10 novembre 2013

LE PAGELLE DEL PRES : FC UNION PRO 4 - PIOVESE 1

FC UNION PRO : 6,5
Dopo la fantastica partita di Noale i ragazzi di Checco Feltrin erano chiamati a riconfermarsi con la lanciata Piovese, salita al quarto posto in classifica e forte del bomber del girone Damiano Mason, già a quota 10 reti. Non deve ingannare il largo risultato con cui si è chiusa la gara, altrettanto ingannevole della larga sconfitta casalinga che avevamo patito con il Quinto. Chi sa guardare oltre il risultato, per analizzare la prestazione, ha capito che abbiamo sì meritato di vincere oggi, ma siamo stati premiati nell' ampiezza del punteggio anche oltre quanto avremmo meritato, così come con il Quinto avevamo perso una partita dominata sul piano del gioco e delle occasioni. Abbiamo lasciato l' iniziativa alla Piovese sia nei primi dieci minuti del primo tempo che nei primi venti del secondo. Ed è proprio il forte attaccante castellano Mason a crearci seri problemi in avvio di entrambe le frazioni di gioco, passando nel primo tempo alle spalle di Franchetto e scaricando il sinistro su cui è bravo il nostro Noè a distendersi in tuffo e respingere il pallone, mentre nel secondo tempo il suo tiro è respinto in extremis dal Franche prima del palo colpito da Pellegrini a botta sicura. Ghiotte occasioni ad inizio ripresa capitano anche sui piedi di Gasore, che fortunatamente è poco lucido nel calciare, mentre Deinite (davvero un bel giocatore) ci fa diventare matti in mezzo e con i suoi inserimenti. Ma i nostri avversari non hanno saputo alla fine fare quel gol che poteva riaprire la gara.
Invece i nostri ragazzi hanno acquisito, battaglia dopo battaglia, vittoria dopo vittoria e prestazione dopo prestazione, quella sicurezza di sè che nasce dalla consistenza di squadra e che, nelle difficoltà, ci fa barcollare ma mai cadere. In più siamo diventati anche cinici e quando colpiamo, colpiamo duro  i nostri avversari con rapidi affondo che li lasciano al tappeto tramortiti senza aver capito da dove arriva il colpo. La fase difensiva è certamente l'aspetto maggiormente da rivedere, abbiamo concesso davvero troppo oggi, con la squadra lunga che saliva meno del solito (di solito i nostri difensori mettono le tende nella metà campo avversaria, oggi non sono mai saliti oltre la linea della metà campo, anzi stazionavano dieci metri più indietro),  mentre la fase offensiva è da signora squadra ed i nostri tifosi si esaltano vedendo come Lele Comin e Speedy Nobile si muovono in campo, cercandosi ora spesso e bene, e come colpiscono in profondità con spunti irresistibili. Fioccano così i gol al Comunale di Mogliano.  Gol di Lele Comin che raccoglie da opportunista una bella conclusione di Fiacchi su traversone di Nobile a sbloccare la gara, rigore del France fischiato per atterramento di Speedy Nobile che si era incuneato in area e che viene steso da dietro e ci da il doppio vantaggio al termine del primo tempo. Poi nel secondo, dopo le numerose occasioni della Piovese, colpiamo di nuovo con il secondo rigore del France su potente conclusione sempre di Andrea Nobile, fermata con un braccio alto, e infine mettiamo a segno un quarto gol di rara bellezza che fa spellare le mani ai tifosi con France e Nobile che duettano sulla sinistra con il nostro supernove che conclude in rete con tunnel al portiere. Nel finale il meritato gol della bandiera della Piovese con il suo uomo migliore, Deinite, che si incunea in area sulla nostra sinistra e fa secco Enrico con un potente destro a fil di palo.
Siamo già arrivati ad un terzo del campionato e raggiungiamo quota 23 punti, con 24 gol fatti e 12 gol subiti. Niente male davvero per una matricola... Stiamo mettendo tanto fieno in cascina perchè sappiamo che arriveranno anche i tempi magri. Ma intanto ci vogliamo godere con i nostri ragazzi ed i nostri tifosi questa favola. Forza Union Pro!

NOE': oggi domenica impegnativa per il nostro Enrico, a cui gli avversari si sono presentati davanti più spesso del solito, ma senza mai riuscire a superarlo se non nel finale con un potente destro da entro l' area del capitano Deinite. Enrico dimostra subito di esserci con un intervento importante su Mason e poi con ottime uscite sia di piede che di mano. I compagni si appoggiamo spesso indietro su di lui, fidandosi delle sue capacità ed Enrico ripaga la fiducia con una gara attenta. In ripresa. CONTINUO.

BONOTTO: riportato sulla destra il nostro Bonny parte contratto e sbaglia diversi appoggi non da lui. Si arrabbia con se stesso, e comincia ad ingranare a poco a poco. Buone poi alcune discese sulla fascia che lo rinfrancano un pò. Ma poi si beve un tè al sonnifero nell'intervallo perchè al ritorno campo si dimentica un paio di volte il dirimpettaio Gasore che fortunatamente non è bravo a concludere. Poi normale amministrazione fino alla fine. Non il miglior Bonny oggi, può crescere molto. A partire dalla prossima. FORTUNATO.

FRANCESCHINIS: nel primo tempo il France si limita ad un lavoro di contenimento, ed in un paio di occasioni gli avversari portano pericolo dalle sue parti. Poi esce alla distanza, spingendo con qualità e precisione. Sa sempre trovare i compagni al meglio ed alterna la giocata veloce e rasoterra al lancio sopra il terzino avversario ad innescare le nostre punte. Due rigori battuti con grande freddezza e precisione prima di entrare come protagonista nella splendida azione del quarto gol, con l' assist a Nobile. TRASCINATORE.

NIERO: in deciso progresso fisico Daniel, viene però limitato nella ricezione del pallone dal lavoro in copertura di Visinoni e Mason. Perciò il nostro gioco spesso deve fare a meno di lui nell' impostazione, anche se poi sa rendersi pericoloso sia di testa in area che con il tiro al volo da fuori, due dei pezzi migliori del suo repertorio. Buona la copertura data nella ripresa, anche se a tratti si schiaccia un pò troppo sulla linea difensiva e fatica a risalire e così la squadra subisce il gioco avversario. Ha la capacità di far diventare facili le cose difficili, come tutti i giocatori bravi. EQUILIBRATO..

FRANCHETTO: al rientro il nostro Ale alterna le solite ottime cose a qualche esitazione che poteva costarci cara, specie su Mason che punta la profondità. Qualche volta si addormenta un pò nel far salire la squadra per mettere in fuorigioco l' avversario. Ma oggi è la sua giornata fortunata e gli attaccanti della Piovese non fanno gol. Molto cresciuto anche fisicamente rispetto lo scorso anno, oggi non ancora al massimo della concentrazione. Alla prossima tornerà al top. APPLICATO.

STRADIOTTO: partita solida quella del nostro Capitano oggi, senza grandi acuti e solo con qualche piccola sbavatura. Ma è uno di quelli che sa dare tranquillità alla squadra con la sua sola presenza e la folate avversarie spesso gli si infrangono addosso. Non molla mai. CONCRETO.

BARATELLA: è il suo momento ed Alvise sembra rinfrancato dalla fiducia che Mister e squadra gli danno. Fa bene, anche se non ci sono cose memorabili, ma tante piccole cose fatte come si deve e tanta corsa al servizio della squadra. Tenta la conclusione ma non riesce a segnare il suo primo gol stagionale. Lo meriterebbe e glielo chiamiamo per la prossima. Esce sfinito ma contento. POSITIVO.

FUXA: entra con il piglio giusto e potrebbe anche far gol su una splendida azione. Veloce e dinamico, molto migliorato e con la presenza giusta per questa categoria. Gian ci sta stupendo e lo vogliamo sempre così. BRILLANTE.

LUISE: il campo di Mogliano è grande ma Ale ci sembra nato dentro. Lo copre sempre bene e fa con profitto entrambe le fasi. Oggi è anche spesso in area avversaria ma non riesce a concludere. Il nostro gioco poggia molto sui piedi di questo ragazzo, che ha in campo una tranquillità pari solo alla sua grinta. Sta crescendo insieme a questa società e gli auguriamo di farlo ancora per molto. PREZIOSO.

NOBILE: oggi è Speedy Nobile il Man of The Match per distacco. Il gol finale, splendido, suggella una prestazione super, con due rigori procurati ed assist. Ma, come sempre, anche tanta corsa al servizio della squadra. Quando parte è uno spettacolo vederlo. Esce ed i nostri tifosi gli dedicano una standing ovation tutta meritata. FULMINANTE.

BASSO: entra e fa vedere di essere in ottime condizioni. Prova ad andarsene un paio di volte ma viene chiuso con difficoltà. Mobile e con la grinta giusta. Arriverà il suo momento. PRESENTE.

COMIN: voilà ed oggi Lele parte con un  gol da grane opportunista che sblocca la gara. E sono otto. Poi tante belle cose al servizio della squadra (udite, udite!) con un' intesa con Nobile che dentro e fuori dal campo sta crescendo sempre più con. Che coppia ragazzi, e che bravo Lele a capire che doveva cambiare modo di giocare per essere devastante anche in questa categoria, come grande il lavoro di  Mister Feltrin a farglielo capire. Esce fra gli applausi. ORGOGLIOSO.

CARNIATO: si rivede Massimo, e si capisce che c'è quando prova subito una giocata delle sue nel finale. INTRAPRENDENTE.

FIACCHI: Pietro parte alla grande e dopo aver conquistato alcuni bei palloni in mezzo, si rende protagonista di un gran tiro che, non trattenuto dal portiere avversario, viene ribadito in rete da Lele Comin. Poi però non mantiene questo standard e sbaglia qualche scelta nelle giocate ed anche qualche passaggio di troppo. Si innervosisce un pò e perde lucidità. Deve lavorare molto su questo, imparando a fare la cosa semplice e giusta, facendo correre la palla con più precisione. Il Mister lo lascia in campo sino alla fine e lui ci mette tutta l' energia che ha in corpo. LOTTATORE.
Marco Gaiba