18 settembre 2014

INTERVISTA ALLO SPONSOR: A.C. EXPERTS MARINE



A.C. Experts Marine è uno sponsor ormai storico della nostra società sportiva, che ha creduto e continua a credere nel nostro progetto. Come è successo per altri sponsors, arriva il momento in cui è interessante far conoscere alla società sportiva ed a tutti coloro che la seguono, che cos’è A.C.Experts Marine, di cosa si occupa e chi la guida. Incontro così Alvise Cattaneo, l’ingegnere navale che nel 2001 ha fondato questa azienda che negli anni ha acquisito notevole esperienza nel campo dei trasporti di colli pesanti ed eccezionali. Oggi offre un servizio altamente qualificato di consulenza, perizia, ispezione tecnico navale e merceologica, risolvendo tutte le problematiche connesse ai trasporti marittimi e terrestri. L’ingegnere mi spiega che le spedizioni di interi impianti e colli di dimensioni eccezionali comportano tutta una serie di operazioni (dal trasporto terrestre al carico della merce sulle navi, dal sollevamento al fissaggio delle merci) che richiedono alta specializzazione, grande esperienza e competenza (lo staff dei suoi collaboratori vanta esperienza nel settore fin dal 1968) e tempestiva capacità di problem solving in caso di insorgenza di possibili/eventuali problematiche. Le consulenze di A.C. Experts Marine sono richieste da Assicurazioni, da Spedizionieri, da Compagnie Armatoriali e qualunque altro soggetto si occupi di trasporti ai quali A.C. Experts Marine offre soluzioni per tutti gli aspetti tecnici che tali trasporti possono comportare. Il servizio a tutto tondo offerto dalla società l’ha resa leader nel settore dei trasporti a livello nazionale ed internazionale, offrendo la copertura totale dei porti italiani e di numerosissimi porti internazionali (in Europa, America, Africa ed Asia). La completezza del servizio rende A.C. Experts Marine l’unico in Italia ad offrire una copertura a 360° ed a tal proposito l’Ing. Cattaneo mi racconta, a titolo esemplificativo, che ha seguito personalmente l’intera spedizione dall’Italia dei manufatti (tra l’altro prodotti da un’azienda d’eccellenza italiana) destinati alla realizzazione del progetto del nuovo HUB della metropolitana del World Trade Center a Ground Zero, New York, che sarà inaugurato entro la fine del 2015. Sono molto colpita dalla semplicità con cui l’Ingegnere mi racconta di altri trasferimenti di merci veramente eccezionali (un intero impianto industriale smantellato a Napoli, tanto per fare un altro esempio, e trasportato in Pakistan) ma ho anche capito che l’approccio tecnico-scientifico con cui affronta ogni commessa sia il metodo vincente. La visione oggettiva e neutrale del problema affrontato con metodologia scientifica alla fine paga. Lasciare alla soggettività un carattere marginale è fondamentale: la soluzione di un problema viene determinata da “un numero” e non da “un parere”. Lasciamo, devo dire un po’ a malincuore, i racconti di queste esperienze una più interessante dell’altra ma non voglio rubare troppo tempo all’Ing. Cattaneo ed è ora di parlare dell’FC Union Pro. Sono curiosa di sapere quando e perché si è avvicinato al calcio moglianese. Mi spiega che tutto ha inizio alcuni anni fa grazie ad amicizie comuni che lo portano a conoscere poi direttamente il Presidente dell’allora “Pro Mogliano”, Marco Gaiba. Cattaneo vede da subito nella nostra Società Sportiva un progetto corposo, con costanti progressi e risultati, per cui decide di portare avanti in maniera stabile il suo contributo ad un progetto sportivo serio. Direi che con un approccio lineare il suo è molto semplicemente un investimento nel futuro, dai risultati documentabili, confermati anno per anno da una società in crescita continua, ramificata nel territorio. Lo dimostra il magnifico risultato della scorsa stagione che ha visto salire l’FC Unio Pro in Serie D. Naturalmente abbiamo un po’ scherzato sulla partenza “shock” della prima partita a Padova, ma non ci spaventiamo! L’Ingegnere mi parla della sua visione di questo primo anno in D, auspicando ad un posizionamento costante verso metà classifica, in modo da mantenere alta la tensione del pubblico fino alla fine del Campionato. Questo sarebbe già un ottimo risultato. E se lo dice lui, che avrà fatto tutte le valutazioni ed i calcoli del caso…mi ha convinto!



0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.