8 settembre 2013

UNION QDP - FC UNION PRO 1-2


UNION QDP - FC UNION PRO 1-2 
marcatori: Andrea Nobile al 21'pt, Niero al 39'pt, Zilli (rig) al 2'st. 

UNION QDP: 1 Cavarzan, 2 Pizzol, 3 Martignago, 4 Mognon, 5 Zanette, 6 Merotto, 7 De Vido (15 Fantuz dal 41'st), 8 Gilde (18 Bandiera dal 33'st), 9 Bernardi, 10 Niakhasso, 11 Zilli (17 Vettoretti dal 26'st). A disposizione: 12 Piovesan, 13 Gazzola, 14 Franceschin, 15 Fantuz, 16 Persico, 17 Vettoretti, 18 Bandiera . All. Sig. Paolo Zoppas

FC UNION PRO: 1 Noè, 2 Bonotto, 3 Franceschinis, 4 Lorenzatti, 5 Franchetto, 6 Stradiotto, 7 Luise, 8 Niero (15 Fiacchi dal 19'st), 9 Nobile Andrea, 10 Casarotto (16 Baratella dal 28'st), 11 Ella (13 Teso dal 45'st). A disposizione: 12 Pezzato, 13 Teso, 14 Marchi,15 Fiacchi, 16 Baratella, 17 Nobile Alvise, 18 Basso. All. Sig. Francesco Feltrin.

ARBITRO: Sig. Moretto di Belluno.
NOTE: Ammoniti Fiacchi e Nobile.
Angoli 2-3

Così come lo scorso anno l'Union Pro esordisce in campionato con una vittoria, espugnando lo stadio dell'Union QDP grazie ai gol dei nuovi arrivati Andrea Nobile e Daniel Niero, ai quali ha risposto Zilli su rigore in apertura di secondo tempo. E' stata una partita combattuta, specie nella ripresa, a dimostrazione di come il salto di categoria si senta eccome, con la nostra squadra che è stata capace di calarsi subito bene in questa nuova realtà, come ha confermato a fine partita mister Feltrin. "Nel primo tempo ci siamo espressi bene giocando sui livelli dello scorso anno, nella ripresa invece abbiamo sofferto il ritorno di un avversario galvanizzato da un rigore inesistente, episodio che ci ha condizionato così come tutto l'arbitraggio nel secondo tempo. Siamo riusciti comunque a rimanere uniti e, anche se sappiamo che ci attendono molte partite difficili, vogliamo essere la mina vagante di questo girone". La nostra squadra esordisce dal primo minuto con un modulo ad "albero di Natale" con Casarotto e Luise ad agire alle spalle dell'unica punta Nobile. Lele Comin infatti è tornato ad allenarsi solo martedì scorso dopo 12 giorni di inattività e tornerà a disposizione a partire dalla prossima settimana. Dopo pochi minuti Luise dimostra a tutti il suo repertorio tecnico, calciando da fermo sugli sviluppi di un azione da sinistra, con la conclusione a giro che supera il portiere ma si stampa sul palo. L'Union Pro fa la partita schiacciando i padroni di casa nella propria metacampo e passa meritatamente in vantaggio al 21': Nobile sfrutta nel migliore dei modi una verticalizzazione di Franchetto, scattando in velocità sulla destra, accentrandosi in area al momento giusto e infilando il pallone tra palo e portiere, dopo aver evitato un difensore spostandosi la palla sul sinistro. La reazione degli avversari è tutta in un break di 5 minuti, nel quale per due volte ci mette lo zampino Zilli, che prima si incunea in area al 27' ma non riesce a servire il compagno libero e poi calcia una punizione che De Vido non riesce a girare verso lo specchio difeso da Noè alla mezzora. Ancora Union Pro in avanti al 35' con Casarotto, il quale va al tiro da fuori area dopo aver ingannato il proprio marcatore con una finta, ma la palla finisce di poco a lato. Al 39' arriva il raddoppio grazie a una bella azione avviata da un tocco di Luise che mette in movimento Ella sulla fascia sinistra. Il centrocampista ivoriano crossa in mezzo all'area, dove Nobile prova la botta di prima intenzione che centra in pieno Niero, con quest'ultimo che ha la prontezza di riflessi per alzarsi la palla da fermo spalle alla porta e trovare la rovesciata vincente. La partita sembrerebbe finire qui ma non possiamo permetterci alcuna distrazione come invece capita al 43', quando Franceschinis per poco non la combina grossa sbagliando un retropassaggio di testa con De Vido che ci grazia svirgolando l'assist involontario da buona posizione. Nella ripresa passano appena 2' e il giovane Niakhasso, fino a quel momento in ombra, si lascia andare in area ingannando l'arbitro che concede la massima punizione. Per dovere di cronaca dobbiamo riconoscere che nel primo tempo c'era un probabile rigore a favore dell'Union QDP che forse ha indotto l'arbitro a optare per la compensazione, ed è così che dal dischetto Zilli accorcia le distanze spiazzando Noè alla sua sinistra. Da questo momento il nostro avversario si fa più intraprendente e col passare dei minuti prende pure le misure in difesa raddoppiando costantemente sui nostri trequartisti e costruendo un muro attorno a Nobile. La partita si fa quindi molto tattica a scapito delle azioni pericolose che si possono contare sulle dita di una mano. Al 7' punizione dubbia per i padroni di casa con la conclusione di Zilli che sibila pericolosamente a fil di palo. Numerosi decisioni arbitrali a nostro sfavore, scatenano l'ira dei tifosi sugli spalti ma fortunatamente il risultato non cambierà più fino al 94', quando su una mischia nella nostra area, Bernardi spara alto il pallone del possibile pareggio. Segnaliamo un infortunio occorso a Niero, che dopo un contrasto subito a centrocampo ha zoppicato per qualche minuto prima di accasciarsi a terra dolorante, per lui domani è prevista una risonanza che ne verificherà l'entità dell'infortunio. "Speriamo non sia niente di grave visto quello che Daniel ha saputo dimostrare sin qui" aggiunge Feltrin, il quale rimarca il concetto che l'Union Pro deve comunque riuscire a esprimere il proprio gioco anche se dovesse capitare di rinunciare a qualche pedina importante nel corso del campionato. "Stiamo sperimentando altri due moduli rispetto a quello dello scorso anno che sono il 4-3-2-1 e il 3-5-1-1 e ci serviranno per esaltare i nostri giovani centrocampisti" conclude il tecnico.

4 commenti:

  1. Bravi ragazzi ! Primo tempo dominato con il bel gioco, due gol ed un palo e zero tiri subiti, mentre la ripresa è stata di sofferenza . Non solo noi sugli spalti ci siamo innervositi per l' arbitraggio ma anche la squadra in campo si è lasciata trascinare dal nervosismo ed ha smarrito il filo del gioco. In questo dobbiamo sicuramente migliorare ( io compreso che in tribuna ho cominciato a criticare l' arbitro dopo il rigore che ci ha fischiato! ) perchè il campionato è molto equilibrato e basta poco per passare dalla vittoria alla sconfitta o viceversa. Però le vittorie sofferte come quella di ieri ti danno ancora più carica e ci fanno sentire ancora più squadra ! Vorrei fare un plauso a tutte le squadre per il modo in cui l' UNION PRO ha esordito ieri nei Campionati maggiori. Quattro vittorie ( Prima Squadra, Juniores, Allievi Regionali e Sperimentali ) e due pareggi esterni ( Giovanissimi Elite e Sperimentali ) , miglior esordio non potevamo augurarcelo !
    Avanti così !

    RispondiElimina
  2. E' sempre un gran piacere sentire parlar bene dei giovani come Luise e Casarotto e altri in futuro saranno pronti...

    RispondiElimina
  3. Magari riprendo a scrivere domenica, vista la partita con il FavaroMarcon che è per me una delle più sentite , sicuramente nella top 3 delle sfide di quest' anno. A Favaro ho giocato, molti anni fa ormai, ed ho vinto un campionato passando in Prima categoria. In quella squadra c' erano tra gli altri Marcello Benedetti in porta, Lele Rado e Stefano Berto dietro e Robi Zavan davanti, tutti ora con noi, con vari incarichi, all' Union Pro.
    Per cui a Preganziol domenica sarà una gara molto sentita !

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.