatore alla rosa, Feltrin si augura che nel 2013 la squadra possa giocarsela con tutti. “Desidero portare l'Union Pro più in alto possibile ribadendo che il nostro obiettivo sono i playoff e a differenza del girone d'andata in quello di ritorno vorrei riuscissimo a vincere anche i big match. Questo dipenderà molto dal momento in cui arriveremo alla partita e dalla nostra capacità di segnare. Se è vero che abbiamo creato molto non siamo riusciti spesso a concretizzare anche se ho visto buone risposte contro il Villorba sia da Lele Comin che da Simone Basso senza dimenticare Andrea Manzan che secondo me nelle prossime partite saprà darci una grossa mano!” Ringraziamo il mister per questa intervista e auguriamo a lui i nostri più sinceri auguri di buone feste e di riuscire a realizzare i suoi obiettivi professionali.

8 commenti:

  1. christian si scrive senza h!

    RispondiElimina
  2. Mi è sfuggito...correggo subito! Andrea

    RispondiElimina
  3. Mister con questa squadra e con questi elementi Lei potrebbe tornare agli arbori di qualche anno fa.
    Auguri !

    RispondiElimina
  4. Ridicoli parlare dei giovani i poveri neo entrati dai grandi scaldano per bene la panchina e poi un bel grazie ai giovani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho capito niente ... prova a ripetere con parole tue ...

      Elimina
    2. Meglio di no con le sue.

      Elimina
    3. Dimmi da quanto non gioca una partita il giovane Trevisan visto che parlate e vero avranno spazio il prossimo anno quindi io dico fateli giocare ialmeno nella juniores tu sì Feltrin punti sui giovani

      Elimina
    4. Vai a farti un giretto anonimo va !
      Impara ad osservare in silenzio e solo dopo aver riflettuto su quello che hai da dire, ripensaci e dopo averci ripensato , stattene zitto che è meglio.

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.