27 settembre 2014

L'AVVERSARIO DI TURNO: CLODIENSE


Per la seconda partita casalinga di campionato l'Union Pro affronterà la Clodiense, formazione finora a punteggio pieno nel nostro girone. Si tratta quindi di un avversario ostico, capace di vincere anche le due partite di Coppa Italia disputate, che certamente vorrà continuare la sua striscia positiva anche a Mogliano. La squadra della città di Chioggia ha alle spalle una storia gloriosa anche se l'attuale società non è riconosciuta da buona parte tifoseria locale. Questo perchè nel 2011 la vecchia Chioggia Sottomarina sparì dalla geografia del calcio in seguito al fallimento, lasciando il passo al Sottomarina Lido che ne assunse i colori sociali e l'attuale denominazione a partire da quella stagione. Dalla sua fondazione, nel 2006, la Clodiense ha scalato in fretta le categorie dilettantistiche, conquistando la serie D nel 2012.
Reduce da un'ottimo sesto posto nella prima annata nel girone veneto, la Clodiense ha disputato l'ultimo campionato nel girone emiliano classificandosi al nono posto. Il mister è il 36enne Andrea Pagan, già allenatore delle giovanili del Sottomarina prima e del Cittadella poi, al suo secondo campionato alla guida della prima squadra. 
"A inizio campionato molti addetti ai lavori pensavano che la Clodiense dovesse lottare per salvarsi invece, in questo inizio di campionato, stanno dimostrando di essere una formazione tosta, soprattutto dal punto di vista dell'agonismo" esordisce mister Feltrin. I nostri avversari sono quasi tutti molti giovani, ciò nonostante hanno già importanti esperienze alle spalle sia di vivaio che di prime squadre come conferma il nostro allenatore: "La Clodiense si è mossa bene durante l'ultimo mercato estivo prendendo molti giocatori interessanti tra cui il difensore Tiozzo, che abbiamo seguito anche noi e che proviene dalla primavera del Venezia. Tatticamente si dispongono con un 4-3-1-2 con l'ex Real Vicenza Pellizzer dietro alla due punte Santi e Mastroianni, entrambi molto mobili. A centrocampo hanno forse il giocatore più interessante, l'ex Padova Mazzetto, dotato di un buon tiro come ha dimostrato contro il Montebelluna nella prima di campionato".
Quando gli chiediamo se sarà uno svantaggio per gli avversari il rinvio della partita di domenica scorsa, a causa della morte del giocatore del Tamai Meneghel, Feltrin risponde così: "non aver giocato potrebbe essere anche un vantaggio per loro visto che hanno riposato e ripartiranno dal morale alto delle due vittorie consecutive". Tutti a disposizione invece i nostri giocatori, eccetto l'infortunato Visinoni, compresi gli ex di turno Baldan, Niero e Busetto. 

Ecco invece l'11 dei nostri avversari sceso in campo dal primo minuto due settimane fa a cui vanno tolti Pitteri e Casagrande, entrambi squalificati: Ogroklic, Pitteri, F Tiozzo, B. Berto, Moretto, Casagrande, Piaggio, Mazzetto, Pellizzer, Santi, Mastroianni.

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.