1 novembre 2014

L'AVVERSARIO DI TURNO: MONTEBELLUNA

L'occasione per il riscatto dopo la sconfitta interna di domenica scorsa passa per un derby, il secondo di questa stagione, che si giocherà a Montebelluna contro i ragazzi terribili di Lele Pasa.
A detta di molti il vivaio del Montebelluna è infatti uno dei più forti a livello nazionale e sono diversi i giocatori nella rosa della prima squadra ad essere cresciuti qui. Non è un caso se il Montebelluna è di gran lunga la squadra più giovane del nostro girone, unica composta di giocatori nati dal 1990 in poi.
Questo non vuol dire però che il nostro avversario difetti di esperienza, anzi, quasi tutti i giocatori hanno alle spalle dei trascorsi importanti mentre per alcuni dei nostri giocatori la serie D è una categoria completamente nuova. "Pur essendo giovani giocano comunque con solo quattro fuoriquota" ricorda Feltrin che individua nella continuità uno dei punti forti del Montebelluna". Da dieci anni infatti la società biancoceleste milita ininterrottamente in serie D, dove ha saputo raggiungere piazzamenti importanti ed è reduce da un settimo posto conquistato l'anno scorso. Rispetto a quella squadra l'ossatura è rimasta praticamente la stessa con un buon centrocampo composto da giocatori di qualità come Perosin, Nicoletti e Garbuio. Davanti invece è tornato a disposizione dopo due annate travagliate il 22enne Nicolò Masiero che potrebbe affiancare in attacco l'ex Sanvitese Matteo Giglio, autore di una doppietta nell'ultima sfida di campionato. 
Entrambe le formazioni sono reduci da un momento non brillantissimo: 1 punto nelle ultime 3 gare per il Montebelluna, 1 nelle ultime 4 per l'Union Pro. Feltrin è ovviamente preoccupato da questa situazione non facile ma è consapevole che sinora la nostra squadra ha raccolto meno di quanto ha seminato: "gli episodi ci stanno punendo oltremodo visto che abbiamo subito le uniche tre reti negli scontri diretti tutte su calcio di rigore. Se queste situazioni diventano ripetitive però significa che c'è qualcosa su cui lavorare ma noi siamo determinati a superare questo momento al più presto per tornare a fare punti". Più che a studiare come mettere in difficoltà l'avversario la sensazione è che il nostro mister dovrà ingegnarsi per schierare la formazione migliore. Domani infatti non potrà contare su Visinoni, squalificato per due giornate e sull'indisponibile Lorenzatti, mentre in difesa potrebbe rinunciare a uno tra Trevisiol e Zanette, entrambi in diffida. Le buone notizie arrivano invece da Busetto, che si è finalmente allenato per tutta la settimana e potrebbe prendere dall'inizio il posto del "Peluca" in cabina di regia così come sono pronti a scendere in campo anche Serena, Andrea Nobile e Comin, non al meglio durante l'ultima apparizione in campionato. "Il Montebelluna ha il nostro stesso obiettivo, quindi cercheremo di sfruttare questa occasione per muovere la classifica, cercando di ritrovare la via del gol. Sappiamo quali sono le nostre vere potenzialità e quando riusciremo finalmente ad esprimerle sono sicuro che ci toglieremo delle belle soddisfazioni" conclude Feltrin.

Ecco infine la formazione titolare dei nostri avversari scesa in campo durante l'ultima di campionato:
Rigo, De Vido, Frassetto, Guzzo, Fabbian, Perosin, Nicoletti, Cusinato, Garbuio; Scarpa, Giglio.



0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.