10 marzo 2013

FC Union Pro - Portomansuè 2-0




FC Union Pro - Portomansuè 2-0 
marcatori: Basso al 1'st, Fiacchi al 45'st.


FC Union Pro: 1 Noè, 2 Bonotto, 3 Franceschinis, 4 Lorenzatti, 5 Franchetto, 6 Stradiotto, 7 Baratella (17 Fuxa dal 19'st), 8 Luise, 9 Basso (18 Manzan dal 33'st), 10 Comin (16 Fiacchi dal 41'st), 11 Cagnato.
All. Sig. Francesco Feltrin
A disposizione: 12 Freschi, 13 Ziliotto 14 Nobile, 15 Cecchetto, 16 Fiacchi, 17 Fuxa, 18 Manzan

Portomansuè: 1 Posocco, 2 Borgolotto, 3 Pavan (14 Tamai dal 13'st), 4 De Nardi, 5 Campaner, 6 Rosolen, 7 Cester, 8 Tonton, 9 Zucchiatti (17 Danso dal 23'st), 10 Bozzon (18 Moro dal 23'st), 11 Violo.
All. Sig. Mauro Conte
A disposizione: 12 Baldo, 13 Benedetto, 14 Tamai, 15 Dei Negri, 16 Rizzioli, 17 Danso, 18 Moro

Arbitro: Sig. Enrico Fiorentin di Padova

Note: Ammoniti Rosolen al 43'pt, Comin al 41'st, Stradiotto al 42'st..
angoli 7-1


Missione compiuta! L'Union Pro riscatta la sconfitta patita all'andata contro il Portomansuè, regalando ai numerosi tifosi presenti quest'oggi una prestazione maiuscola e una vittoria che ci fa balzare al secondo posto solitario in classifica. E' piaciuto molto il modo in cui i nostri ragazzi hanno interpretato da subito la partita mettendoci molta convinzione e il giusto agonismo, quasi attendessero con ansia di misurarsi contro una delle formazioni migliori del nostro girone. Sin dai primi minuti si capisce che sarà una partita diversa rispetto alle ultime uscite, con un avversario che gioca rapidamente e prova ad affrontare l'Union Pro a viso aperto. Ben presto però i nostri ragazzi scoprono le carte e dimostrano all'avversario tutto il proprio valore: già al 5' si fa vedere Lorenzatti in proiezione offensiva il quale, dopo aver scambiato con Comin, entra in area e dopo un tunnel all'avversario da posizione defilata cerca di mettere in mezzo un pallone insidioso che viene però allontanato dalla selva di gambe all'interno dell' area di rigore. Il Portomansuè prova a reagire al 7', grazie a un lancio in profondità di Borgolotto per il rapidissimo Cester che viene anticipato solo da un' uscita coraggiosa di Noè. Ma è solo un episodio in quanto l'Union Pro, nei minuti successivi, sfiora la rete in ben tre azioni offensive ravvicinate che vedono tutte Lele Comin protagonista indiscusso nella veste di finalizzatore. All'11' il nostro attaccante approfitta di una palla persa da Tonton a centrocampo per avviarsi a gran velocità verso la porta avversaria, gioco di gambe e palla deliziosa a servire Basso che entrato in area prova a incrociare il tiro ma la sfera termina di poco a lato. Passa un minuto e nuovamente i nostri attaccanti si rendono protagonisti: Comin libera Basso al tiro ma neanche stavolta riesce a inquadrare la porta difesa da Posocco. Al 13' è l'imprendibile Franceschinis ad avvalersi della complicità di Comin, ottenendo una triangolazione ed andando a concludere in area cercando il palo più lontano; il pallone però termina lentamente fuori senza che nessun compagno riesca ad intervenire. Sempre Comin prova da solo a sbloccare il risultato al 16' e per poco non riesce nell'impresa di superare tutta la difesa ospite che si salva in extremis,contenendo con qualche difficoltà il nostro numero 10. L'onda d'urto dell'Union Pro si attenua solo per qualche minuto visto che al 29' abbiamo un'altra opportunità grazie un cross tagliato di Franceschins da destra sul quale ne Franchetto di testa ne Comin di piede riescono ad intervenire da pochi passi. Dopo aver provato l'assist e l'azione in velocità a Comin non resta che il tiro ed è questa la soluzione che il nostro attaccante sceglie al 38' ottenendo un corner sulla non perfetta respinta di Posocco. Per vedere il primo tiro in porta dei nostri avversari bisogna invece attendere il 42' ma la conclusione in scivolata di Cester, bravo a controllare il pallone nello stretto, è facile preda di Noè.
La ripresa comincia come meglio non potrebbe per l'Union Pro che alla prima azione passa in vantaggio: Luise da centrocampo lancia lungo per Basso scattato in velocità, Posocco sbaglia l'uscita e Simone lo supera con la punta del piede indirizzando il pallone nella porta sguarnita. Il Portomansuè prova a reagire e si fa vedere sempre grazie all'insidioso Cester che da destra cerca continuamente gli inserimenti in area di compagni che sistematicamente vengono sventati dalle uscite sicure di Noè. Lo spauracchio Bozzon, autore del gol del Portomansuè nella partita di andata, è annullato dallo strapotere fisico di Stradiotto e Franchetto mentre Violo, che potrebbe metterci in difficoltà grazie alla sua grande velocità, si nasconde sempre dietro ai nostri difensori non riuscendo mai ad azzeccare un taglio pericoloso. Conte però confida nelle doti del suo numero 11 e gli affianca due nuovi attaccanti per cercare quantomeno il gol del pareggio ma l'Union Pro si dimostra superiore e da qui alla fine dell'incontro saprà creare numerose azioni offensive, a differenza dei nostri avversari. Al 23' il solito Comin, con un delizioso esterno, serve in area il neoentrato Fuxa, il cui tiro viene murato dai centrali difensivi mentre sulla successiva ribattuta Franceschinis alza troppo la mira. Al 26' Comin raggiunge la linea di fondo e, dopo aver resistito alla carica degli avversari, tira fuori dal cilindro uno spettacolare tiro a giro da posizione impossibile, che Posocco riesce a deviare in corner solo con la punta delle dita. Al 30' ancora Luise impreziosisce la sua grande partita con un altra palla invitante stavolta per Comin che però viene anticipato da pochi passi al momento di concludere. Negli ultimi minuti fanno il loro ingresso anche Manzan e Fiacchi con Comin che viene clamorosamente ammonito reo, secondo l'arbitro, di aver ritardato troppo i tempi dell'uscita dal campo. Saranno proprio i neoentrati a dare la spallata finale al Portomansuè che al 40' riesce a salvarsi su un bel diagonale di Manzan deviato in corner da Posocco ma nulla può sul contropiede che al 45' mette definitivamente la parola fine alle ostilità. Il grande merito è di Fuxa bravissimo a recuperare palla e ad avviare il contropiede, l'Union Pro è in superiorità numerica con Manzan e Fiacchi che scattano ai lati dei due centrali difensivi, Gian sceglie di servire Pietro sul lato sinistro, il quale stoppa bene e dal limite dell'area lascia partire un preciso diagonale che si insacca proprio sul palo coperto da Posocco. Al termine della gara l'allenatore Feltrin si è detto molto soddisfatto per la mentalità con cui la squadra ha affrontato questa delicata sfida: “i ragazzi stanno dimostrando di voler essere protagonisti in questo campionato e di essere un gruppo maturo e convinto dei propri mezzi. Abbiamo preparato molto bene questa partita cercando di pressarli alti sulle fasce e rispetto all'andata, dove comunque avevamo fatto bene, siamo riusciti a concretizzare maggiormente le occasioni da gol. Ho visto bene i ragazzi entrati dalla panchina che ci stanno dando una grande mano e anche Noè, bravo ad anticipare gli attaccanti avversari in uscita.
Credo che non sia un caso se nelle ultime undici partite abbiamo totalizzato 29 punti sui 33 disponibili subendo solo due reti di cui una su rigore. Stiamo giocando bene e cercheremo di mantenere la stessa voglia dimostrata oggi da qui alla fine del campionato”.

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.