28 aprile 2013

Città di Musile - FC Union Pro 0-3




Città di Musile - FC Union Pro 0-3
marcatori: Comin all'8' e 12'st, Basso al 40'st.

Città di Musile:
1 Venturato, 2 Cibin S., 3 Severin (18 Pols dal 22'st), 4 Boem, 5 Teso, 6 Soriani, 7 Tegon, 8 Burato (16 Nogaretto dal 30'st), 9 Bisiol, 10 Orlando, 11 Franchellucci (17 Perissinotto dal 32'st). 
All. Sig. Marco De Nobili
A disposizione: 
12 Memo, 13 Mazzon, 14 Franceschetto, 15 Cibin G., 16 Nogaretto, 17 Perissinotto, 18 Pols

FC Union Pro:
1 Noè, 2 Bonotto, 3 Franceschinis, 4 Lorenzatti, 5 Franchetto, 6 Stradiotto, 7 Baratella (16 Fuxa dal 14'st), 8 Luise (15 Nobile dal 32'st), 9 Basso, 10 Comin, 11 Giuliato (17 Fiacchi dal 22'st).
All. Sig. Francesco Feltrin
A disposizione:
12 Freschi, 13 Ziliotto, 14 Cecchetto, 15 Nobile, 16 Fuxa, 17 Fiacchi, 18 Manzan

Arbitro: Sig. Bolognesi di Mestre

Note: Ammonito: Giuliato al 22'pt Angoli: 2-8


Un regalo così bello nel giorno del suo 55esimo compleanno, mister Feltrin se lo poteva solamente sognare: oltre alla brillante vittoria ottenuta oggi contro l'ostico Musile, c'è da gioire soprattutto per il mezzo passo falso del Noale che, pareggiando in casa con il Villorba, ci consente di essere completamente padroni del nostro destino a 180' dalla fine. Vincendo mercoledi prossimo a Chirignago e facendo lo stesso domenica prossima in casa contro il Fontanelle infatti, l'Union Pro si aggiudicherebbe il campionato ottenendo una storica promozione in Eccellenza. Un traguardo che ci auguriamo tutti di poter ottenere e che questi ragazzi stanno dimostrando di meritare giornata dopo giornata esprimendosi costantemente ad alti livelli e facendo del bel gioco l'arma vincente per ottenere risultati importanti. Da oggi pomeriggio siamo inoltre, come ricorda il presidente Gaiba, la squadra con la miglior difesa in assoluto a livello regionale con appena 14 reti subite in 28 partite. Ma torniamo un attimo a concentrarci sul presente e all'importantissima vittoria odierna conquistata, come dicevamo, contro una squadra coriacea che per almeno 50' minuti è stata in grado di tenerci testa inchiodando il risultato sullo 0-0. Il Musile ha il merito di pressare alto sin dai primissimi minuti aggredendo l'Union Pro in fase di possesso palla. Per sfondare i nostri ragazzi sono costretti a cercare il varco sulle fasce e al primo affondo otteniamo un calcio d'angolo che il preciso Franceschinis batte ancora una volta tagliato in un area di rigore. Qui però nessuno trova la deviazione giusta, neppure Comin che appostato dietro a tanti giocatori, riceve inaspettatamente palla, ma la sua semi rovesciata difetta di precisione. Al 12' è Baratella ad andare al cross, a termine di una bella manovra corale, ancora nella direzione di Comin che prova ancora la deviazione volante ma senza riuscire a inquadrare lo specchio. Sempre Alvise si procura la prima vera palla gol del match al 15', quando, complice uno svarione di Teso su lancio lungo di Bonotto, si trova il pallone sul destro in area di rigore e lo scaglia di potenza verso Venturato che però salva tutto deviando di piede in angolo. Al 21' si vede anche il nostro portiere Noè che anticipa in presa alta la zuccata di Burato su cross proveniente dalla fascia destra. L'Union Pro cresce molto in questi minuti e si rende ancora pericolosa al 24', grazie a una bella azione sull'out di destra orchestrata da Bonotto e Baratella, con quest'ultimo che lancia in verticale Basso, bravissimo a prendere il tempo a un frastornato Teso e a concludere cercando il primo palo ,sul quale però fa buona guardia Venturato. Al 27' è Lorenzatti a farsi vedere al tiro al termine di una bella combinazione tra Franceschinis e Comin, il quale appoggia all'indietro per il tiro del “Peluca” che però esagera un poco con la potenza. L'ultima azione pericolosa del primo tempo la regala al 37' un altro calcio piazzato di Franceschins, sulla cui traiettoria si inserisce dalle retrovie Stradiotto che però non riesce a spizzarla cadendo a terra in area di rigore, probabilmente a causa di una trattenuta fallosa non sanzionata dall'arbitro. Si riparte senza cambi con l'Union Pro che comunque non stacca mai il pedale dall'acceleratore.  L'unica opportunità che concediamo è una punizione dal limite dopo 3' che Bisiol non sfrutta nel migliore dei modi. Il preludio del gol arriva al 6' grazie a una ripartenza di Luise che avanza palla al piede prima di cederla a Bonotto, bravo a sfruttare la sua velocità e a trovare il fondo da dove mette in mezzo un pallone invitante che Basso però colpisce male da ottima posizione, a causa del contrasto col difensore avversario. Poco male comunque, visto che all'8' Simone è ancora protagonista, stavolta in positivo, grazie all'ennesimo assist del suo campionato per il compagno di reparto Comin che ringrazia e da due passi trafigge il portiere. Azione che era stata propiziata da un disimpegno errato da parte della difesa del Musile con Baratella bravo a recuperare palla e a passarla in orizzontale, anzichè tirare, al meglio piazzato Basso che dal dischetto del rigore cede ancora alla sua sinistra verso Comin che da li non perdona. Ma a Lele, lo sappiamo, le giocate facili non piacciono più di tanto e allora ecco che dopo averci provato dalla destra con un rasoterra qualche istante prima, al 12' minuto si inventa una serpentina ubriacante dalla fascia sinistra con la quale salta gli avversari come fossero birilli e accentrandosi incrocia il tiro a mezza altezza giusto sopra le mani di Venturato. E' il gol della sicurezza ma la nostra squadra sta bene e continua a giocare per segnare e far divertire il pubblico presente. Al 17' Basso si conquista un pallone nella zona sinistra d'attacco, alza la testa e serve bene Comin che non riesce a concludere a causa dell'anticipo del difensore che per poco non beffa il proprio portiere costretto a una spaccata per evitare l'autorete. Comincia la girandola delle sostituzioni e Feltrin concede minuti anche a Fuxa, Fiacchi e Nobile. Basso invece è determinato a trovare il classico gol dell'ex e ci riprova al 27' con una giocata simile a quella di mercoledi scorso con la palla scagliata in porta da 25 metri che stavolta però scende appena sopra la traversa. Ci provano anche Fuxa e Luise sugli sviluppi di ben 4 corner consecutivi in cui sfioriamo il gol a ripetizione. Ed ecco allora che dopo tanti tentativi arriva il meritatissimo 13esimo centro stagionale per Basso che al 40', approfitta dell'unico errore del bravo Venturato, avventandosi come un avvoltoio su un pallone non trattenuto dal portiere, prima di scartarlo e infine insaccare a porta vuota la rete del definitivo 3-0. Dopo il fischio finale i nostri giocatori stanno per uscire dal campo quando scoppiano improvvisamente in un boato liberatorio: il Noale ha inaspettatamente pareggiato e ora ci sono due match ball da non fallire a nostra disposizione. Il prossimo appuntamento è per il 1 maggio a Chirignago, li dovremo dimostrare di essere all'altezza del primato in classifica! Coraggio ragazzi, noi ci crediamo!  

2 commenti:

  1. Grandi ragazzi ed eccezionali i nostri tifosi anche oggi a sostenere la squadra fino alla fine ! Ci abbiamo sempre creduto e non molleremo certo ora !

    RispondiElimina
  2. Per le Pagelle del Pres vi dò appuntamento per Mercoledì con la Gazzera, visto che il nostro valente giornalista Andrea Secco non potrà essere presente.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.