18 ottobre 2014

L'AVVERSARIO DI TURNO: ALTOVICENTINO


L'avversario che affronteremo domani non ha bisogno di particolari presentazioni...
Come ricorda mister Feltrin infatti, l'Altovicentino è una delle due grandi favorite per la vittoria finale del campionato e pertanto è lecito aspettarsi una partita molto impegnativa per i nostri ragazzi.
Nata in estate dalla fusione tra Marano Vicentino e Trissino Valdagno, la formazione allenata da Enrico Cunico ha totalizzato 16 punti nelle prime sei giornate e vorrà certamente approfittare dello scontro al vertice tra Biancoscudati e Belluno per avvicinarsi ulteriormente alla vetta della classifica.
Tra i giocatori di grande esperienza contro cui ci misureremo, spicca il reparto offensivo composto da quattro attaccanti esterni di assoluto valore come Kabine, Peluso, Roveretto e Toledo mentre i punti di riferimento in mezzo all'area sono Giglio e Paganello. Il gioco dell'Altovicentino passerà specialmente dai piedi del metronomo Dal Dosso, 31enne mancino di grande personalità che dovremmo cercare di contenere. Dietro invece la difesa si poggerà sulle robuste spalle di Di Girolamo, 30enne campano, reduce da sei campionati consecutivi tra le file dei professionisti. "Credo che il 4-3-3 possa essere il modulo migliore per valorizzare i giocatori di cui dispongono" ci spiega Feltrin, il quale non ha ancora avuto occasione di visionare il nostro avversario dal vivo. "Avranno sicuramente l'obbligo di vincere, per questo dovremo affrontarli con il giusto piglio e determinazione, sfruttando eventualmente le poche opportunità che ci concederanno." 
Per non essere la vittima sacrificale, l'Union Pro dovrà mantenere la tranquillità e la concentrazione dall'inizio evitando di subire gol nei primissimi minuti come avvenuto nelle trasferte di Padova e Sacile.
A tal proposito il mister ha voluto esorcizzare il rischio di una nuova debacle analizzando la sconfitta subita due settimane fa in terra friulana: "il punteggio finale non è l'unico elemento per valutare l'andamento della partita, a Sacile siamo scesi in campo nella ripresa con una squadra in assoluta emergenza e difatti abbiamo preso tre gol. Dalle sconfitte però si può imparare e crescere molto come insegna l'episodio di Noale che ci è servito da stimolo per vincere il campionato di Promozione due anni fa. La squadra ha capito gli errori commessi e i nostri giovani hanno accumulato ulteriore esperienza, per questo domani proveremo a dire la nostra con un pizzico di cattiveria agonistica in più". Feltrin ci confida come i suoi giocatori dispongano singolarmente di qualità importanti ma sa anche come queste debbano amalgamarsi a livello di squadra: "Dobbiamo ancora conoscerci bene ma sono certo che saremo presto consapevoli della nostra forza". Tornando alla partita di domani il mister si appella al gruppo di giocatori, invitando loro a mantenere la lucidità necessaria anche fuori dal campo, specialmente nell'immediata vigilia dell'incontro: "mi piace molto preparare partite del genere ma se si prende gol dopo 3 minuti tutto il lavoro fatto in settimana viene falsato e perchè ciò non accada mi affido alla professionalità dei ragazzi".
Per quanto riguarda la formazione non dovrebbero esserci grosse novità rispetto a domenica scorsa. Buone notizie arrivano da Visinoni e Basso che saranno entrambi in panchina anche se non pienamente recuperati: " Nicolò ha sostenuto 5-6 allenamenti nelle ultime due settimane dopo un lungo stop e quindi non è ancora pronto per giocare tutta la partita ma lo considero utilizzabile mentre Simone è al 60% ma sta meglio di domenica scorsa, quando non se l'è sentita di entrare per il riacutizzarsi di un problema fisico" precisa il mister.
Non saranno invece della partita ne Busetto ne Lorenzatti, i quali torneranno a lavorare con la squadra dalla prossima settimana.

Ecco invece la formazione titolare dei nostri avversari scesa in campo durante l'ultima partita di campionato:
Logofatu, Brandi, Dalla Riva, Nchamaoyono, Bertozzini, Di Girolamo, Roveretto, Pozza, Giglio, Dal Dosso, Peluso. 




0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.