13 settembre 2014

L'AVVERSARIO DI TURNO: GIORGIONE



Dopo aver affrontato la "mission impossible" di Padova, si può dire che il campionato dell'Union Pro cominci domani, quando davanti al pubblico amico i nostri ragazzi se la vedranno contro il Giorgione.
Un avversario storico con più di un secolo di vicissitudini calcistiche alle spalle e recentemente rifondato nel 2000, dopo aver militato per 8 campionati consecutivi in C2. Dall'inizio del nuovo millennio la squadra di Castelfranco Veneto ha compiuto una scalata incredibile ripartendo dalla terza categoria e raggiungendo la serie D proprio nell'anno del centenario. Da allora il Giorgione ha sempre militato in questa categoria conquistando due salvezze sul campo e venendo ripescato nel 2013.
L'allenatore dei rossostellati è il 48enne Massimo Paganin, ex calciatore di serie A, dove ha giocato per 13 anni vestendo le casacche di Sampdoria, Udinese, Inter, Atalanta e Verona. Come allenatore è alla sua prima esperienza in prima squadra dopo aver allenato la "Beretti" del Bassano Virtus, formazione dalla quale ha pescato diversi elementi per comporre la rosa attuale del Giorgione.

Mister Feltrin ha avuto modo di visionare varie volte il nostro prossimo avversario in questo inizio di stagione, oltre ad averlo già affrontato nel match di Coppa Italia risoltosi ai calci di rigore dopo la parità nei 90 minuti regolamentari. "Il Giorgione è una squadra molto giovane in grado di produrre un gran ritmo di gioco, tatticamente è ben organizzata grazie al buon lavoro del loro mister. Di solito giocano con un 4-3-3 molto offensivo e hanno la loro forza in un centrocampo di qualità composto dal metronomo Favero, molto bravo tecnicamente, da un interno sinistro dai piedi buoni e dotato di corsa come Mattioli e dal solido Giacomazzi, che sfrutterà le sue doti fisiche e di progressione sulla zona destra del campo. In attacco hanno un punto di riferimento importantissimo in Gazzola, giocatore esperto, che milita da tempo in questa squadra.
Al suo fianco potrebbero giocare due tra l'ex Cittadella Baggio, Podvorica (a segno contro di noi in Coppa ndr) o Episcopo, quest'ultimo infortunatosi nel match di Coppa contro l'Arzignano dove il Giorgione ha giocato davvero molto bene". Feltrin ribadisce come entrambe le squadre avranno voglia di riscatto dopo la sconfitta all'esordio anche perchè entrambe condividono lo stesso obiettivo della salvezza: "Noi stiamo bene a livello fisico, purtroppo negli ultimi giorni ci siamo dovuti allenare su un campo pesante per via della pioggia ma forse anche loro hanno avuto le stesse difficoltà. In settimana abbiamo analizzato la partita di domenica cercando di ripartire dalle cose che hanno funzionato. Domani mi aspetto una partita di orgoglio e di attenzione, dovremo cercare di sbagliare il meno possibile e provare a fare la partita dall'inizio, magari sfruttando qualche loro disattenzione difensiva." Ancora da scogliere il ballottaggio al centro della difesa dove il rientrante Zanette proverà a guadagnarsi un posto a scapito di Niero o Trevisiol. Squalificato invece il portiere Noè, al suo posto giocherà Baldan.

Ecco invece l'11 dei nostri avversari sceso in campo dal primo minuto la settimana scorsa:  
Bevilacqua, Prosdocimi, Civiero, Fontana, Donè, Giacomazzi, Podvorica, Favero, Gazzola, Mattioli, Baggio.

RICORDIAMO INFINE AI NOSTRI TIFOSI CHE AL TERMINE DELLA PARTITA, A PARTIRE DALLE 18:45, SIETE TUTTI INVITATI ALLA PRESENTAZIONE DELLA PRIMA SQUADRA CHE AVVERRA' ALL'HOTEL MERIDIANA IN SEGUITO ALLA CONFERENZA STAMPA CON I GIORNALISTI.

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.