22 aprile 2013

LE PAGELLE DEL PRES : FC UNION PRO 1 - SAN GIORGIO 0


Dopo aver festeggiato in campo in  mattinata a Mogliano  le conclusioni dei campionati giovanili con i due primi posti dei nostri Giovanissimi 99 di Stefano Giacometti e 99-00 di Andrea Salvalaio, come pure lo splendido  secondo posto degli Allievi Sperimentali  97 ed il grande terzo posto dei Giovanissimi Regionali 98 di Lele Battaggia, per finire con il sesto posto in recupero dei nostri Allievi Regionali 96 di Stefano Berto andiamo  a goderci un’ altra partita di alta classifica oggi allo stadio di Preganziol.  I ragazzi  di Checco Feltrin  si misurano con la forte squadra del San Giorgio, dominatrice nel girone di andata ma  che dopo la nostra vittoria a Libano prima di Natale ha perso parecchio smalto ed ora si ritrova sotto di noi. Anche oggi sono  tanti i tifosi venuti a  sostenere  i ragazzi dell’ Union Pro,  che scendono in campo con la formazione tipo, visto il rientro di Capitan Stradiotto in mezzo alla difesa a fianco di Franchetto con lo spostamento di Bonotto a destra mentre rientra dopo la squalifica Franceschinis a sinistra.  Parte deciso il San Giorgio ma i nostri ragazzi sono subito in partita e cominciano a macinare gioco a poco a poco, tenendo il pallino del gioco tra i piedi con fraseggi corti con il Bara e Basso  che rientrano a cercare il pallone e Comin che invece si allarga e cerca la profondità. Sulle fascie Bonotto e Franceschini salgono spesso e Leo Cagnato è dappertutto a chiudere e ripartire. Dietro siamo decisi nelle chiusure con Stradio che con la sua presenza tranquillizza i compagni e dà solidità al reparto.  Le azioni da gol sono allora una logica conseguenza e le potete leggere in cronaca del bravo Andrea Secco. Qualche egoismo di troppo oggi di qualche giocatore non ci ha consentito di essere più pericolosi ed arrivare al tiro con il giocatore meglio posizionato. Quando invece siamo altruisti e cerchiamo il compagno ecco che costruiamo azioni splendide e facciamo paura a tutti. Il gol che è arrivato a metà del primo tempo a coronamento di  una meravigliosa azione,  a  mio parere la più bella dell’ anno,  tutta di prima,  che vede coinvolta mezza squadra,  con  i tocchi finali in verticale di Ale Luise che smarca Simone Basso che apre per Lele Comin che si ritrova solo a centro area e batte imparabilmente in porta. Pubblico in piedi ad applaudire i ragazzi per un gol fortemente voluto da tutta la squadra e che dà una dimostrazione della bontà del gioco di Checco Feltrin, quando tutti partecipano con convinzione e si mettono a disposizione del compagno.  Poi la squadra continua a sciorinare buona intensità e bel gioco e potrebbe già chiudere i giochi nel primo tempo, ma il raddoppio non arriva. Per il San Giorgio ricordo solo una occasione da gol, con Stradio che mura splendidamente il  tiro insidioso del loro numero 11 Zanvettor dopo una balla azione sulla destra del forte Sitran, probabilmente il migliore dei suoi oggi. Nella ripresa il San Giorgio prova a partire forte, forse memore del nostro uno-due all' andata ad inizio ripresa, ma noi ci  siamo e ci rituffiamo in campo con la stessa convinzione dei primi 45 minuti e le azioni da gol migliori sono sempre quelle create dai nostri giocatori. Basso è in giornata di grazia ed ogni pallone toccato produce sconquassi negli avversari. Belli soprattutto i fraseggi fra le nostre due punte, ma abbiamo il torto di non chiudere la gara con Lele Comin prima che si fa chiudere lo specchio dall' uscita del portiere avversario e Simone Basso dopo, che salta in velocità due difensori ed incrocia fuori di un nonnulla, con in mezzo anche un colpo di testa di Ale Franchetto che salta più alto del portiere ma con il pallone che termina a lato di poco. Poi caliamo leggermente ed arretriamo il baricentro con i biancorossi del San Giorgio che spingono forte ma Noè è sempre sicuro nelle mezze occasioni concesse agli avversari dai nostri difensori, oggi praticamente perfetti sia sulle palle alte che su quelle basse. I cambi di un vivace e volitivo Gian Fuxa al posto del Bara, toccato duro, e nel finale di Alvise Nobile ( bel rientro il suo ! ) al posto di un Ale Luise che sta tornando brillante dopo due partite di leggero appannamento seguito alle fatiche sarde, e poi soprattutto di Pietro  Fiacchi, entrato al posto di Leo Cagnato e protagonista di bei recuperi e soprattutto di uno splendido inserimento nel finale che avrebbe meritato il gol, ci danno maggiore vitalità e ci consentono di chiudere la gara senza troppi affanni. Al triplice fischio finale  esultiamo  per l' ennesima vittoria dei nostri ragazzi e proseguiamo nel nostro grande campionato dove solo il Noale, anche oggi vittorioso i casa della Gazzera, ci sta davanti. Ma non è ancora finita e Giovedì 25 Aprile ci aspetta un' altra partita di grande spettacolo con il Careni Pievigina,  in netta risalita e lanciato per il terzo posto. Forza ragazzi, forza Union Pro, saremo tutti allo stadio al vostro fianco, fino alla fine !

Eccovi le pagelle di oggi :

NOE' : anche oggi Enrico fa una partita di grande spessore come gestione della gara e della difesa. Partecipa al gioco con i compagni, si fa trovare pronto nelle poche occasioni dove viene chiamato in causa, gioca con calma  e, lui così  giovane, dà fiducia non solo ai compagni ma anche ai  tifosi più vecchi che siedono sugli spalti. E' migliorato tanto di piede ed ha imparato a calciare con forza ed oggi arriva davvero lungo sia nelle rimesse che nei rilanci. Che dire ancora, sempre più una sicurezza !
BONOTTO : ritorna sulla destra il Bonny e si rende protagonista di una bella  prestazione sia in fase di contenimento, dove solo un paio di volte va in difficoltà e per il resto non molla nulla, sia in fase di attacco, dove spinge bene e con i tempi giusti sulla fascia. Non fa cose memorabili, ma fa quasi sempre la cosa giusta e  sostiene sempre la squadra. Ora può far ancora meglio, e lo aspettiamo ad una grande gara con la Pievigina. Gagliardo !
FRANCESCHINIS : rientra il France e la sua presenza si sente tutta. C'è bisogno della sua generosità in fascia e dalla sua parte oggi costruiamo tanto. Belli alcuni cross e buona sempre  la sua partecipazione alla manovra. Concede il minimo indispensabile al forte Sitran , specie nel finale del primo tempo, poi nel secondo tempo è un martello fino alla fine. Tostissimo !
LORENZATTI : Federico, reduce dalla chiamata anche nella rappresentativa veneta che rappresenterà l' Italia alla Uefa Region Cup , fa una partita di grande sostanza e carattere, senza troppi ricami ma fa sentire tutta la sua voglia di vincere e di trascinare la squadra fino alla fine. Peccato per l' entrata dura nella ripresa, con due nostri a terra, che il fiscale arbitro punisce con un' ammonizione pesante che lo terrà fuori nella prossima gara. Attorno a lui la squadra gira come un orologio svizzero, specie nel primo tempo. Che dire ancora di lui ? Noi ce l' abbiamo !
STRADIOTTO : la sua importanza si è vista oggi. Il suo rientro è coinciso con una prova difensiva quasi perfetta. Stradio dà forza e solidità e sicurezze a tutto il reparto. Splendido in un recupero volante su tiro di Zanvettor nel primo tempo, non sbaglia davvero nulla. Peccato non averlo avuto contro il Noale, secondo me avremmo vinto anche quella... Ora avanti per un grande finale, the wall !
FRANCHETTO : Ale è rinfrancato dalla presenza del Capitano al suo fianco ed anche lui è protagonista di una bella prestazione. Solo un paio di scivolate, poi per il resto è pressochè perfetto dietro , specie di testa dove le prende tutte. E' elegante nelle giocate di piede e nelle uscite il nostro centralone. Sfiora ancora il gol davanti, prima o poi lo vedremo segnare. Sempre più in alto !
BARATELLA : sta bene, è sempre il primo da cui parte il pressing alto quando i nostri avversari prendono la palla,  ma a volte, in possesso di palla,  sembra un pò bloccato e non osa quello che potrebbe anche fare e riuscirgli , visto che sia tecnicamente che fisicamente è ormai maturato tantissimo. Mi aspetto da lui che prima o poi la giocata decisiva gli riesca con continuità e diventi un trascinatore di questa squadra. Ne ha le possibilità. Comunque un bel primo tempo, poi nella riprese è toccato duro e deve cedere il posto a Fuxa, tra gli applausi dei tifosi. Bravo !
FUXA : fa una mezzora su buoni livelli, prima da trequartista e poi da centrocampista nel 4-4-2 finale. Buone intuizioni, si intende bene con le punte, specie con l' amico Lele Comin che ogni tanto lo rimprovera. Si può sempre contare su di lui. 
LUISE : oggi Ale mi dà ragione e come avevo previsto è in progresso e fa una partita davvero buona. Mette lo zampino di classe nell' azione del gol, prova la conclusione da fuori e tenta anche qualche inserimento. Poi è bravo a contrastare gli avversari e recupera anche diversi palloni , portando fieno in cascina. Con la Pievigina sarà chiamato probabilmente a fare il centrale al posto del Peluca, ruolo che sappiamo gli piace e per il quale ha i tempi giusti ed un maestro come Federico. Avanti Ale !
NOBILE : fa un quarto d' ora di grande consistenza come esterno alto. Lo avevamo visto un pò sfiduciato nelle poche apparizione precedenti con la Juniores o in allenamento, ma  il Mister dimostra di essere un fine psicologo e capisce il suo stato d' animo e , quando meno se l' aspetta, lo butta dentro nella mischia. E Alvise si lascia tutto dietro, ripaga la fiducia  e  risponde alla grande. Che gioia !
 BASSO : Simone è ormai entrato ufficialmente in un livello superiore. E' in uno stato di grazie e si muove sempre con proprietà fra le linee, è altruista e scambia il pallone sempre con pericolosità,  quello che pensa gli viene, salta gli avversari con facilità, insomma è diventato un attaccante vero ed è forse la più bella sorpresa di questo nostro finale di stagione. Gli è mancato solo il gol, ma per me il man of the match oggi è lui, anche se il gol della vittoria lo fa il suo gemello del gol Lele Comin. Può fare ancora di più, ma già così  è un piacere vederlo giocare.
COMIN : Lele cerca troppo l' azione personale ad inizio gara, poi, dopo lo splendido gol (  e sono 15 ! ) è contagiato dall' altruismo di Simone Basso e comincia a cercarsi più spesso con il compagno di reparto. Ne nascono azioni ed occasioni in serie che è un piacere. L' unione fa la forza, se giocano cercandosi così insieme possono battere qualsiasi difesa e segnare gol a grappoli. Decisivo !
CAGNATO : Leo fa una delle migliori partite dell' anno. Nel primo tempo gioca da interno di centrocampo ma è dappertutto, sia in mezzo che in  fascia che dietro a recuperare palloni e far ripartire l' azione. Il piede non è certo di quelli raffinati, ma quando si mette così al servizio della squadra e trova questa intensità di gioco diventa fondamentale. Cade male su una spinta in elevazione ed esce tra gli applausi convinti dei tifosi. Grande Leo !
FIACCHI : Pietro quando entra nel finale ha un passo doppio rispetto agli avversari. Che infatti non riescono a tenerlo in nessun modo.  Potrebbe fare gol ma si fa chiudere il tiro in uscita dal portiere. Lo avrebbe meritato... Ora lo aspettiamo con la stessa intensità anche quando gioca dall' inizio !




2 commenti:

  1. Tutti allo stadio domani per il big match con la Pievigina !

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.