8 dicembre 2013

NERVESA - FC UNION PRO 1-0


NERVESA - FC UNION PRO 1-0
marcatore: Zanatta al 20'st.

NERVESA: 1 Filippetto, 2 Salvadori, 3 Fantin, 4 Fuser, 5 Scomparin, 6 Gardin, 7 Haruna (18 Marangon dal 33'st), 8 Moretti, 9 Zanatta (15 Durollari dal 46'st), 10 Sandri, 11 Moretto (14 Bassan dal 30'st).
A disposizione: 12 Zanella, 13 Saccon, 14 Bassan, 15 Durollari, 16 Rossetto, 17 Pol, 18 Marangon. All. Sig. Stefano Andretta.

FC UNION PRO: 1 Noè, 2 Bonotto, 3 Franceschinis, 4 Niero, 5 Franchetto (13 Galardi dal 34'st), 6 Stradiotto, 7 Casarotto (15 Pastrello dal 34'st), 8 Luise, 9 Nobile, 10 Basso, 11 Ella (18 Comin dal 27'st).
A disposizione: 12 Camata, 13 Galardi, 14 Teso, 15 Pastrello, 16 Carniato, 17 Baratella, 18 Comin. All. Sig. Francesco Feltrin.

ARBITRO: Sig. Trischitta di Messina.

NOTE: Ammoniti Salvadori, Scomparin, Nobile, Franchetto. Espulso Scomparin al 40'st per somma di ammonizioni. Angoli 5-5.


Non è bastato un secondo tempo da Union Pro per fare risultato nella tana del Nervesa che si conferma formazione temibile costringendo i nostri ragazzi al secondo stop stagionale. Una sconfitta che ci lascia l'amaro in bocca per come si stavano mettendo le cose, con il Nervesa che è riuscito a segnare nel nostro momento migliore, sfruttando un disimpegno errato di Daniel Niero, ironia della sorte proprio uno dei giocatori più positivi visti in campo quest'oggi. Le sconfitte però, a volte possono servire più delle vittorie e siamo convinti che gli uomini di Feltrin sapranno ripartire prontamente già dalla prossima partita casalinga contro l'Istrana. In palio ci sarà il titolo di “campione d'inverno” e il superamento della quota 100 punti conquistati dalla nostra società, in appena una stagione e mezza di vita. Nel big match della quattordicesima giornata l'Union Pro deve rinunciare dal 1' a Lele Comin per i postumi di un guaio muscolare rimediato proprio sul finire della scorsa partita contro l'Edo Mestre. Al suo posto c'è Simone Basso che affianca Andrea Nobile, anch'egli non al meglio a causa di una botta che lo costringe a scendere in campo con un'apposita protezione. Come era prevedibile, nei primi minuti le due squadre si studiano senza scoprirsi più di tanto. La prima emozione c'è la regala proprio Nobile, che all'8' riceve una palla lunga direttamente da Franchetto, si gira bene sul proprio marcatore e va alla conclusione diagonale da destra che non termina lontano dalla porta difesa dal giovanissimo Filippetto. I padroni di casa rispondono con due conclusioni di Moretti, la prima al 12' sugli sviluppi di un corner e la seconda al 20' per finalizzare un'azione avviata da Moretto ma, in entrambi i casi, il centrocampista del Nervesa non riesce a centrare la porta. I padroni di casa si fanno più pericolosi alla mezzora ancora per merito di una giocata di Moretti che consente a Sandri di effettuare un tiro in acrobazia, fortunatamente alto sopra la traversa. Non passa neppure un minuto che Moretto sfonda per vie centrali allargando bene il gioco sulla destra, dove il giovane Haruna sfrutta la sua velocità per entrare in area e sferrare il primo tiro in porta di tutta la partita con Noè attentissimo a respingere la minaccia in corner. L'Union Pro davanti non riesce a combinare un granchè e si affida per lo più alla verve di Nobile che, al 36', per poco non sfrutta un' intelligente spizzata in area di Casarotto, venendo anticipato da un'uscita tempestiva di Filippetto. Il nostro giovane centrocampista non ha paura di dimostrare la sua personalità e al 44' ci prova dalla lunga distanza con un tiro che finisce alto non di molto. Termina così un primo tempo nel quale il Nervesa è riuscito a creare di più ma senza rendersi troppo pericoloso grazie al nostro muro difensivo sempre attento in chiusura. La ripresa invece si apre subito nel segno dell'Union Pro con Franceschinis che al 2' sfrutta un errore di Haruna per entrare in area, dove viene steso da una manata al volto non vista dall'arbitro. Ancora un terzino, stavolta Bonotto, è protagonista al 6' di un'altra azione pericolosa servendo in verticale Nobile, il quale, pur avendo il tempo per alzare la testa, non riesce a servire un liberissimo Basso. L'azione però non finisce qui con Casarotto che recupera palla, entra in area e la mette in mezzo dove Ella riesce ad anticipare per un soffio l'intervento dell'avversario ma senza centrare la porta da buona posizione. La risposta del Nervesa è tutta in un tiro dal limite di Moretto che al 9' si gira bene ma conclude centrale tra le braccia di Noè. In questa fase sono i nostri ragazzi a fare la partita e al 13' Basso avvia un contropiede infilandosi in un corridoio centrale, alla sua sinistra si propone Casarotto che riceve palla in area, rientra sul destro spiazzando l'avversario ed effettua un delizioso tiro a giro che meriterebbe miglior sorte. Due minuti dopo è Basso a provare la conclusione dalla destra ma il suo diagonale si spegne fuori, poco lontano dal palo. Il Nervesa sembra ormai alle corde ma al 20' Niero effettua un retropassaggio per un compagno che non c'è, favorendo così l'inserimento da sinistra di Zanatta che a tu per tu con Noè non può fallire realizzando il gol della vittoria. L'Union Pro getta il cuore oltre l'ostacolo e fa di tutto per raggiungere il pareggio: al 21' è lo stesso Niero che prova subito a farsi perdonare con una bella incornata da calcio d'angolo ma il pallone finisce alto. Feltrin si gioca la carta Comin passando così al tridente offensivo ed è proprio Lele ad avere un'opportunità al 30' grazie all' ottimo pallone in profondità di Bonotto ma il nostro attaccante viene murato dalla difesa così come il successivo tentativo da fuori area di Luise. Il Nervesa però non riesce a ripartire e Basso per poco non approfitta di un'incertezza difensiva di Scomparin. Al 36' il nostro forcing ci fa conquistare una punizione centrale dai venti metri sulla quale si presenta in battuta Franceschinis. I tifosi sperano che il mancino del nostro specialista pennelli un'altra magia ma stavolta il suo insidioso tiro a giro esce, seppure di poco. Nel finale Nobile lotta come un leone e finisce a terra in area per un contatto dubbio con Gardin ma anziché la massima punizione, Andrea riceve in cambio un cartellino giallo per simulazione. I nostri attaccanti confezionano l'ultimo pericolo al 45' ma sulla spizzata da sinistra di Basso, Flippetto capisce tutto e anticipa in uscita un lanciatissimo Nobile. La partita si conclude così con l'Union Pro che, per la prima volta dall'inizio della stagione, non riesce a segnare un gol, uscendo comunque a testa alta come ci conferma l'allenatore Francesco Feltrin: “Credo che oggi abbiamo dimostrato di meritare la nostra posizione in classifica e siamo stati puniti solamente da un episodio. Nei primi minuti siamo partiti col piede giusto ma poi ci siamo un po' disuniti, lasciando diversi spazi ai nostri avversari. In questo frangente abbiamo tenuto troppo la palla senza farla girare e ci siamo fatti sorprendere da qualche pallone lungo. Nella ripresa invece si è vista una squadra ordinata e vogliosa di vincere, specialmente fino al loro gol. Poi abbiamo tentato di raggiungere il pareggio in tutti i modi ma senza riuscirci pur avendo creato diverse occasioni importanti. Peccato per il rigore netto negato a Nobile anche se devo dire che l'arbitro di oggi è stato uno dei migliori che ci è capitato in questa stagione. Nel finale ho deciso di far debuttare i due nuovi acquisti Pastrello e Galardi per fargli sentire subito dei nostri ma era inevitabile che dopo pochi allenamenti non fossero ancora alla pari con gli altri compagni. Ma è ancora presto per giudicarli e mi auguro che entrambi migliorino presto magari approfittando della sosta natalizia. Mi dispiace per Niero che negli spogliatoi si è scusato con la squadra per il suo errore nonostante sia stato uno dei più positivi così come Casarotto. Normale vedere qualche faccia un po' abbacchiata a fine gara ma già domenica avremo una bella occasione per riscattarci e arrivati a questo punto mi piacerebbe che riuscissimo a dimostrare tutto il nostro valore anche nel girone di ritorno”.