26 gennaio 2014

FC UNION PRO - FELTRESE 2-2


FC UNION PRO - FELTRESE 2-2
marcatori: Brustolon (F) all'11'pt, Comin al 13' e al 41'pt, Malacame (F) al 18'st.

FC UNION PRO: 1 Noé, 2 Bonotto, 3 Franceschinis, 4 Luise, 5 Franchetto, 6 Stradiotto, 7 Basso, 8 Orlandi, 9 Nobile Andrea, 10 Comin, 11 Fuxa (16 Carniato dal 17'st).
A disposizione: 12 Camata, 13 Teso, 14 Nobile Alvise, 15 Galardi, 16 Carniato, 17 Bayere, 18 Casarotto.
All. Sig. Francesco Feltrin

FELTRESE: 1 Bee, 2 Del Din, 3 Pellicanò (16 Resenterra dal 31'st), 4 Da Riz, 5 Giazzon, 6 Brustolon, 7 Fossen (18 Tavermaro dall'11'st), 8 Armerise, 9 Argenta, 10 Mballoma, 11 Malacame. A disposizione: 12 Gei, 13 Fontanive, 14 Spinelli, 15 Sucevic, 16 Resenterra, 17 Ganz, 18 Tavermaro.
All. Sig. Marco Marchetti

ARBITRO: Sig. Cester di S.Donà.

NOTE: Ammoniti: Fuxa e Carniato. Angoli: 5-3

Dopo la preziosa vittoria di mercoledì, questa intensa settimana calcistica si chiude con un pareggio per la neocapolista Union Pro. Così come si era verificato all'andata, contro la Feltrese va in scena una partita dall'esito incerto fino alla fine, con le due squadre che si sono equivalse sia come numero di occasioni prodotte che come qualità di gioco. Resta un pizzico di rammarico per un secondo tempo dove l'Union Pro avrebbe potuto creare di più ma, complice la stanchezza sopraggiunta nel finale, il risultato si è rivelato comunque positivo. Il Nervesa infatti si fa rimontare il doppio vantaggio dalla Liventina e rimane dietro di due lunghezze mentre rosicchia qualcosa l'Union Qdp che, sbancando Mestre, si porta momentaneamente a -5. In attesa di recuperare qualche pedina importante a centrocampo, Feltrin è costretto a varare un reparto mediano inedito con Luise in cabina di regia affiancato da Orlandi e dal recuperato Fuxa, mentre alle spalle del tandem d'attacco Basso-Comin, che tante gioie ci ha regalato nella passata stagione, Nobile agisce da trequartista. Un Union Pro a trazione anteriore insomma e già dopo 3' lo stadio trattiene il fiato quando Basso riesce ad effettuare una sponda di testa in area per Comin che se l'aggiusta e lascia partire un destro a giro che colpisce in pieno il palo a portiere battuto. Sembra l'inizio di un copione già visto con l'Union Pro a fare la partita e l'avversario di turno a cercare di limitare i danni in difesa ma quando la Feltrese riparte in contropiede dimostra di poter far male. Questo è quello che succede all'11' con Bonotto bravo a murare in corner Malacame, liberato al tiro da un pregevole cross d'esterno di Mballoma. Sul tiro dalla bandierina la nostra difesa non riesce ad allontanare e da destra Giazzon rimette in centro un insidioso pallone sul quale Brustolon, bene appostato in centro all'area, è rapido a fiondarsi di testa trafiggendo Noè. La nostra squadra reagisce immediatamente e nel giro di 2' trova subito il pareggio grazie a una giocata di Lele Comin che, dopo aver ricevuto palla in posizione defilata sulla destra, sorprende Bee sul suo palo con un potente diagonale che si infila all'incrocio. Dopo un inizio così arrembante, le due squadre rifiatano leggermente con la manovra della Feltrese che sembra più efficace in questa fase di gioco. L'Union Pro si affida prevalentemente ai lanci lunghi a cercare la testa di Basso mentre Nobile non riesce a inserirsi nel vivo della manovra e Feltrin è costretto a spostarlo in posizione più defilata. Al termine di un'azione insistita alla mezzora, Fuxa riesce a trovare il varco in area e cerca immediatamente di servire i compagni al centro ma il suo assist viene intercettato ed allontanato da un ottimo intervento in chiusura di Del Din. I pericoli maggiori degli ospiti gli crea invece Mballoma che al 33' tenta una difficile conclusione dal limite dell'area su lancio lungo di Fossen mentre al 36' alza troppo la mira di testa da ottima posizione vanificando così il cross insidioso di Argenta. L'Union Pro però non sta a guardare e appena l'avversario sbaglia, come capita a Fossen al 41', si dimostra implacabile con Nobile che intercetta la sfera e mette in movimento Fuxa. Il nostro centrocampista alza la testa e serve sulla sinistra Comin che si beve gli avversari in dribbling ed è freddissimo ad aspettare l'uscita di Bee, prima di trafiggerlo con un piattone piazzato all'angolino basso rimasto scoperto. Salgono così a 13 i centri in campionato di Lele, sempre più bomber e trascinatore di questa Union Pro. Nella ripresa la nostra squadra parte subito forte e sembra poter mettere in difficoltà la difesa della Feltrese sfruttando la velocità di Nobile che al 2' porta via la palla a Del Din ed entra in area ma la palla gli sfugge via all'ultimo e l'azione sfuma. Andrea si riscatta al 7' quando ruba palla a centrocampo e fa ripartire l'azione tentando un triangolo nello stretto con Comin che però non si chiude. Al 10' è il solito Mballoma a rendersi pericoloso andando alla conclusione con un mancino a giro che Franchetto salva di petto quasi sulla linea di porta. L'Union Pro cerca di sorprendere gli avversari in contropiede e al 15' Basso trova spazio per vie centrali ma anziché servire i compagni di reparto, tenta la conclusione personale, potente ma troppo centrale per impensierire Bee. La Feltrese continua a spingere e al 18' trova l' inaspettato ma non immeritato pareggio con Malacame che colpisce al volo direttamente sul cross dalla destra di Armerise, lasciando di sasso la nostra difesa. A questo punto servirebbero forze fresche in mezzo al campo ma le squalifiche e gli infortuni non lasciano molte alternative a Feltrin che richiama Fuxa, ammonito e squalificato domenica contro l'Opitergina, per dare spazio a Carniato. La musica però non cambia anche se l'Union Pro tenta comunque di gettare il cuore oltre all'ostacolo. Nobile però oggi non è nella sua miglior giornata e al 21' conclude debolmente sull'ennesimo contropiede avviato da Basso. Al 37' per poco non approfittiamo di un uscita errata di Bee che travolge il proprio difensore, anziché intercettare il traversone lungo di Orlandi, lasciando la porta sguarnita con Del Din bravo ad anticipare di un soffio Comin in calcio d'angolo. L'ultima emozione che ci regalano i nostri ragazzi arriva al 43' quando la punizione dal limite di Franceschinis si trasforma in uno schema: anziché tirare, il nostro terzino verticalizza per sfruttare l'inserimento di Nobile, il quale viene però anticipato al momento di crossare da un tempestivo intervento del portiere. Sul capovolgimento di fronte per poco non ne approfitta la Feltrese ma il propositivo Mballoma sbaglia forse l'occasione più facile di tutta la sua partita sparando alle stelle da buona posizione.