16 settembre 2013

LE PAGELLE DEL PRES: FC UNION PRO 2 - FAVAROMARCON 1


Dopo un un bell' 8 in pagella al pubblico accorso numeroso sugli spalti a sostenere i Nostri,  con una folta rappresentanza ospite come si conviene ad un Derby, eccovi le mie impressioni (da tifoso) sulla partita di ieri:

FC UNION PRO: 7+
Temevamo molto la partita, un pò per alcune assenze di peso come Capitan Stradiotto e Daniel  Niero, con la necessità di Mister Feltrin di ridisegnare la difesa ed il centrocampo, un pò per la voglia di rivincita dei nostri avversari guidati da Michele Favaretto, bravo nel leggere le gare e motivato come non mai contro di noi. Ma dopo un primo tempo dove abbiamo faticato ad imporre il nostro gioco, con un Favaro abile a raddoppiare costantemente le marcature, e con un Serena che si piazzava ad uomo su Lorenzatti per bloccare sul nascere le nostre trame, nella ripresa, sistemati dal Mister alcuni problemini tattici,  siamo riuscito ad esprimerci decisamente meglio, facendo vedere il nostro potenziale e facendo capire che tutti i ragazzi si sentono  parte viva di questo progetto e che il gioco creato da Mister Feltrin può anche, in parte, prescindere dagli interpreti. Bravissimi i giovani Ale Luise (ma non è più una sorpresa), Carniato e Marchi, oltre a Enrico Noè in porta. Man of the match Pietro Fiacchi a segno per il 2-0 e dirompente nella ripresa.

NOE': come lo scorso anno Enrico denota una tranquillità d' animo ed una presenza in campo che infonde calma a sicurezza ai propri compagni. Quest' anno notiamo un deciso miglioramento sulle uscite, dove si sente sempre più sicuro. Nel primo tempo è bravissimo ad anticipare di piede Ricky Serena lanciato verso la porta e nella ripresa salva il risultato con un grande colpo d'istinto distendendosi alla sua sinistra. Presente e si sente.

TESO : sfortunato Alessio, all' esordio stagionale, rimedia un colpo al naso dopo un quarto d' ora o poco più che lo costringe ad uscire. Avrà modo di far vedere le sue qualità. A presto!

MARCHI: Tommaso viene chiamato in causa dall' infortunio di Teso e non si fa sfuggire l' occasione di mettere in evidenza le sue qualità. Pur sinistro, si adatta molto bene anche a destra. Sa fare tutti i  ruoli questo ragazzo, lo abbiamo visto esterno basso ed alto, interno di centrocampo e persino punta negli anni passati, e ci mette sempre del suo con tecnica e rapidità di esecuzione. Quando ha il pallone fra i piedi mantiene la sicurezza di chi sa il fatto suo sempre. Così non sbaglia praticamente nulla in fase difensiva, spinge anche in avanti con più decisione nei secondi quarantacinque, formando un bell' asse con Fiacchi sulla destra. Decisamente più maturo della sua età, è uno dei ragazzi terribili di questa Union Pro.

FRANCESCHINIS: oggi era lui il capitano ed il France sfodera un' altra prestazione gagliarda, specie nella ripresa. Nel primo tempo sbaglia qualche appoggio, ma in campo si fa sempre sentire e detta il ritmo ai propri compagni. Non si fa sorprendere in fase difensiva ed anzi rimedia ad un paio di situazioni critiche con decisione. Sua la punizione ben calciata da cui nasce il secondo gol di Fiacchi.  Fisicamente è al top ed ha tanta voglia di dimostrare che anche in Eccellenza può dire la sua. Avanti così.

LORENZATTI: nonostante la marcatura asfissiante di cui è fatto oggetto, che sarà una costante di quest' anno, con il baby Serena a mordergli le caviglie e continui raddoppi, el Peluca si fa sempre sentire ed è lui il riferimento del nostro gioco. Nella ripresa sale in cattedra ed è suo l' assist splendido per il gol di Luise. Fa girare la squadra, mettendoci quest' anno anche maggiore cattiveria agonistica. Lore forever.

FRANCHETTO: senza Stradiotto al suo fianco il Franche fa vedere di essere cresciuto come personalità rispetto allo scorso anno e si prende maggiori responsabilità. Davanti ad un brutto cliente come Gemelli, sempre in movimento, ci mette i centimetri ed il piazzamento. Non sbaglia praticamente nulla in fase difensiva. In fase di costruzione di gioco fa fatica nel primo tempo a trovare sbocchi, visto che Lorenzatti viene marcato ad uomo e gli manca un riferimento, e si affida un pò troppo al lancio lungo. E' uno dei beniamini dei tifosi ormai che vogliono da lui un altro grande campionato.

BONOTTO: Messo al centro della difesa Bonny fa una signora partita e si dimostra sicuro nel limitare gli avversari davanti all' area e anche bravo nel costruire. Si intende bene con il Franche e la coppia funziona, come avevamo già visto lo scorso anno, stavolta senza cali di tensione nel corso della gara. Nella ripresa si lancia anche in un paio di affondi in ripartenza, facendo capire che ormai la condizione fisica, dopo un avvio stentato,  sta tornando ai massimi. Vamos Bonny.

CARNIATO: messo in campo a sorpresa da Mister Feltrin fa vedere le sue qualità non solo tecniche ma anche agonistiche. E' molto mobile in campo e, da trequartista moderno, lo trovi un pò dappertutto. Ha padronanza tecnica e buona fisicità e la sua prova è senza dubbio positiva e di sostanza. Ha  sempre in canna il colpo risolutore, sia come assist che come inserimento in zona gol, ma per questo c' è tempo ancora. Ha margini di miglioramento notevolissimi ma intanto si fa già valere ed esce fra gli applausi del nostro pubblico.

BARATELLA: Alvise ha poco tempo a disposizione ma si fa comunque notare con una mezza conclusione. Alla prossima.

FIACCHI: scende in campo un pò a sorpresa e nel primo tempo partecipa alla grande ammucchiata in mezzo al campo senza riuscire ad incidere. Ma è vivo ed ha voglia di far vedere che anche lui si merita il palcoscenico. Nella ripresa cresce esponenzialmente e prima ci prova di testa, poi si sblocca definitivamente con il secondo gol, dopo un ottimo inserimento sottomisura su assist del France su punizione dalla trequarti. Imperversa sulla destra e spacca in due la difesa del Favaro porgendo un grande assist a Nobile che non centra la porta.
Sempre in discussione ad inizio anno ma sempre determinante poi in campionato, è il suo destino.  Bentornato Pietro.

NOBILE: ormai l' appuntamento con il gol di Andrea era diventato una certezza di questo inizio di stagione. Stavolta stranamente non centra la porta, anche se in due circostanze potrebbe farlo, la prima su assist di Fiacchi, nella quale apre troppo il piatto destro e la seconda a tempo scaduto dopo un tiro da 70 metri di Lorenzatti, con il portiere ospite in attacco e su cui Andrea si getta a folle velocità, recuperando venti metri ai difensori avversari e presentandosi al tiro defilato sulla sinistra,  tiro che gli viene deviato in extremis in angolo. Però è sempre una spina nel fianco di qualsiasi difesa e soprattutto aiuta sempre la squadra con recuperi e pressing alto. Anche un paio di assist che meritavano maggior fortuna. E' un guerriero in campo, non molla mai,  e con lui possiamo fare gol a qualsiasi difesa. Bravo.

COMIN: al rientro Lele ci mette una voglia incredibile. Avrebbe tanta voglia di fare un gol, e lo capisco bene visto il momento particolare della sua vita. Per questo a volte riaffiora una certa foga ed un certo egoismo che nelle gare precedenti era scomparso. Ma a noi piace anche di più quando si avventa sul pallone con i sui stop rapidi e salta l'avversario e poi sa servire il compagno con l' assist giusto. Comunque ha lavorato anche molto per la squadra a tutto campo. Esce tra gli applausi dopo il 2-0. Forza Lele.

ELLA : escluso un pò a sorpresa nell' undici iniziale, il buon Jean dà il suo contributo di muscoli e voglia in mezzo nel finale di gara, contribuendo a portare a casa la vittoria.

LUISE: riportato dall'infortunio di Niero più nel vivo del gioco in mezzo al campo, nel primo tempo si defila un pò troppo, mentre forse doveva avvicinarsi di più al Peluca che era marcato stretto e che aveva bisogno di qualcuno che facesse le sue veci. Nella ripresa cresce e fa valere, oltre alle sue doti di palleggiatore in mezzo al campo, anche due fantastici inserimenti. Nel primo sblocca la gara concludendo al volo con forza ed abilità (non era facile tenere bassa la palla) dopo un bellissimo taglio in area dalla sinistra, nel secondo arriva a chiudere centralmente la più bella azione della partita, tutta di prima con assist finale di Nobile al centro nel quale Ale si inserisce in velocità ma batte fuori di poco. Bravissimo...Su Ale ci puoi sempre contare!
Il Pres

4 commenti:

  1. Da sottolineare con gioia anche le prestazioni dei ragazzi passati da Mogliano o Preganziol, e che ricordiamo sempre con affetto e che ancora tifano per noi, come Alvise Migotto che a Silea ha trascinato la sua squadra alla vittoria con una bella doppietta ( ricordiamo anche il suo gol in amichevole contro di noi che ne certificava il ritorno ). Nel Silea ha giocato anche il nostro Giacomo "Jack" Chinellato. Bene anche il Castagnole dove giocano i nostri giovani Trevisan e Giurin che per il momento non trovano spazio. Si riscatta prontamente la Robeganese dove militano tanti nostri indimenticati ex come Manzan , Castellino, Cicerello, Da Lio, Tondato ( non so se i nostri bomber hanno fatto gol, attendo notizie... ) . Vince la sua prima gara stagionale anche Marco Giuliato a Treviso e bissa il successo Leo Cagnato a Villorba. A tutti un grande in bocca al lupo !

    RispondiElimina
  2. Belle le pagelle Pres!
    Tifoso

    RispondiElimina
  3. Su Pippocalcio campionato già finito. Ha vinto il Noale.

    RispondiElimina
  4. ve benissimo che si dia il noale già vincitore...anzi...diciamolo pure noi...il noale vincerà sicuramente il campionato!!!!!!!

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.