16 marzo 2014

FC UNION PRO - CALVI NOALE 1-1


FC UNION PRO - CALVI NOALE 1-1
marcatori: Chinellato (N) al 26' e Franchetto al 42'pt.

FC UNION PRO: 1 Noé, 2 Galardi (13 Teso dal 27'st), 3 Franceschinis, 4 Orlandi (16 Fuxa dal 24'st), 5 Franchetto, 6 Bonotto, 7 Pastrello, 8 Luise, 9 Nobile Andrea, 10 Basso, 11 Ella.
A disposizione: 12 Camata, 13 Teso, 14 Nobile Alvise, 15 Carniato, 16 Fuxa, 17 Casarotto, 18 Baratella.
All. Sig. Francesco Feltrin

CALVI NOALE: 1 Fortin, 2 Masiero, 3 Targhetta, 4 Griggio, 5 Coletto, 6 Giubilato (16 Pasquali dal 39'st), 7 Chinellato, 8 Bandiera, 9 Guerra (18 Pesce dal 13'st), 10 Pagliarin, 11 Zurlo (15 Dell'Andrea dal 16'st).
A disposizione: 12 Veggian, 13 Pensa, 14 Torresin, 15 Dell'Andrea, 16 Pasquali, 17 Ghalouki, 18 Pesce.
All. Sig. Giovanni Soncin

ARBITRO: Sig. Pelagatti di Livorno.

NOTE: Ammoniti: Coletto (N), Luise, Franceschinis. Angoli: 4-3

Anche quest'anno il big match tra FC Union Pro e Calvi Noale termina 1-1, un risultato che speriamo possa essere di buon auspicio, per come sono andate le cose nello scorso campionato. "Stavolta come allora siamo arrivati alla partita un po' incerottati e per questo abbiamo cercato di contenere un'avversario che doveva vincere" ci ha raccontato mister Feltrin. Contro un Noale apparso in ottima forma è stata partita vera, specialmente nel primo tempo, dove l'Union Pro è partita forte affidandosi alla velocità di Nobile, oggi certamente il nostro giocatore più pericoloso, anche a causa del forfait del compagno di reparto Comin. Nonostante l'ottimismo della vigilia infatti, Feltrin preferisce non rischiare il nostro bomber, reduce da una storta alla caviglia e gli preferisce Basso, anch'egli recuperato in extremis. "Se avessi portato Lele in panchina sarebbe stato difficile resistere alla tentazione di metterlo in campo e così avremmo rischiato di peggiorare la sua condizione fisica. Simone invece è riuscito a smaltire l'infortunio un po' prima e ha giocato grazie ad una infiltrazione, sono soddisfatto dell'impegno che ci ha messo" ha spiegato il nostro mister. A centrocampo invece ci disponiamo con Orlandi in mediana, Luise ed Ella interni e l'ex di turno Pastrello leggermente avanzato. Proprio il trentenne centrocampista è uno dei più attivi nella prima parte del match, cercando di limitare l'ex Treviso Bandiera, faro del gioco avversario, e smanioso di dimostrare alla sua ex società che ha fatto male a privarsene a metà stagione. Passano pochi secondi dal calcio d'inizio e segnaliamo subito la prima palla gol per Nobile che trova il tiro dopo un'iniziativa personale, impegnando Fortin alla prima parata di giornata. Sul capovolgimento di fronte risponde prontamente il Noale con un cross da destra a cercare Pagliarin, che però non si coordina bene e spreca da buona posizione. Al 4' Orlandi recupera un pallone importante a centrocampo e mette subito in movimento Nobile che entra in area, trova il fondo e mette in mezzo dove Coletto è costretto a deviare in corner per allontanare la minaccia. Ancora un ispiratissimo Nobile è protagonista di un azione pericolosa all'11', il nostro attaccante sfrutta la zona sinistra del fronte d'attacco, triangola in velocità con Basso e calcia in diagonale da posizione leggermente defilata con la palla che scivola fuori di un niente. Il Noale non sta a guardare e approfitta al 15' di una lieve incertezza di Bonotto per avviare un contropiede con Guerra che punta la porta e all'ultimo serve sulla destra Chinellato, il cui tiro non impensierisce un attento Noè. Al 18' Luise ci crede e tiene in gioco un pallone che sembrava dovesse uscire dal campo, si accentra ed effettua un cross teso non facile per Basso che ci prova comunque, senza però deviare a sufficienza il pallone verso la porta avversaria. Improvvisa folata offensiva del Noale al 21' con Zurlo che chiama ad un intervento ravvicinato Noè, prima che Franchetto allontani la successiva ribattuta da fuori area. Al 26' gli ospiti passano in vantaggio al termine di un'azione un po' rocombolesca avviata da Masiero sulla quale si avventano prima Pagliarin e poi Guerra. La sfera, rimpallata dalla nostra difesa, si impenna in area di rigore dove Chinellato salta più in alto di tutti, schiacciando di testa oltre la linea di porta. L'Union Pro non si demoralizza e sul finire del primo tempo trova l'importantissimo gol del pareggio grazie a una zampata di Franchetto che non segnava in campionato dal gol vittoria contro il Fontanelle del 5 maggio scorso. Il merito della rete è però da condividere con Nobile, che si procura la punizione sulla destra a circa 15 metri dalla porta, e con Franceschinis, il cui mancino a giro la mette proprio dove è appostato il nostro centralone che da pochi passi fa 1-1. Nella ripresa, com'era preventivabile, i ritmi calano e la partita si fa meno avvincente anche a causa di diversi disimpegni errati sia da una parte che dall'altra. La prima occasione capita al 3' sui piedi di Franceschinis che calcia una punizione da una posizione simile rispetto a quella della partita d'andata dove aveva realizzato uno splendido gol. Il pubblico trattiene il fiato ma stavolta la palla si spegne sul fondo dopo aver sorvolato la traversa. Al 10' il Noale sfiora clamorosamente il vantaggio ancora con Chinellato che si trova sui piedi il pallone rinviato da Noè, il quale era uscito precipitosamente per fermare il rapido Pagliarin. Fortunatamente però il tiro sfiora soltanto il palo a porta praticamente sguarnita. Al di là dell'errore, Chinellato rimane una spina nel fianco per la nostra difesa ma al 20' Franceschinis ha la meglio sull'avversario, con un pregevole quanto importante recupero. Al 22' Orlandi dimostra le sue doti balistiche andando alla conclusione in corsa dalla distanza che per poco non beffa Fortin. Passa un minuto e il neoentrato Dell'Andrea esalta i riflessi di Noè che si esibisce in una parata decisiva, andando a togliere con la mano un pallone destinato al sette. Negli ultimi venti minuti, oltre agli ingressi di Fuxa, Teso e del centrocampista Pasquali, non registriamo nessuna occasione degna di nota anche se in alcune circostanze risultano fondamentali i recuperi della nostra difesa e in particolar modo di Franchetto, il quale chiude la sua partita in crescendo, sbarrando la via del gol agli attaccanti noalesi che non riescono più a incidere. "Credo che Franchetto e di conseguenza Bonotto che gli ha giocato affianco, abbiano disputato la miglior partita della stagione oggi" ha osservato Feltrin che è apparso molto soddisfatto del risultato odierno anche alla luce del pareggio del Nervesa che mantiene i distacchi invariati a sei giornate dalla fine.