6 ottobre 2013

LE PAGELLE DEL PRES : VIGONTINA 4 - FC UNION PRO 4


FC UNION PRO 6,5: Mamma mia che partita incredibile! Accalcati nella piccola e affollatissima tribuna di Vigonza abbiamo assistito ad un match di altri tempi.... Primi venti minuti sontuosi dei Nostri, che partono con il piede giusto, gestiscono a piacimento i tempi di gioco e davanti sono irresistibili. Dopo lo splendido gol di Lele Comin, su assist di Speedy Nobile, il raddoppio su punizione (novità piacevole) di Franceschinis e il terzo gol mancato due volte con una traversa alta di Lele Comin prima e poi con una sua insistita azione nel cuore dell' area svanita per egoismo al momento dell' assist, caliamo di intensità e lasciamo campo ai nostri avversari (per quel poco che c' è, visto che le dimensioni sono davvero mini). Dopo il primo gol segnato, un pò casuale, con un tiro rasoterra morbido dal limite che muore sull' angolo opposto, senza che nessuno andasse a chiudere con decisione sul tiratore per paura di fare fallo da rigore,  la Vigontina si sveglia e prende in mano le redini del gioco, con i Nostri che abbozzano e cercano spesso la giocata lunga sulle punte. Nella ripresa abbiamo un' altra occasionissima con Lele Comin che entra in area e tira di destro a giro fuori di un soffio con portiere battuto. In seguito l' entrata in campo del più offensivo Barbini al posto del terzino basso Tagliapietra conferisce maggiore spinta ai nostri avversari e subiamo il pareggio su azione di calcio d' angolo con il loro centrale difensivo perso sul secondo palo (non da noi). A questo punto la Vigontina, sulle ali dell' entusiasmo, spinge a mille mentre i nostri sembrano incapaci di ritrovarsi e subiamo due gol nello spazio di dieci minuti:  prima con Nassivera che entra in area dalla destra e tira malamente addosso ad Enrico Noè, che però perde la coordinazione e calcia il pallone in porta cadendo, poi con una splendida azione a palla bassa sulla sinistra conclusa sottomisura da Lorenzetto. A quel punto sembravamo morti e sepolti, con parecchi tifosi che dietro di me si lasciano sfuggire commenti di resa, ma forse non sanno che questi nostri ragazzi non finiscono mai di stupirci e ci credono sempre. L' entrata in campo di Simone Basso al posto di Ella ci fa passare ad un 4-3-3 da "o la va o la spacca" (ne avevo parlato nella cena della Fernanda Venerdì serà e mi avevano un pò preso in giro per questo i nostri tecnici, ma avete visto che non era poi un' idea così strana) ed è così che lo splendido tiro dal limite di un ritrovato Simone va ad insaccarsi sul palo lontano a quattro minuti dalla fine e ridà fiato a tutti. E' così che i Nostri, rinfrancati, trovano anche il pareggio allo scadere dei tempi regolari con una bella azione dalla sinistra alla destra fuori area, conclusa alla grande, con deviazione che alza il pallone di Gian Fuxa, al secondo gol su due gare. Poi altri quattro minuti palpitanti prima del triplice fischio dell' incerto abitro, nel valutare le situazioni di gioco, Boscolo di Chioggia. Tifosi di entrambe le squadre che tributano il giusto applauso alle due squadre che non si sono certo risparmiate fino alla fine. Certo che se non abbiamo perso questa, faremo fatica a perderne un' altra in futuro (lo diciamo toccando ferro)!

NOE': era deluso negli spogliatoi Enrico, ma una partita sottotono può capitare anche ad un ottimo portiere come lui che ci aveva appena regalato la vittoria la domenica precedente (oggi il portiere avversario ha fatto figura ben peggiore, se è per questo). Se analizzerà assieme al bravo Nevio Favero gli errori, siamo certi che questa partita gli servirà più di cento altre per migliorarsi. Non può però obiettivamente nulla sul primo, secondo e quarto gol, anche se sembra un pò in ritardo nelle scelte. Nel calcio non ci si può mai cullare sugli allori ma bisogna sempre lavorare con caparbietà per migliorarsi. E siamo certi che lui lo farà. Dacci dentro Enrico!

BONOTTO: parte a mille con ottimi anticipi e capacità di rilanciare l' azione ed è uno dei protagonisti dello splendido inizio. Poi la Vigontina sale e comincia a subire la pressione di due avversari e sul due contro uno va in difficoltà, concedendo più di quache cross. Viene ammonito dall' incerto arbitro che punisce ogni scivolata sul campo pesante e questo lo fa innervosire. Nel secondo tempo fa fatica a contenere le sfuriate ospiti ed il quarto gol nasce dalla sua parte dove si fa saltare con troppa facilità. Prova comunque a spingere fino alla fine. Barcolla ma non molla , come è suo solito!

FRANCESCHINIS: tanto determinante in fase offensiva, con un gol , veramente bello, con un sinistro a giro sopra la barriera dopo aver visto il portiere fuori posizione, tante belle ripartenze ed alcuni buoni cross, quanto in difficoltà in fase difensiva sull' arrembare del forte capitano Barutta della Vigontina, che ci costa il primo gol. . Anche il gol di Nassivera nella ripresa parte dalla sua zona. Luci ed ombre, ma su tutto una indomabile volontà di vincere che non lo fa mollare mai. Esempio, fino alla fine forza France!

LUISE: Ale parte benissimo in un campo che conosce avendoci giocato due anni nel settore giovanile e orchestra il gioco da par suo nella prima mezzora. Splendida una sua conclusione dopo pochi minuti che aveva fatto gridare al gol. Poi anche lui si spegne, o meglio perdiamo le distanze e siamo incapaci di tenere la palla,  ed è così che lasciamo il gioco agli avversari. Ma il ragazzo ha imparato a non mollare mai e si fa rivedere nel finale, complice anche il calo fisico avversari , spingendo la squadra avanti con volontà ed innescando buoni passaggi. Il pareggio è un premio anche alla sua grinta. Piccoli guerrieri crescono!

FRANCHETTO: oggi è una partita strana in cui è difficile giudicare l' operato dei difensori, ma devo dire che a me il Franche oggi è piaciuto e parecchio. Bravo a sventare di testa i pericoli ed uno dei più lucidi palla al piede a far ripartire l' azione. Però l' intesa con Capitan Stradiotto, perfetta in precedenza, oggi scricchiola un pò, come in occasione del secondo gol dove perdiamo di testa su angolo il centrale avversario, che ci fa secchi. Comunque giganteggia.

STRADIOTTO: Capitano coraggioso è lui a suonare la carica e ci crede fino alla fine. Oggi fa vedere qualche sbavatura in fase difensiva, penalizzato anche dalla ammonizione inutile rimediata per un fallo irruento a centrocampo. Prova a far ripartire l' azione saltando la metà campo, ma davanti non riusciamo a tenere palla. In una partita pazza ci sta di subire quattro gol, ma ad un difensore come lui la cosa non deve essere molto gradita, non vorrei essere nel prossimo attaccante che gli capiterà a tiro...

CARNIATO: parte piano e poi a poco a poco cerca di inserirsi nei meccanismi di gioco andando a prendersi la palla e giocandola con personalità. Forse non dà troppo fastidio al bravo volante centrale di centrocampo avversario Donato, che calpesta il prato dalle sue parti e da cui nasce il gioco della Vigontina, mentre è più a suo agio palla al piede e cerca la giocata che però oggi era difficile. Esce nel secondo tempo quando il Mister cerca maggior filtro in mezzo. E' bravo e sappiamo che può fare di più, ma non  deve farsi prendere dalla smania di dimostrare le sue qualità, che pure sono molte. Verranno fuori da sole se solo cercherà di mettersi per prima cosa al servizio della squadra.

FUXA: entra per dare maggior filtro in mezzo e cercare di fermare gli scatenati avversari che avevano preso campo e dominio in mezzo. Però all' inizio combina poco ma non per questo  si dà per vinto ma insiste con tenacia. Ed alla fine questo lo premia, con Gian che va a cogliere con personalità e forza con un bel tiro , deviato, un pareggio che vale come una vittoria. E sono due gol  in due gare, bomber della squadra assieme a Lele Comin, non male per un ragazzo che sembrava all' inizio del campionato in difficoltà ma che ha saputo mantenere la fiducia in sè stesso. Grande Gian!

FIACCHI: oggi Pietro ha dato tutto fino alla fine, ed ha dimostrato di essere uno dei più positivi in mezzo, dove pure abbiamo sofferto dopo aver dominato la prima mezzora. Presente in fase di riconquista della palla sia di testa che di piede, ha cercato di farsi vedere dai compagni ed è stato più nel vivo dell' azione rispetto alle gare precedenti,  cercando di far girare bene il pallone a servire le punte. Le sue spizzate di testa per le volate di Nobile e Comin sono armi importanti della squadra di Mister Feltrin. Si inserisce e sfiora anche il gol nel finale con una bella ed insistita azione su cui si salva il portiere avversario con fortuna. In crescita, leone tra  i leoni!

NOBILE: irrefrenabile nella prima mezzora, dove fornisce un' assist davvero splendido a Lele Comin che si invola e batte il portiere avversario per l' uno a zero. Poi altre buone cose e tiene in costante appprensione la difesa della Vigontina con la sua velocità ma un poco alla volta si spegne e nel secondo tempo non gli riescono le solite cose. E' vero che dobbiamo imparare a servirlo meglio ( vero Lele ? ) perchè è come una bomba sempre innescata pronta a far saltare le difese avversarie. Cerca  comunque sempre di rendersi utile alla squadra, e questa sua caratteristica è per noi fondamentale. Riportato sull' esterno dopo l' ingresso di Basso in mezzo all' attacco  si rende maggiormente pericoloso e spinge nel finale pazzesco di questa gara. Forse gli manca il fatto di non riuscire a segnare in questo momento, ma a noi va bene anche così . Daje Andrea !

COMIN: quella di oggi non si può certo dire sia una gara dove Lele si sia riposato !  Ha fatto di tutto, gol, grandi giocate, traverse, tiri, stop e dribbling da signor giocatore, ma poteva chiudere lui la gara sul tre a zero se solo avesse messo quel pallone in mezzo  invece di intestardirsi nel dribbling ( aveva già seminato mezza difesa ed era da una posizione fantastica per mettere in mezzo la palla per il comodo tocco in gol di un compagno, mannaggia !!! ).  Ma Lele va preso così e se è in giornata non passa la palla, se non si sente molto bene la dà via.... Una via di mezzo no???

ELLA: oggi Gianni è partito con bella gamba e con spirito costruttivo ed ha fatto molto bene nella prima mezzora, al pari di Ale e Pietro. Poi anche lui, come altri nostri giocatori è andato in difficoltà con la Vigontina che arrivava prima su tutti i palloni, anche se non ha mia mollato da vero guerriero. Lotta fino al cambio, con il Mister che inserisce la terza punta per recuperare la gara. In crescita.

BASSO: che fosse di nuovo in condizione lo si era già visto nella partita con l' Opitergina, dove aveva fatto bene nel finale. Oggi è lui il salvatore della Patria, con uno splendido gol dal limite quando si gira e  fulmina la difesa avversaria con uno dei suoi gol da vero bomber. Poi ci crede fino alla fine. Grande mezzora e bentornato Simone !

3 commenti:

  1. Non molliamo mai... Forza Union Pro !!

    RispondiElimina
  2. Come i nostri tifosi sapranno, Federico Lorenzatti si sottoporrà ad una operazione per ricostruire il legamento crociato del ginocchio destro a Mestre. Facciamo al nostro Fede un grande in bocca al lupo e lo aspettiamo al rientro . Sappiamo che è molto motivato a tornare e la società ed i tifosi gli sono vicini e lo vogliono vedere in campo presto !

    RispondiElimina
  3. Per tutti i tifosi, Domenica si ritorna a giocare allo stadio a Mogliano dopo tanti successi vissuti a Preganziol... Vi aspettiamo numerosi !
    In bocca al lupo e Forza Union Pro !

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.