11 febbraio 2013

LE PAGELLE DEL PRES : CODOGNE' 0 - FC UNION PRO 0

Mentre mi avvicinavo in macchina al Comunale di Codognè pensando alla partita di oggi, ero sicuro che sarebbe stata una partita difficile, probabilmente brutta e spigolosa. Per una serie di motivi. In primo luogo per la nostra leggera flessione psico-fisica nelle ultime due partite, comunque portate a casa, in secondo luogo per le numerose assenze dalla nostra parte, con Ale Franchetto e Luise squalificati e Manzan,Giuliatto e Baratella ancora indisponibili per noie fisiche in via di lenta risoluzione e Comin acciaccato da domenica scorsa che si era allenato solo il Venerdì, in terzo luogo per la quadratura dell' avversario, che subisce poco e che ha giocato diversi scherzetti a squadre d' alta classifica. L' Union Pro ha presentato Cristian Cecchetto insieme a Capitan Stradiotto come coppia di centrali difensivi, con Leo Cagnato e Fuxa davanti a Federico Lorenzatti in mezzo ed il giovane Casarotto a supporto di Lele Comin e Simone Basso davanti. La partita purtroppo non ha fatto che confermare le mie previsioni. I nostri ragazzi non hanno certo brillato, e pochi oggi hanno giocato al loro livello abituale. Il centrocampo, nostro abituale punto di forza,  non è riuscito quasi mai a costruire gioco, dietro non siamo stati così sicuri come in precedenti uscite e davanti raramente siamo riusciti a tenere su palla ed a liberarci al tiro. A dir la verità l' inizio dei ragazzi di Checco Feltrin è stato incoraggiante, con diversi inserimentri senza palla riusciti prima con Stefano Casarotto che si libera al tiro di destro con una pregevole giocata sull' out sinistro, ma è bravo l' estremo avversario a sventare e poi con Lele Comin che manca di poco la conclusione. Poi i nostri si spengono e le giocate lunghe hanno il sopravvento sul fraseggio corto e rapido, che è sempre stato uno dei nostri punti di forza. Resta poco da ricordare della partita e l' unico tiro in porta che si registrerà ancora dei nostri sarà una girata di Basso a lato a metà della ripresa. In mezzo tanto gioco spezzettato, molti appoggi sbagliati e lentezza nel far girare la palla, con gli avversari, di età media molto bassa,  apparsi più reattivi. Mister Feltrin  ha cambiato anche l' assetto tattico ad inizio secondo tempo, con gli inserimenti contemporanei di Fiacchi e Nobile a rilevare Cagnato e Casarotto e lo spostamento di Gian Fuxa a trequartista e lo spostamento di Bonotto ad interno di centrocampo. Ma poco è cambiato ed anzi alcuni svarioni difensivi potevano costarci molto cari ed è così che i nostri avversari hanno avuto le loro migliori occasioni con il bravo e lungo attaccante Lenisa ed il giovane e promettente 96' Dal Mas.  Su entrambe si è opposto con bravura e senso della posizione Enrico Noè a cui va oggi sicuramente la palma di Man Of The Match. Spesso partite giocate così si finiscono anche per perdere, ma il fatto che i nostri ragazzi siano comunque rimasti imbattuti ed abbiano portato a casa il punto deve essere salutato con gioia, sempre che da Domenica prossima il registro della gara sia diverso e si ritorni a giocare come l' Union Pro ha dimostrato di saper fare. C' è bisogno di ripartire subito con grande voglia ed applicazione, ora che il campionato sta entrando nella sua fase cruciale. Dobbiamo concentrarci sul gioco e ritrovare l' intensità delle partite migliori.
Domenica prossima ci attende a Murano una traferta altrettanto scorbutica, con un avversario forse inferiore al Codognè come squadra, ma più assetato di punti e con un ambiente sicuramente meno rilassato di quello trovato oggi. Sarà battaglia e dovremo essere pronti. Ci rivediamo in Laguna per la prossima  !
Eccovi le pagelle di oggi :
NOE' : sempre attento  sulle uscite , bravo nel far girare la palla e far ripartire l' azione nel primo tempo. Diventa decisivo nella ripresa, prima quando con uno splendido volo devia in angolo il forte diagonale di Lenisa sulla sua sinistra e poi quando blocca a terra una pericolosa conclusione rasoterra sottomisura. Sta crescendo in sicurezza di partita in partita, il fatto che sia rimasto imbattuto anche oggi è un buon segno. Baluardo.
BONOTTO : Oggi non  è sembrato di rivedere il  Bonny fisicamente esplosivo delle precedenti partite. Il primo tempo supera poche volte la metà campo e si dedica prevalentemente alla fase difensiva. Solo un bell' affondo sulla fascia che semina lo scompiglio nella difesa ospite . Nel secondo tempo, spostato più avanti sulla linea di centrocampo, non riesce ad incidere. In maschera.
FRANCESCHINIS : sta bene e parte forte ma poi  anche lui si fa prendere dall' andazzo della gara ed incide meno e  sbaglia anche diversi appoggi. Nel secondo tempo non riesce a passare molto spesso la metà campo ed a dare una mano in mezzo. Per carità, non soffre neanche più di tanto in fase difensiva. Anche per lui una partita con poco da ricordare. Da rivedere.
LORENZATTI : cerca di mettere ordine in un centrocampo diverso dal solito il nostro Peluca e fa il suo. Parte benissimo, con uno splendido assist in area a Lele Comin. Poi il mister avversario gli spedisce sulle sue tracce il numero 10  e questo ne limita le giocate. Rispetto alle partite precedenti sbaglia anche qualche passaggio in più e non gli riesce tutto quello che vorrebbe. Ma è sempre una presenza in ogni caso. Fondamentale.
CECCHETTO : Rientra oggi in campo Cristian. E fa il suo, senza strafare, nel primo tempo, preciso nelle chiusure anche se di testa soffre i centimetri di Lenisa. L' affiatamento con Stradio non è però sempre dei migliori e specie nel secondo tempo si aprono un paio di crepe che fortunatamente gli avanti del Codognè non sfruttano. Comunque porta a casa una partita senza subire gol. Affidabile.
STRADIOTTO : rispetto alle partite precedenti perde un pò i riferimenti che aveva trovato con Ale Franchetto e sbaglia qualche giocata di troppo. Sia in fase di impostazione che in fase difensiva. Comprensibile.  Ma si fa comunque sentire e la squadra nel momento topico regge anche grazie al nostro Capitano.
CASAROTTO : parte benissimo il nostro Stefano che si libera con una prodezza e conclude bene in porta dopo pochi minuti. Si  muove molto e va a cercarsi lo spazio. Poi altre buone giocate e qualche errore di misura che sembra risentire. Cose che sono normali nella crescita di un giovane giocatore che ha certamente grandi potenzialità ma che deve imparare a giocare con la testa sgombra e senza mettersi troppa pressione. Comunque tanta esperienza in più intanto.
NOBILE : Alvise entra nell' ultima mezzora come terzino destro, ruolo che ultimamente non ha fatto molto. Alterna cose buone ad errori di piazzamento che per fortuna non ci costano cari. Ha comunque voglia di fare e capacità. In recupero.
FUXA : Gian rientra dal primo minuto nelle vesti di centrocampista interno di centrocampo. Nel primo tempo non riusciamo a tenere molto la palla ed il centrocampo è spesso saltato ed anche lui non riesce a combinare molto. Nel secondo tempo, spostato a trequartista fa meglio ma gli manca un pò la precisione nell' ultimo passaggio. Sa sicuramente far meglio e magari già alla prossima a Venezia lo potrà far vedere. Forza Gian !
BASSO : oggi Simone combina poco. Non riesce quasi mai ad entrare nel vivo del gioco e questo forse lo rende nervoso e meno reattivo del solito. Da ricordare solo una bella girata da fuori area nel secondo tempo. Può dare di più , molto di più e la squadra ha bisogno di un Basso come quello di San Giorgio.  Lo aspettiamo alla prossima !
COMIN : Lele è un generoso e vuole esserci anche se in settimana si è allenato poco per una botta presa domenica. Parte molto bene e semina da par suo il panico un paio di volte nella difesa avversaria. Poi cala e sbaglia parecchio. Vista la condizione oggi, dovrebbe forse cercare di mettersi di più al servizio dei compagni invece di cercare lo spunto personale. Ma il bomber sta già preparando la prossima a Venezia !
CAGNATO : oggi Leo non riesce ad entrare in partita ed a dare il suo solito contributo fatto di palloni recuperati e giocati con intelligenza e velocità. Ringhia sempre ma oggi in mezzo c' è molta pressione su chi porta la palla e così sbaglia più di qualche appoggio. Va via bene un paio di volte in fascia ma non molto altro da ricordare oggi.
FIACCHI : Pietro cerca di incidere in partita ed in effetti salta anche spesso l'avversario diretto e prova a seminare un pò di scompiglio. Anche di testa le spizza bene per i compagni. Non gli riesce però la giocata decisiva ma ci ha provato con caparbietà. Deve ritornare a sentirsi importante. Perchè lo è !

ALLIEVI REGIONALI 96 : VITTORIO FALMEC 0 -FC UNION PRO 2
Finalmente ed insperabilmente i  ragazzi di Stefano Berto ritornano alla vittoria contro la vice capolista, che ci aveva immeritatamente battuto all' andata. Si ritorna al bel centro sportivo Marco Polo di Vittorio Veneto, teatro di altre epiche partite dei nostri ragazzi negli anni passati. Non è stata una gran partita dal punto di vista del gioco, con i nostri che partono male ed  impacciati ma che hanno saputo stringere i denti nel primo quarto d' ora, con i padroni di casa che ci hanno schiacciato in area. Ma poi a poco a poco è uscita anche la nostra voglia di rivalsa e la velocità delle nostre punte ha creato parecchi problemi alla difesa dei padroni di casa.
Prima una ciclonica punizione di Matteo Busatto si schianta all' incrocio dei pali, poi nel secondo tempo facciamo nostra la partita con i gol di testa di Capitan Bison che toglie il pallone dalle mani del portiere e poi , dopo splendida azione di contropiede del sempre positivo Checco Barbanti che si fa ribattere il tiro dal portiere in uscita, ribadita in rete dal bravo 97 Bettin. Alla fine è bello vedere i nostri ragazzi esultare. Un bravo particolare a Christian Malnati, vero esempio per la voglia messa in campo per 90 minuti e  per il sacrificio per la squadra. Ora bisogna migliorare molto, ma intanto era importante ritrovare la voglia di vincere del gruppo e le motivazioni della squadra. Questo è il primo passo, ora questa sosta deve servire a recuperare la condizione fisica di tutti ( qui ci sarà lavoro per Francesco anche ieri presente ! ) e a migliorare il  nostro gioco di squadra che non può solo essere la somma di giocate dei singoli. Forza ragazzi !

7 commenti:

  1. forza rialziamoci e torniamo a vincere!

    RispondiElimina
  2. E' stata il replay della gara di Mirano con un avversario giovane ed aggressivo, che si chiudeva mettendo tanti giocatori dietro la linea della palla, abbassando i ritmi per poi ripartire velocemente. E' stato naturale che, dovendo vincere, nel secondo tempo ci si sia fatti trovare scoperti in qualche occasione. Il Codognè aveva preparato a dovere la partita sfruttando al meglio le sue armi, e credo che a nessuno sia passata inosservata la lentezza con cui hanno effettuato i cambi. Volevano un pareggio (o una vittoria "di contropiede") e ci sono riusciti. L'UP, con molti uomini appannati, ha dimostrato solo di soffrire molto contro le squadre che non giocano e pensano solo a difendersi (altri esempi la partita con la GOC o il Calvi). Capita quasi sempre quando non ci sono spazi e non si trova il gol. Premesso che non mi piace commentare l'operato dei mister, che vedono i ragazzi più dei commentatori della domenica... non so forse avrei invertito Bonotto e Fiacchi, o avrei cambiato leggermente modulo per creare un po' di scompiglio, per togliere qualche punto di riferimento in una squadra che si stava difendendo in 10. Sarà per la prox

    RispondiElimina
  3. Forza ragazzi!! Forza Union Pro!!!

    RispondiElimina
  4. Massimo, che ho rivisto alla partita con tanto di carrozzina, la tua lettura della gara è sicuramente da condividere. Ma a volte la squadra esperta, quando capisce che non è giornata, deve anche saper accontentarsi e portare a casa il pareggio. Ma sono sicuro che domenica prossima sarà diverso !

    RispondiElimina
  5. Non si umilia nessuno ! Si gioca, si vince, ci si rispetta a vicenda e ci si da la mano a fine partita.

    RispondiElimina
  6. NESSUNA PIETA PER IL LAGUNA 0-3 COMIN BARA BARA

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.