10 marzo 2013

LE PAGELLE DEL PRES : FC UNION PRO 2 - PORTOMANSUE' 0

Sul nostro sito in settimana si erano moltiplicate le richieste dei tifosi perchè tutti accorressero allo Stadio ed oggi, complice la giornata tiepida e con un pò di sole dopo tanta pioggia, siamo stati accontentati. Record di presenze al Comunale di Preganziol per seguire i nostri ragazzi in una partita delicata ed importante contro quel Portomansuè che all' andata ci aveva sconfitto ( a mio avviso immeritatamente ) e che era reduce da un filotto di risultati positivi che lo hanno portato al quinto posto. Nessuno ha voluto mancare e c' erano tanti visi conosciuti e tanti ragazzi del nostro Settore Giovanile, tutti stretti attorno alla squadra di Checco Feltrin.
Union Pro che scende in campo con la formazione tipo come pure il Portomansuè.
Nei primi cinque minuti gli ospiti partono forte e vanno ripetutamente sul fondo, ma non riescono a forzare la difesa ben schierata dei nostri. Poi a poco a poco cominciamo a prendere possesso del gioco e le azioni da gol potenziali fioccano nei primo quarto d' ora, con Basso e Comin che si liberano dalla marcatura grazie a rapidi uno-due e che sparano fuori da ottima posizione. I nostri sono concentrati dal primo all' ultimo, nessuno molla un centimetro e il gioco scorre rapido ed efficace, sostenuto dalla sapiente regia del Peluca Lorenzatti, ben coadiuvato da Leo Cagnato e da Ale Luise, con Bonotto e Franceschinis che spingono come forsennati sulle fascie. Poi rifiatiamo leggermente ed il Portomansuè, squadra quadrata con un ottimo centrocampo dove spiccano il geometrico e onnipresente De Nardi ed il quadrato Ton Ton e con due ali rapide ed efficaci come Cester e Violo, si rifà vivo pur senza impensierire l' attentissimo Noè ( che oggi finalmente abbiamo sentito comandare la difesa con decisione e maturità ), tranne che in una conclusione di Cester, bravo ad accentrarsi da sinistra.  La partita è aperta, senza particolari tatticismi o tattiche difensive e scorre veloce. A metà tempo ritorniamo fuori di nuovo noi ed abbiamo altre due-tre potenziali palle gol con Franchetto e Comin in grande evidenza, come potete leggere nella cronaca del nostro bravo Andrea Secco. Dietro siamo dei martelli ed il temuto Bozzon non la prende quasi mai. Tanto volume di gioco e tanta corsa e tante potenziali occasioni da gol meritavano un risultato  diverso al termine dei primi 45 minuti, ma si va sul riposo con il risultato ancora inchiodato sullo zero a zero, ma la determinazione agonistica e la qualità messa in  campo dai nostri ragazzi lascia ben sperare per il secondo tempo. Dopo il famoso vinbrulè bianco della nostra Azzurrina, si riparte carichi anche sugli spalti per i secondi 45 minuti. E passa meno di un minuto che sfondiamo, grazie ad una caparbia azione di Luise sulla fascia destra, che recupera palla e salta di forza due uomini e mette una grande  palla in mezzo per lo spunto di Simone Basso che precede il portiere in uscita disperata al limite dell' area e la butta dentro di punta. Esultiamo sugli spalti e ci apprestiamo a vivere un palpitante secondo tempo. Dopo il gol giochiamo più liberi mentalmente e costruiamo molto, sembriamo sul punto di dilagare ma  spesso non ci riesce l' ultimo tocco ( in particolare Bomber Basso sbaglia un paio di assist non impossibili per mettere in porta il compagno ) ed il   Portomansuè sbanda ma rimane in partita. Poi i nostri avversari provano a cambiare qualcosa con i cambi e spingono con tutto quello che hanno in corpo. Ci provano con forza fisica e  qualità di giocate ma in questa fase sono straordinari Ale Franchetto e Capitan Stradiotto che non ne concedono neanche mezza agli attaccanti avversari e giocano con una concentrazione ed un furore agonistico fantastici. Quelle poche volte che i nostri avversari arrivano in area è attento ed efficace Enrico Noè a chiudere in uscita bassa ed alta tutti i varchi. Concediamo una sola palla gol, con Violo che si libera al limite e tira centrale. Poi ritorniamo fuori noi con le energie rimaste ( che sono state molte ) e grazie ai cambi indovinati di Mister Feltrin. Fuori prima Alvise Baratella., autore di una prova generosa, e dentro Gian Fuxa e poi Bomber Basso, per lui tanti meritati applausi,  per Andrea Manzan ed alla fine anche Pietro Fiacchi, al rientro dopo una piccola operazione chirurgica, al posto dell' applauditissimo Lele Comin, che ha fatto vedere i sorci verdi al povero Rosolen e compagni.
Mansa cerca lo spunto ed un paio di volte è fermato all' ultimo ed in un altro paio di occasioni è bravo a servire di spizzata di testa Comin. Quello che avrebbe dovuto fare anche a dieci minuti dalla fine, quando penetra in area con Lele Comin che si smarca tutto solo sulla sinistra. Il Mansa , invece di servire facile il compagno smarcato per un comodo tap-in , prova  la conclusione personale per cercare il sospirato gol  ( si sa come sono i Bomber ma mannaggia un' assist vale quanto un gol ... ) con il portiere che riesce a deviare in angolo in tuffo. Ma i nostri non hanno cali di tensione e ci credono fino all' ultimo e a tempo ormai scaduto è Gian Fuxa che lavora splendidamente una palla a centrocampo e serve l' accorrente Pietro Fiacchi a sinistra, che al limite dell' area lascia partire un bel rasoterra che si insacca sul primo palo . Gooool e volano abbracci sia in campo che in tribuna per una partita che i Nostri portano meritamente a casa . Forse la migliore partita del campionato come concentrazione ed intensità di gioco per i ragazzi di Checco Feltrin . Un plauso particolare merita la terna arbitrale, di categoria superiore e probabilmente la migliore trovata quest' anno, praticamente perfetta in tutte le decisioni ( unico neo l' ammomizione comminata a Lele Comin reo di allontamentrsi dal campo troppo lentamente per il cambio ). Bello vedere anche i nostri tifosi festanti a fine gara. Ora mettiamo un altro mattoncino su questo straordinario campionato e scavalchiamo il San Giorgio, fermato in casa inaspettatamente dal Laguna ed allunghiamo anche sulla Pievigina, fermata dal Fontanelle ed in difficoltà nelle ultime gare. Ci resta davanti la corazzata Noale, in ripresa da qualche gara e che ora non sbaglia un colpo e che vince anche con il Martellago. Sono loro i sicuri favoriti, avendo anche un calendario apparentemente più favorevole, ma se i nostri sapranno rimanere in scia fino allo scontro diretto dopo Pasqua, ne vedremo delle belle !! Non sarà facile ( SP Calcio docet ) ma per intanto godiamoci questa....

Eccovi le pagelle di oggi :

NOE' : Enrico entra in partita dal primo secondo e non sbaglia davvero nulla . Pur non essendo mai impegnato in parate strepitose, come lo Zoff dei vecchi tempi che non si vedeva mai ma non gliene passava una, è però su tutti i palloni. Tempestive le sue uscite sia basse che alte a stroncare i possibili spunti in verticale del Portomansuè.  Ma quello che ci ha sorpreso di più oggi è stata la grinta che ci ha messo nel richiamare i compagni e le posizioni, da vero leader difensivo. Questo è un altro passo avanti, e grande. Si è fatto sentire, eccome !!
BONOTTO : Alberto oggi aveva di fronte il temuto furetto Violo, uno degli uomini più in forma degli avversari. E se oggi il piccolo numero 11 avversario non ha mai creato pericoli lo si deve alla prova splendida del nostro terzino. Oltra alla gagliarda prova difensiva, lo troviamo dappertutto in fascia destra a creare superiorità numerica assieme a Luise. Gara impeccabile, da gran signore della fascia. Il suo problema finora è stata la continuità a questi livelli, ma ora sa quale è la strada. Dirompente.
FRANCESCHINIS : solo un paio di palloni che lo scavalcano alle spalle, ogni tanto gli succede, ma per il resto un' altra  prova di grande sostanza e generosità del nostro France. In fascia sinistra ara tutto quello che passa di là. In fase offensiva belli alcuni cross a giro a rientrare  sui quali potremmo fare gol se fossimo più decisi. Una sicurezza. Ci crede e si vede !
LORENZATTI : oggi aveva di fronte un centrocampo tra i migliori del campionato, con De Nardi e Ton Ton. Ma con questo nostro giocatore ora tutti devono fare i conti. Una delle sue migliori partite quest' anno, corre e costruisce fino al '93 con una continuità mostruosa. Ruba palla di furbizia e rapidità e perfino di testa, pur non essendo certo un gigante, le prende tutte. Poi  costruisce con velocità di pensiero ed intelligenza tattica. Vale da solo il prezzo del biglietto . Lo seguivamo da anni ma questa credo sia la sua migliore annata in  carriera. Solo per intenditori !
FRANCHETTO : sembra Ranocchia ! dicevano oggi alcuni ragazzi del nostro Settore Giovanile in tribuna di fianco a me. Ed in effetti...prova-monstre di Ale oggi, che fa vedere ora di saper tenere la concentrazione per tutta la gara, senza quelle piccole pause che erano il suo tallone d'  Achille nel girone di andata. Di testa è insuperabile, di piede, con quelle lunghe leve che si ritrova, ci arriva sempre. Poi sa anche giocarla con proprietà e senza buttarla via, se non quando serve. Davanti è sempre pericoloso su palla inattiva e fa un paio di ponti di testa in area che meriterebbero miglior sorte. Chapeau !
STRADIOTTO : non voleva essere da meno di Franchetto ed oggi Capitan Stradio è stato semplicemente perfetto. Chiusure sempre tempestive, anche in acrobazia, insuperabile centralmente sia sui palloni bassi che alti. Legge sempre bene la situazione ed anticipa tutti. Prende la quarta ammonizione e salterà la prossima. Martello !
BARATELLA : al rientro dal primo minuto a volte fa un pò di fatica a trovare la posizione giusta in campo e Mister Feltrin lo richiama a gran voce. Ma ha imparato a soffrire per la squadra e non si risparmia mai ora e questo ne fa di fatto un giocatore prezioso. Gioca con generosità ma si fa anche applaudire per alcuni spunti di classe. Esce tra gli applausi dopo un' ora.
FUXA : Gian è in grande forma e dà una scossa al centrocampo con la sua entrata. Recupera diversi palloni, lotta  e si fa trovare con alcuni splendidi inserimenti e sfiora anche il gol con un sinistro che il portiere ribatte. Sua la giocata e l' apertura intelligente che propizia il gol  di Fiacchi. Decisivo !
LUISE : questo ragazzo ha dentro tanta passione, fuori dal campo è un ragazzo educato e rispettoso e sembra timido. Ma il rettangolo di gioco è la sua arena e qui si scatena e diventa un leone. Non ha paura di giocare la palla e duetta sempre bene con il Peluca e con Bonotto. Stupisce per la sua grinta nel riconquistare palla anche quando sembra averla persa. Una sua giocata caparbia sulla destra, seguita da un intelligente assist centrale, propizia il primo gol. Tanta roba, anche oggi !
BASSO : sta bene ed è ora un giocatore decisivo. Si libero spesso, è difficile da prendere, ha un gran tiro e nel primo tempo fa le prove del gol. Che arriva puntuale ad inizio ripresa, quando scatta sul filo del fuorigico e supera il portiere depositando in rete l' assist di Luise. Peccato per alcuni tocchi approssimativi ( ora gli partono delle botte anche quando dovrebbe toccarla piano ! ) che potrebbero mettere in porta il compagno se meglio giocati. Non è ancora al top, ma ci sta arrivando. Ed i difensori ora tremano ...
MANZAN : dopo la partita di domenica scorsa che ne ha salutato il rientro è un giocatore ritrovato. Spizza bene per i compagni e  si appoggia bene indietro e si butta anche negli spazi. Sue due pericolose conclusioni che sfiorano il gol. A volte eccede nel personalismo, che non è il suo forte. Non deve cercare il gol  con egoismo, ma essere altruista. Così poi arriverà da solo. Garantito !
COMIN : oggi gli è mancato solo il gol. Per il resto si è visto tutto il repertorio di un giocatore che semina lo scompiglio in tutte le difese. Anche oggi ha aperto molti varchi per i compagni, ha sfornato assist, cross e guadagnato punizioni ed angoli. I suoi stop in corsa alla Di Natale sono pezzi di bravura con i quali mette in  difficoltà qualsiasi difensore. Generoso e decisivo. Non lo cambieremmo con nessuno !
FIACCHI : gioca pochi minuti ma fa vedere di esserci e di poter essere decisivo in questo finale di campionato. In percussione è fortissimo e va a marcare il gol del raddoppio. I compagni lo sommmergono festanti. Tutto meritato, Pietro !
CAGNATO : primo tempo da martello e stantuffo sulla sinistra. Tampona e riparte. Gioca bene in triangolo ed in velocità per i compagni, Si prodiga sempre per i compagni e non fa mai mancare il proprio aiuto. Umile e generoso, ma ha anche esperienza da vendere e sa quando deve far calare i ritmi e quando invece deve alzarli. Finisce sfinito ma felice per aver dato il massimo. Leo una garanzia !


3 commenti:

  1. Grandi!!!! Gran partita e vittoria meritata. Difesa super.

    RispondiElimina
  2. Bella partita, intensa, da categoria superiore...
    Forza Union Pro !!
    Matteo

    RispondiElimina
  3. diciamo un Franchetto simile piu a Bonucci che ha Ranocchia!! Mi piace molto come gioca lui e Luise!
    grandi giocatori e ora c'è la Miranese!!! ndemoo!!!!

    Giorgio

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.