24 dicembre 2013

IL PUNTO DI FINE ANNO CON IL DS VALERIO DE PIERI



Con l'arrivo delle festività natalizie è giunto il tempo dei primi bilanci in casa FC Union Pro e chi poteva essere, se non il direttore sportivo Valerio De Pieri, a fare il punto della situazione al giro di boa del campionato di Eccellenza. “A inizio stagione non eravamo certi di poter disputare un campionato ad alti livelli come stiamo facendo – spiega De Pieri – basti pensare che questa squadra ha raccolto un punto in più rispetto a quanto totalizzato lo scorso anno, quando vincemmo il campionato”. Il primo ad essere piacevolmente sorpreso è proprio lui, il cui grande fiuto per gli affari e la lunga esperienza nello scovare talenti, hanno portato nella nostra squadra i giocatori che ogni domenica stanno continuando a farci sognare. Gli ultimi colpi di mercato hanno messo a disposizione di mister Feltrin un difensore e due centrocampisti, i quali vanno adeguatamente a rimpiazzare i giocatori partenti ed infortunati. Si tratta di Pietro Galardi, proveniente dal Montebelluna, di Stefano Pastrello dal Noale e di Nicola Orlandi dal Favaro Marcon. Quest'ultimo è arrivato in extremis dopo l'infortunio occorso a Daniel Niero nell'ultima di campionato contro l'Istrana. “Si tratta di un giocatore 24enne con una esperienza quinquiennale nel campionato Eccellenza, dall'ottima tecnica individuale e in grado di ricoprire più ruoli in mezzo al campo” ci svela il nostro ds. Probabilmente però non sarà lui il sostituto ideale di Niero in cabina di regia, ruolo che dovrebbe spettare al nostro “baby veterano” Alessandro Luise. “Confidiamo nelle soluzioni che il nostro mister saprà trovare per sostituire Niero e Lorenzatti, due giocatori fortissimi, con cui abbiamo giocato un calcio spettacolare e che saranno i nostri “acquisti” principali nella stagione che verrà”. Nella sfortuna, però, l'Union Pro ha avuto anche un piccolo aiuto dalla sorte in quanto la sosta natalizia è arrivata decisamente nel momento ideale: “nell'amichevole disputata qualche giorno fa contro il Monastier avevamo fuori sette titolari di cui cinque (Bonotto, Comin, Fuxa, Nobile e Noè) saranno probabilmente disponibili per la ripresa del campionato” racconta De Pieri. L'unico dubbio riguarda Gianluca Fuxa che ha subito una lieve distorsione del ginocchio e potrebbe essere recuperato solo a ridosso della partita contro l'Union QDP. Per quanto riguarda i nuovi giocatori che sono arrivati a inizio stagione, De Pieri si dichiara molto soddisfatto in quanto i vari Ella, Niero e Andrea Nobile si sono rivelati importantissimi per migliorare l'assetto della squadra. Discorso a parte va fatto invece per i nuovi giovani, i quali hanno avuto qualche difficoltà in più ad inserirsi essendo arrivati in un gruppo già numeroso. “Qualcuno di loro dovrà ancora aspettare il proprio momento e chi ha preferito invece giocare da subito, come Tommaso Marchi, è stato lasciato libero di trovare una nuova sistemazione” precisa De Pieri. Parole d'elogio sono state spese invece nei confronti del già citato Luise e di Massimo Carniato, i quali sono stati entrambi convocati nella rappresentativa regionale, di cui Ale è anche il capitano. Oltre a Marchi, hanno lasciato la nostra squadra anche il centrocampista Pietro Fiacchi e il portiere Riccardo Pezzato. “Fiacchi aveva l'esigenza di giocare con più regolarità e visto che aveva tante richieste, a malincuore, l'abbiamo lasciato partire, peccato perchè ci ha lasciato proprio due giorni prima dell'infortunio di Niero. Forse a posteriori avrebbe scelto diversamente”ipotizza il nostro ds. “Pezzato invece è un bravissimo portiere ma la società ha fatto un ragionamento in prospettiva e visto che nel suo ruolo abbiamo altri due validi elementi di neppure vent'anni come Enrico Noè ed Andrea Camata, abbiamo preferito puntare solo su di loro per gli anni a venire”. A questo punto abbiamo chiesto a De Pieri quali sono le sue aspettative per il girone di ritorno che vede l'Union Pro scattare dalla seconda posizione. “Sarà certamente un percorso più complicato rispetto a quanto ci è spettato sinora, visto che molte avversarie si sono rinforzate e tutte quante ormai ci conoscono”. Tra le favorite alla vittoria finale De Pieri vede molto bene il Nervesa che ha già dimostrato la sua forza e la Liventina Gorghense che forse ha raccolto meno di quanto avrebbe meritato. Un gradino sotto il Noale che in questi giorni ha ceduto tre pedine molto importanti come l'attaccante Viola, il difensore Zugno, oltre al centrocampista Pastrello, accasatosi proprio all'Union Pro. “Mi aspetto un girone di ritorno più equilibrato, ma non solo per noi, dove potrebbero fare la differenza le squadre impegnate nella lotta per evitare i play-out o per accedere ai play-off”. Ci aspettano molte sorprese insomma secondo De Pieri, il quale rassicura infine i tifosi sul fatto che i nostri ragazzi faranno il possibile per sopperire le assenze di Lorenzatti e Niero: “non dobbiamo piangerci addosso, sono sicuro che sapremo fare squadra e venderemo cara la pelle fino al termine della stagione”.