22 settembre 2014

DRO - FC UNION PRO 1-3

DRO - FC UNION PRO 1-3
marcatori: Nobile su rig. al 4'pt, Casarotto al 22'pt, Donati (Dro) su rig al 2'st, Comin al 30'st

Dro: 1 Bonomi, 2 Bazzarella (dal 1'st Bortolotti), 3 Ciurletti, 4 Serrano, 5 Ischia, 6 Maran (dal 19'pt Proch), 7 Ruaben, 8 Colpo (dal 34'pt Adami), 9 Cicuttini, 10 Donati, 11 Cremonini. A disposizione: 12 Bordignon, 13 Adami, 14 Chesani, 15 Calcari, 16 Bertoldu, 17 Bortolotti, 18 Ajdarovski, 19 Proch 20 Dal Fiume. All. Manfioletti.

FC Union Pro: 1 Baldan, 2 Saitta, 3 Furlan, 4 Lorenzatti, 5 Niero, 6 Zanette, 7 Serena (dal 38'st Palmieri), 8 Rossi, 9 Nobile And (dal 20'st Basso), 10 Comin (dal 36'st Busetto), 11 Casarotto. A disposizione: 12 Noé, 13 Checchin, 14 Nobile Alv, 15 Trevisiol, 16 Busetto, 17 Palmieri, 18 Luise, 19 Fuxa, 20 Basso. All. Feltrin

Ammoniti: Bonomi, Ciurletti, Cremonini (Dro), Lorenzatti, Rossi, Nobile And, Comin, Casarotto (FCUnion Pro)
Espulsi: Cicuttini e Serrano (Dro)

Vittoria importante per la compagine di Mister Feltrin che sale in Trentino per la terza giornata del Campionato di Serie D ed affronta il Dro, reduce da una sconfitta con l'Altovicentino venuta però dopo un'ottima prestazione. Le due squadre che condividono gli stessi punti in classifica cercano i primi tre punti del campionato e schierano entrambe formazioni votate all'attacco ma è subito l'Union Pro a partire forte: al 4' Nobile si incunea in area e viene scalciato da Serrano che lo atterra (chiara occasione da goal ed espulsione per il difensore) con l'arbitro indica il dischetto. Lo stesso Nobile non fallisce. L'Union Pro riesce a rendersi pericolosa grazie alla rapidità dei suoi attaccanti e al 16' Comin ha una grande occasione per il raddoppio tutto solo davanti al portiere ma si fa ipnotizzare da Bonomi che devia in angolo. Al 29' arriva il 2-0: Comin inventa un filtrante dal vertice sinistro dell'area di rigore per il giovane Casarotto che si infila in area e batte a rete. Sullo 0-2 i padroni di casa non mollano anche se  è ancora Comin a sfiorare la marcatura in almeno due occasioni ma la porta oggi sembra stregataper il bomber veneziano. La prima frazione si chiude con la sensazione che i giochi siano fatti per l'Union Pro ma i droati accorciano subito le distanze ad inizio ripresa: Niero atterra in area Donati, fischio dell'arbitro e l'attaccante non fallisce dagli undici metri spiazzando Baldan, riaprendo così la partita. Sussulto del Dro che sfiora il pareggio pochi minuti dopo con un colpo di testa di poco a lato sempre dello scatenato Donati. Gli ospiti vacillano ma tengono, rendendosi pericolosi in  ripartenza. Al 24' della ripresa il direttore di gara, signor Colombo di Como, punisce con il secondo giallo Cicuttini, reo di aver simulato un fallo in area, costringendo così il Dro a terminare la partita in 9. Al 30' Comin riesce finalmente a sigillare la vittoria in contropiede e chiudere una gara che aveva visto l'Union Pro creare molto nel primo tempo ma faticare nella ripresa nonostante la superiorità numerica. Da registrare una grande parata di Baldan sul finire del match a sventare una conclusione ravvicinata di Proch che spegne definitivamente le speranze di rimonta della squadra guidata da Mister Manfioletti.
Al termine del match il Presidente Gaiba si dice soddisfatto dell'approccio alla gara dei ragazzi come la scelta di Mister Feltrin di schierare due punte più un trequartista, a testimonianza della volontà di attaccare fin da subito gli avversari. Il Presidente sottolinea come la squadra abbia espresso senza timori quest'idea, cercando di creare gioco come nelle nostre caratteristiche anche se avremmo dovuto raccogliere di più soprattutto nel primo tempo, quando potevamo allungare a più riprese il vantaggio senza poi complicarci la vita nella ripresa. E' stata la partita della prima rete di Comin in Serie D (dopo averla cercata insistentemente per tutta la gara), la prima marcatura del giovane Casarotto e l'ottimo debutto del classe 96 Palmieri. In conclusione il Presidente si auspica una squadra convinta delle proprie qualità che giochi sempre per vincere. Ora che abbiamo rotto il ghiaccio non possiamo che guardare con entusiasmo e fiducia alle prossime partite, appuntamento quindi in casa domenica prossima contro la Clodiense. 

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.