19 ottobre 2014

ALTOVICENTINO - FC UNION PRO 2-0


ALTOVICENTINO - FC UNION PRO 2-0
marcatore: Peluso al 12’ e al 44’st. 

ALTOVICENTINO: 1 Logofatu, 2 Brandi, 3 Benedetti, 4 Brancato, 5 Bertozzini, 6 Di Girolamo, 7 Roveretto (14 Dal Dosso dal 30’st), 8 Pozza, 9 Giglio (20 Falomi dal 22’st), 10 Burato, 11 Kabine (19 Peluso dal 5’st). A disposizione: 12 Di Filippo, 13 Gritti, 14 Dal Dosso, 15 Nchamayono, 16 Dalla Riva, 17 Kicaj, 18 Yarboye, 19 Peluso, 20 Falomi All. Sig. Enrico Cunico.

FC UNION PRO: 1 Noè, 2 Niero, 3 Furlan ,4 Rossi, 5 Zanette, 6 Trevisiol, 7 Saitta, 8 Serena, 9 Nobile Andrea, 10 Comin, 11 Casarotto (19 Visinoni dal 18’st). A disposizione: 12 Baldan, 13 Checchin, 14 Nobile Alvise, 15 Chiaro, 16 Palmieri, 17 Lorenzatti, 18 Fuxa, 19 Visinoni, 20 Basso. All. Sig. Francesco Feltrin

ARBITRO: Sig. De Tullio di Bari

NOTE: Ammoniti: Brandi, Di Girolamo, Rossi, Brancato, Giglio, Pozza. Angoli: 6-1

Nonostante la sconfitta di quest'oggi, i nostri ragazzi hanno offerto una prestazione positiva a cospetto di un avversario temibile che ha dovuto faticare più del previsto per piegare la nostra resistenza. A Valdagno il mattatore di giornata è stato indiscutibilmente il 29enne Maurizio Peluso, entrato a inizio ripresa e autore di due reti spettacolari che hanno condannato l'Union Pro alla terza sconfitta stagionale. Segnali incoraggianti comunque per la squadra di Feltrin, apparsa in grado di giocarsela a viso aperto contro una grande, concedendo pochissimo e provando fino alla fine ad uscire dal campo con un risultato positivo. Scesa in campo con gli stessi undici della settimana scorsa, l'Union Pro parte subito bene: al 4' Nobile affonda sulla sinistra, prova il cross ma il portiere ci arriva prima di tutti e blocca la sfera. Passano pochi secondi e torniamo ad attaccare grazie a un'azione personale di Comin, conclusa con un tiro dal limite che finisce di poco alto sopra la traversa. Dopo un rimpallo fortunoso di Kabine, che termina di poco a lato, l'Altovicentino si fa pericoloso al 13' ancora con l'attaccante marocchino, il cui cross viene vanificato da un ottimo intervento in copertura di Trevisiol su Giglio. I padroni di casa non riescono a entrare nella nostra area e così sono costretti a provarci da lontano o sugli sviluppi dei calci piazzati. Proprio su punizione di Burato al 24' la palla buona capita sui piedi di Di Girolamo ma il difensore spara alto da posizione favorevole. Tre minuti dopo, sempre su calcio piazzato, Pozza sfiora da pochi passi un pallone calciato ancora una volta da Burato. Non succede molto fino al 40' quando Roveretto, dopo aver scardinato palla dai piedi di Rossi, prova l'azione personale accentrandosi e triangolando con Kabine al limite dell'area ma la nostra difesa fa buona guardia e riesce a deviare in corner. Sul ribaltamento di fronte per poco non riusciamo a sorprendere la retroguardia avversaria grazie a un'accelerazione a destra di Nobile che però non riesce a servire Casarotto in mezzo all'area. L'Altovicentino prova a sfruttare il suo sterile predominio in campo ma non registriamo alcun tiro nello specchio della nostra porta fino all'intervallo. Nella ripresa la prima azione è ancora ad opera dei nostri ragazzi che in avanti si affidano alla verve di Comin, il cui suggerimento in verticale per Serena meritava certamente una sorte migliore. Al 5', pochi istanti prima di uscire dal campo, Kabine prova a sbloccare il risultato con un potente diagonale sugli sviluppi di un corner ma il tiro si infrange sul muro della nostra difesa. All'8' Giglio sguscia via in velocità a Niero puntando dritto verso la porta ma Trevisiol riesce a recuperare e a fermarlo in scivolata. Nell'episodio l'attaccante vicentino rimedia anche un giallo per simulazione. Al 12' i padroni di casa trovano il gol del vantaggio grazie ad una giocata personale di Burato, finalizzata da una prodezza del neoentrato Peluso che riceve all'interno dell'area, si accentra e lascia partire un tiro a giro che si insacca imparabilmente tra Noè e il palo più lontano. Seppure in svantaggio, l'Union Pro ha il merito di non arrendersi e, senza accusare il colpo, continua a giocare la sua partita, guadagnando progressivamente metri preziosi nella metacampo ospite. Merito di questo è in parte dovuto all'esordio in campionato di Visinoni , il quale, nella mezzora disputata, si è subito rivelato un punto di riferimento importante per i compagni, andandosi a prendere palla e cercando più volte la giocata al limite dell'area. Comin però non è stato da meno ed è proprio un suo tocco preciso al 27' a liberare il compagno in area ma il suo tiro a botta sicura si infrange sulla gamba di Brandi che salva così il risultato. L'Altovicentino risponde un minuto dopo con un tirocross del solito Peluso ma Noè è attento e smanaccia la palla in corner. I padroni di casa sono un po' leziosi in avanti e non riescono a sfruttare una buona opportunità ancora con Peluso che serve Falomi senza accorgersi di un fuorigioco netto. L'Union Pro si getta in avanti con insistenza provando anche a sfruttare i centimetri di Trevisiol sulle palle alte ma proprio nel nostro momento migliore, subiamo il contropiede che chiude definitivamente la contesa. Siamo al 44' quando Pozza si invola sulla sinistra e mette in mezzo all'area per Peluso che sigla la rete del definitivo 2-0, smorzando la palla quanto basta per spingerla all'angolino basso dove Noè non può arrivare. Il risultato finale non ha comunque intaccato il buon umore della nostra dirigenza al termine della gara con Michielan che ha sottolineato la quadratura della nostra difesa e il passo in avanti dal punto di vista del gioco. Gaiba, invece, ha apprezzato molto lo spirito di squadra e in particolare le prestazioni di Trevisiol e Furlan dietro, di Rossi in mezzo al campo e di Comin in attacco.

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.