14 settembre 2014

FC UNION PRO - GIORGIONE 1-1

FC UNION PRO - GIORGIONE 1-1
marcatori: Episcopo (aut) al 27'st, Baggio (rig) al 45'st.


FC UNION PRO: 1 Baldan, 2 Saitta, 3 Furlan, 4 Lorenzatti, 5 Niero, 6 Zanette, 7 Serena (19 Fuxa dal 40’st), 8 Rossi, 9 Nobile Andrea, 10 Comin (16 Busetto dal 31’st), 11 Luise (18 Casarotto dal 24’st). A disposizione: 12 Pomiato, 13 Nobile Alvise,14 Checchin, 15 Trevisiol, 16 Busetto, 17 Palmieri, 18 Casarotto, 19 Fuxa, 20 Basso. All. Sig. Francesco Feltrin

GIORGIONE: 1 Bevilacqua, 2 Prosdocimi (18 Olmesini dal 27’st), 3 Eberle, 4 Fontana, 5 Donè, 6 Giacomazzi, 7 Episcopo, 8 Favero (16 Nenzi dal 31’st), 9 Gazzola, 10 Mattioli (15 De Stefani dal 15’st), 11 Baggio. A disposizione: 12 Pazzaia, 13 Vio, 14 Civiero, 15 De Stefani, 16 Nenzi, 17 Bizzotto, 18 Olmesini, 19 Podvorica, 20 Zarpellon. All. Sig. Antonio Paganin

ARBITRO: Sig. Politi di Lecce

NOTE: Ammoniti Eberle, Favero, Zanette, Furlan, Nobile, Fuxa e Olmesini, espulso Donè al 21’st.
Angoli: 3-4.

Finale amaro per i ragazzi dell’Union Pro che stavano per assaporare la prima vittoria in campionato, sfumata solamente per un rigore generoso concesso al Giorgione allo scadere. Un peccato per la banda di Francesco Feltrin, che aveva saldamente la partita in pugno, forte anche della superiorità numerica dal 21’ della ripresa e ci teneva a festeggiare nel migliore dei modi l’esordio in serie D davanti al pubblico amico. Rispetto alla gara di Padova Feltrin ridisegna l’attacco, riproponendo dall’inizio la coppia Nobile-Comin che tanto bene aveva fatto la scorsa stagione mentre in difesa al posto di Trevisiol gioca il rientrante Zanette. Pronti via e per poco il Giorgione non passa su calcio d’angolo di Baggio con il pallone spizzato da Gazzola che carambola sul petto di Saitta e per poco non beffa Baldan. Il nostro portiere smanaccia ma la sfera rimane in area, dove Favero ci prova di sinistro mancando lo specchio da pochi passi. Superato il brivido l’Union Pro prende coraggio e iniziativa, cominciando a costruire gioco e ad impensierire la difesa ospite. Il primo tentativo porta la firma di Comin che però si coordina male e non riesce a sfruttare l’assist da sinistra di Nobile all’8’. Al 12’ è la volta di Luise che ci prova sugli sviluppi di corner con un piattone rasoterra ma Eberle salva sulla linea. L'ex di turno Nobile fa impazzire la difesa del Giorgione con le sue fiammate offensive: bello l’esterno destro da fondo campo con il quale al 14' mette in area la sfera. Il primo ad arrivarci è Serena ma sul suo contro cross nessun compagno riesce ad intervenire. Al 20’ si fa vedere finalmente il Giorgione grazie ad una conclusione dalla distanza di Baggio, il suo giocatore più pericoloso di quest'oggi. Da quasi 30 metri di distanza il tiro del 21enne scuola Cittadella finisce di poco fuori alla destra di Baldan. I nostri avversari sfruttano l'arma del contropiede per colpirci e al 28' è nuovamente Baggio, con un lancio in profondità, a mettere in movimento Gazzola che viene anticipato di piede dalla tempestiva uscita di Baldan. L’azione però non termina qui visto che anche Mattioli  tenta di sorprendere il nostro portiere, bravo a disimpegnarsi in tuffo e ad allontanare la minaccia. Il Giorgione spinge ancora al 32’ quando Mattioli prova il diagonale sfruttando un cross di Episcopo da destra ma la nostra difesa intercetta il pallone e spazza l'area. Dopo questo episodio le squadre cominciano a calare ma è l'Union Pro a chiudere in avanti, grazie a un iniziativa di Serena che si procura una punizione dai 25 metri non sfruttata da Furlan. Pochi istanti dopo, sempre al 43' minuto, una palla vagante carambola in area sulla testa di Rossi che però non ha la freddezza del bomber per concludere subito verso la porta. Nella ripresa partono forte i nostri ragazzi con Serena molto attivo dietro le due punte. La prima palla gol però è del Giorgione che al 12' sfrutta un contropiede per procurarsi una punizione da distanza ravvicinata. L'esecuzione di Baggio scavalca la barriera ma non l'attento Baldan che ci arriva in tuffo e si salva anche sulla ribattuta di Episcopo che non riesce a inquadrare lo specchio da pochi metri.
Al 16’ sale in cattedra Lele Comin che serve in velocità Nobile con un esterno destro da vedere e rivedere che pesca perfettamente il compagno. Anzichè tirare subito però Andrea preferisce rientrare sul sinistro ma così facendo favorisce l'uscita di Bevilacqua, il quale gli chiude lo specchio facendo scudo con il corpo. La partita la fa l'Union Pro e al 19’ è ancora Comin a provarci grazie a un rasoterra in area che però sfiora soltanto il primo palo a portiere battuto. Al 21’ si verifica l'episodio che potrebbe cambiare la partita: gran lancio in profondità di Rossi per Nobile che brucia Donè in velocità e si avvia in solitaria verso la porta ospite. Il difensore, da ultimo uomo, cintura vistosamente il nostro attaccante che frana a terra. Espulsione diretta e Union Pro in superiorità numerica per gli ultimi 25 minuti. La punizione dal limite viene calciata da Furlan che cerca di piazzarla sul palo più lontano ma Bevilacqua intuisce e risponde intervenendo in tuffo. Break del Giorgione tra il 25' e il 26' sempre con il suo uomo più pericoloso, l'onnipresente Baggio, che prima ci prova con un'azione personale in area, lasciandosi cadere senza esito dopo aver superato un nostro difensore, e poi con un gran tiro a giro che mette a dura prova i riflessi di Baldan, bravissimo a smanacciare sotto il sette e a deviare in angolo. Dalla battuta nasce il contropiede con il quale l'Union Pro segna il suo primo storico gol in serie D. Ad avviare l'azione è un pimpante Serena che mette in movimento Comin, fermato però da un rimpallo al limite dell'area. La sfera rimane sempre in nostro possesso con Nobile bravo a restituire palla a Lele che da pochi passi calcia a botta sicura. Il suo tiro viene respinto dal portiere ma per nostra fortuna proprio sui piedi di Episcopo che non riesce così ad evitare il più classico degli autogol. Tutti i compagni corrono comunque ad abbracciare Comin che festeggia così nel migliore dei modi il suo 31esimo compleanno. L'Union Pro prova a chiudere la partita e per poco non vi riesce al 35’ quando, su corner di Furlan, Rossi la spizza di testa verso Bevilacqua che si salva grazie anche all’aiuto del palo. Al 37’ ancora Serena è bravo a pescare largo a destra il neoentrato Casarotto che serve immediatamente al centro dell'area Nobile, il cui tiro però viene murato dal difensore. Lo stesso Casarotto ci prova un minuto dopo con una conclusione centrale che viene bloccata dal portiere. Il risultato sembra ormai acquisito ma il Giorgione, trascinato da Baggio, ha ancora qualche cartuccia da sparare. Al 43' il funambolo ospite ci prova con una progressione tra le linee ma il tiro non impensierisce Baldan. Al 45’ invece il giocatore del Giorgione ottiene un rigore per un contatto veniale con Furlan, dopo il quale sembra lasciarsi scivolare a terra. Per l'arbitro però non ci sono dubbi: ammonisce il nostro terzino e regala a Baggio l'opportunità del pareggio che ovviamente l'attaccante sfrutta, spiazzando Baldan e andandosi a prendere la palma del migliore in campo, nonostante l'episodio del rigore sia stato viziato da una sua, diciamo così, "mancanza di equilibrio". Colpito nell'orgoglio l'Union Pro prova a riacciuffare la vittoria nei minuti di recupero. Ma il forcing finale porta solamente a innervosire gli animi: ne fa le spese Nobile che si prende un cartellino giallo per proteste dopo aver subito un dubbio fallo al limite del'area non sanzionato dall'arbitro. Lo stesso attaccante ci prova ancora al 47’ da buona posizione ma il tiro in area non inquadra purtroppo la porta. 
Finisce così una partita combattuta che ha visto incoraggianti segnali di crescita dei nostri ragazzi rispetto alla settimana precedente, ora ci attende una lunga trasferta a Dro, sulle rive del Garda, dove cercheremo i primi tre punti della stagione. Vi aspettiamo numerosi!

1 commenti:

  1. Bello rivedere tanti tifosi allo Stadio in questo che è un campionato duro ma bellissimo... Ce lo siamo conquistato e vogliamo restarci... Ripartiamo dal secondo tempo di ieri e andiamo a prenderci i tre punti alla prossima ! Forza ragazzi, Forza Union Pro !

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.