4 febbraio 2013

LE PAGELLE DEL PRES : FC UNION PRO 2 - MARTELLAGO 1

PROMOZIONE GIRONE D : FC UNION PRO 2 - MARTELLAGO 1

Sapevamo tutti che questa sarebbe state una partita molto complicata per tanti motivi : in primo luogo perchè il Martellago, reduce da quattro vittorie consecutive, dopo aver con profitto completato la rosa a Dicembre, è una signora squadra che crede nella rimonta play off , guidata da un Mister, Luca Cammozzo ( con il quale abbiamo condiviso vittorie e gioventù con l' Edo Mestre di Mister Gianni Benatelli ) che carica le proprie squadre al massimo. In secondo luogo perchè i ragazzi di Checco Feltrin, dopo cinque vittorie consecutive, non è detto che riescano a mantenere la stessa intensità di gioco e l' imbattibilità difensiva così a lungo, in terzo luogo perchè è un derby molto sentito con tanti ex nelle file del Martellago ( Biancato e Pasquali ex della Pro Mogliano e Agostini e Meneghel ex dell' Union Preganziol ). La cornice di pubblico al Comunale di Preganziol è di quelle degne di una partita di tale importanza, con tanti visi noti ed anche la presenza del Presidente Federale Bepi Ruzza. Mister Feltrin schiera la stessa squadra di domenica scorsa, con trequartista il '96 Casarotto. E difatti la partenza è tutta a favore degli ospiti gialloblù, che dimostrano di aver preparato  bene la gara, facendo accentrare Fabiano Biancato a chiudere gli spazi a Federico Lorenzatti, obbligando i  nostri difensori a calciare lungo, con gli ospiti che, molto aggressivi, arrivano primi sulla palla e ripartono veloci e con buona tecnica, con il loro 10 Baldan che lavora veloce tra le linee e ci mette in difficoltà. Così arrivano due grosse occasioni per il Martellago, la prima con Enrico Noè bravissimo ad anticipare Biancato lanciato perfettamente nello spazio tra Stradiotto e Franceschinis e la seconda con Meneghel che coglie una folgorante traversa da fuori area, con la palla che rimbalza lontano. Un pò di fortuna non guasta mai ed i Nostri cominciano così a svegliarsi ed a far girare meglio la palla. Cominciamo ad arrivare sulla trequarti , soprattutto sulla destra Bonotto e Ale Luise se ne vanno spesso via e la partita sembra poter cambiare a  poco a poco. E' il France che suona la carica con un tiro al volo fa fuori di sinistro in torsione, che il loro portiere, coperto, vede all' ultimo e che devia in angolo con un prodigioso tuffo in extremis. Così, dopo un paio di calci d' angolo, arriva quella che si rivelerà essere probabilmente la giocata decisiva. Su angolo battuto lungo dal France, Ale Franchetto sfugge alla marcatura di Lorenzetto, facendo due passi dietro al secondo palo, e schiaccia a botta sicura di testa in porta. Il loro numero quattro Lo Chiatto non può che fermare la palla con la mano per evitare la rete sicura. Rigore sacrosanto ( il primo in campionato quest' anno ! ) e sacrosanta espulsione del giocatore  del Martellago. Dal dischetto Lele Comin è freddo e batte imparabilmente l' estremo avversario. Uno a zero e gli ospiti sembrano sentire il peso dell' episodio ed i nostri arrivano più facilmente in zona pericolosa. Il gioco non arriva quasi mai a decollare, e le entrate decise hanno spesso il sopravvento sulle giocate di fino ( anche per la pesantezza del terreno di gioco, nonostante il grande lavoro di preparazione fatto dal nostro Gianni in mattinata ), ma sulla destra continuiamo a far male. Ma anche il Martellago non sta a guardare e con orgoglio ci prova da calcio piazzato con Mozzato e Meneghel, ma Enrico Noè ed i nostri difensori dimostrano che non è un caso se siamo la difesa meno battuta del campionato. Si va al riposo con la consapevolezza che la partita possa essere girata dalla nostra parte ed, alla ripresa del gioco, i nostri sembrano crederci maggiormente. Basso è pericoloso tra le linee e serve un  assist al bacio a Lele Comin che non riesce a concludere in gol. In particolare clamorosa è l' azione propiziata dallo scatenato Bonotto sulla destra che penetra in area e serve un pallone delizioso rasoterra a Lele Comin, che si era smarcato benissimo ,  e che calcia a botta sicura ma...senza prendere la palla che arriva poi al France che alza sulla traversa. Poi, dopo due cambi del Martellago con l' entrata dei gemelli Dal Castello e per i Nostri l' entrata in campo di Gianluca Fuxa al posto di Stefano Casarotto, ecco il secondo episodio decisivo. Il neo entrato Fabrizio Dal Castello, che si era prima fatto notare per un bel tiro da fuori che Noè aveva smanacciato in corner, dopo essere stato appena ammonito, entra in ritardo sciaguratamente sulle gambe di un nostro giocatore e si becca la meritata seconda ammonizione. Martellago in  nove che si mette a tre in difesa. I nostri trovano maggiori spazi ed è bravissimo Gian Fuxa ad approfittarne, prima con un assist all' indietro per la conclusione del Peluca che sfiora il palo e poi penetrando in area e servendo un assist al bacio a Lele Comin che stoppa e stavolta realizza il sospirato gol del doppio vantaggio. Poi, con gli avversari che continuano a provarci con un azzardato schema a tre dietro e tutti gli altri avanti,  si aprono voragini nella trequarti del Martellagoe  Lele avrebbe anche la possibiltà di segnare la sua prima tripletta, ma il colpo sotto sull' uscita del portiere si ferma prima di entrare in porta e viene allontanato sulla linea da un loro difensore. Siccome non ci facciamo mancare mai niente, ecco anche il rigore per gli avversari con Ale Franchetto, fino ad allora insuperabile di testa e di piede che, per troppa sicurezza, salta in area su una palla alta, franando sul loro attaccante girato spalle alla porta. Rigore trasformato imparabilmente da Meneghel ed i quattro minuti di recupero sono al cardiopalma. Il triplice fischio finale vede esultare con grande convinzione i nostri ragazzi in campo ed i tifosi in tribuna. Forse non sarà stata la migliore partita, ma non è il momento di fare gli schizzinosi e ci prendiamo con grande gioia questi tre punti importantissimi che ci fanno risalire al terzo posto. Ci sarà tempo in settimana per lavorare e migliorare il nostro gioco preparandoci alle doppie insidiose traferte di Codognè e Murano ( domenica prossima saranno fuori per squalifica sia Franchetto che Luise  ) . Vincere aiuta a vincere, dopotutto !
Eccovi le pagelle dei nostri ragazzi :
NOE' : Perde di rigore l'imbattibiltà che durava da sei partite il nostro Enrico, ma anche oggi fa vedere le sue doti, sia in uscita bassa che alta , ma anche sui tiri dalla distanza, dove è bravo a non farsi sorprendere dai fendenti avversari. E' anche fortunato ed ha ancora la traversa dalla sua parte. Sicurezza.
BONOTTO : Alberto è una vera spina nel fianco per i nostri avversari. Sulla destra va che è un piacere, e si trova a meraviglia con Luise dandoci spesso la superiorità in  fascia. Belle alcune chiusure in difesa, ma soprattutto resta negli occhi una splendida percussione nel secondo tempo con assist a bacio per Lele Comin che meritava il gol. Vai Bonny vai !
FRANCESCHINIS : suona la carica il France ed è lui che ci fa mettere la testa fuori dal guscio dopo il difficile avvio. Belle le due conclusioni in semirovesciata nel primo tempo, su cui è bravo il portiere,  e di sinistro al volo nel secondo, fuori di poco. Tiene con qualche fatica il pimpante ex Biancato nel primo tempo, ma nel secondo non patisce più di tanto in fase difensiva. Ha ancora fiato nel finale e tiene su la squadra da par suo. Anima e cuore !
LORENZATTI : fatica in avvio, con una marcatura ad hoc predisposta da Mister Cammozzo su di lui che ne limita le giocate. Poi, dopo che gli avversari restano in dieci, ha più libertà. E comincia a macinare il gioco che preferisce, con la palla che corre a uno o due tocchi, sicura  e veloce. Potrebbe anche marcare la rete su una bella conclusione dal limite nel secondo tempo che sfiora il palo. E' dappertutto, anche in fase difensiva,  e tiene su la squadra con personalità. Determinante, come sempre.
FRANCHETTO : Ale fa vedere le sue grandi qualità anche su un centravanti di livello come Lorenzetto. Ci arriva sempre, di testa come di piede. In più  è decisivo nel nostro primo gol, procurando rigore ed espulsione.  Quando difende ora è molto più concreto e , se serve, spazza con  decisione senza tanti fronzoli. Peccato per l' ingenuità finale che ci costa il rigore, con un intervento scomposto ed inutile che fa arrabbiare il Mister. Ammonito, salta la prossima.
STRADIOTTO : oggi davvero non ha sbagliato nulla Stradio. Forse è poco appariscente, ma è molto concreto sempre e non ha mollato un centimetro a nessuno. Sui suoi piedi si infrangono molte azioni avversarie, ma oggi non sbaglia nulla anche nel giro palla o nel far ripartire l' azione, con un paio di belle percussioni in avanti. Capitano coraggioso !
CASAROTTO : Stefano oggi fa un pò fatica ad entrare in partita ed a trovare la posizione giusta. Il coraggio non gli manca e neppure la visione di gioco e lo fa vedere a sprazzi. Ma forse è un pò preoccupato e non gioca con la testa "leggera" e ci pensa su un attimo di troppo prima di fare la giocata. Ma ha tempo per farsi valere e vedere, Mister e compagni stravedono per lui.
FUXA : Gian si prende d' impeto l' ultima mezzora. Fa vedere tutte le sue qualità e dispensa gioco ed assist a piene mani. Fa segnare Lele Comin e potrebbe anche lui andare a rete. E' tornato ! Decisivo.
LUISE: sulla destra imperversa e si trova a meraviglia con il Peluca e con Bonny. E' un centrocampista moderno e (quasi) completo, sa fare bene sia la fase difensiva, corre e va ad aggredire rapido, ma anche la fase offensiva sia quando ha la palle al piede, dove si destreggia bene anche nello stretto, sia quando si inserisce in area senza palla. Quando avrà migliorarato anche la precisione ed i tempi degli assist e la conclusione in porta, si meriterà anche altri palcoscenici. Speriamo con noi !
BASSO : Simone a volte  ti fa arrabbiare quando si addormenta un pò e non va incontro alla palla, facendosi anticipare. Ma quando arriva primo sulla palla la difende sempre bene ed è bravo a saltare o a portarsi a spasso gli avversari. Oggi dipinge due begli assist per i compagni, sui quali sbagliamo il gol. Tira solo un paio di volte a rete, dovrebbe provarci di più , visto il tiro che si ritrova. Ma c' è e si sente ora !
COMIN : Lele viene toccato duro ad inizio gara ma stringe i denti ed alla fine  esce dal campo con due gol. Il primo sul primo rigore che riceviamo da inizio anno ( record ! ) il secondo con stop e conclusione con freddezza. In mezzo tante altre occasioni, con un paio di clamorose palle gol dove non è fortunato ( diciamo così... ). Ma , come nella famosa pubblicità dei fustini, se ci chiedono se lo vogliamo cambiare e ce ne danno due in cambio, rispondiamo di no !!
CAGNATO : non è appariscente oggi Leo, come non lo è quasi mai. Non ci sono cose speciali da ricordare, ma rimane tanta presenza in campo e tanta sostanza a puntellare il nostro centrocampo. Dalla sua parte giochiamo meno, ma è sempre fondamentale nel recuperare palloni e nel contrastare gli avversari che gli si parano davanti. Gioca per la squadra e per i compagni. Esce nel finale tra gli applausi. Esempio !
FIACCHI : pochi minuti nel finale con un cross alto ma anche presenza in mezzo al campo a puntellare la nostra vittoria.




 

9 commenti:

  1. Tanti sei in pagella oggi ma tre punti pesanti alla fine.. Forza ragazzi !!

    RispondiElimina
  2. Forza ragazzi!!! Forza Union Pro!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Stanno tornando i tifosi allo stadio... buon segno !

    RispondiElimina
  4. e' senza significato questa frase: "vincere aiuta a vincere"
    spiegami il perche?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perchè fa morale, fa crescere la fiducia neii propri mezzi, in breve da serenità, di un ovvio che quasi "spaventa" le persone normali...

      Elimina
    2. non mi avete neancora risposto.

      Elimina
  5. Tò....il Sertini

    RispondiElimina
  6. tutti che si sono firmati vedo...

    Andrea

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.