23 novembre 2014

UNIONE TRIESTINA - FC UNION PRO 0-0

UNIONE TRIESTINA - FC UNION PRO 0-0 

UNIONE TRIESTINA: 1 Di Piero, 2 Crosato, 3 Celli, 4 Fiore, 5 Antonelli, 6 Proia, 7 Giordano (18 Pontrelli dal 24’st), 8 Giorgino, 9 Bez (20 Clara dal 37’st), 10 Gasparotto (19 Aquilani dall’8’st), 11 Milicevic. A disposizione: 12 Zucca, 13 Giannetti, 14 Pennicchi, 15 Spadari, 16 Sittaro, 17 Lionetti, 18 Pontrelli, 19 Aquilani, 20 Clara. All. Sig. Giuseppe Ferazzoli

FC UNION PRO: 1 Noè, 2 Niero, 3 Furlan ,4 Rossi, 5 Zanette, 6 Trevisiol, 7 Casarotto (15 Saitta dal 20’st), 8 Serena, 9 Nobile Andrea (18 Fuxa dal 42’st), 10 Comin,11 Palmieri (14 Nobile Alvise dal 23’st). A disposizione: 12 Baldan, 13 Checchin, 14 Nobile Alvise, 15 Saitta, 16 Morina, 17 Chiaro, 18 Fuxa, 19 Visinoni, 20 Basso. All. Sig. Francesco Feltrin

ARBITRO: Sig. Guddo di Palermo 

NOTE: Ammoniti: Rossi, Giorgino, Aquilani, Niero. Angoli: 5-5

Pareggio prezioso per l'Union Pro che esce indenne dal Nereo Rocco di Trieste, mantenendo intatte le cinque lunghezze di vantaggio su una diretta concorrente per la salvezza come l'Unione Triestina. Quest'oggi i nostri ragazzi si sono trovati di fronte un avversario che vale certamente di più rispetto alla sua posizione in classifica attuale, sospinto da oltre un migliaio di tifosi. La partita è stata equilibrata per lunghi tratti ma a creare le opportunità più pericolose sono stati proprio i giocatori di casa con l'Union Pro che è riuscita comunque a tenere duro fino all'ultimo assedio e a mantenere inviolata la propria porta. Dal primo minuto Feltrin rispolvera Casarotto trequartista, recuperando Zanette e Trevisiol al centro della difesa con Rossi che ritorna così in cabina di regia. Parte aggressiva la Triestina e lo spauracchio Milicevic va subito al tiro dopo pochi secondi, costringendo Noè a respingere a mano aperta. Al 3’ ci prova anche l'intraprendente centrocampista Proia con un tiro dal limite che finisce di poco a lato. La reazione dell’Union Pro non si fa attendere e si concretizza al 5' con un bel taglio da destra di Nobile che crossa al centro dell'area per Serena. Il nostro giovane è bravo ad anticipare di testa l’avversario ma la palla finisce di poco alta sopra la traversa. Al 10’ Milicevic fa tutto da solo al limite dell'area ma su di lui Rossi fa buona guardia e gli impedisce di centrare lo specchio della porta. Al 14’ Crosato commette una leggerezza sulla fascia destra che innesca pericolosamente Serena, il quale non si avvede del compagno libero sulla fascia opposta e preferisce servire l'accorrente Comin che viene anticipato dal diretto marcatore al limite dell'area prima di toccare palla. Dopo una fase di stallo la Triestina torna a farsi vedere dalle parti di Noè grazie ad una lunga cavalcata di Celli, molto attivo sulla fascia sinistra, che al 29' la mette in mezzo dove Bez viene anticipato dalla provvidenziale deviazione della nostra retroguardia. Capovolgimento di fronte e primo tiro in porta per i nostri con Nobile che vince un rimpallo e cerca di sorprendere di Piero sul suo palo ottenendo un corner. Nel finale di tempo la Triestina ci prova ancora ma sull'assist di Bez, Giordano si coordina male e spara alto da ottima posizione. La ripresa si apre sulla falsariga del primo tempo con un'altra botta dalla distanza di Proia che sfiora soltanto il palo alla sinistra di Noè. Risponde l'Union Pro sugli sviluppi di un corner al 4' con un bolide di Comin che centra in pieno la schiena del gigante Bez. Due minuti dopo Nobile si procura un calcio di punizione da circa 25 metri dalla porta avversaria ma la battuta di Furlan termina abbondantemente alta. Al 13' Nobile prova a ripartire in velocità da centrocampo e avanza rapidamente verso la porta ma è troppo smanioso di concludere e ne esce un tiro da dimenticare. Ferazzoli cerca di aumentare il potenziale offensivo della squadra inserendo forze fresche e i risultati gli danno subito ragione: al 18’ il neoentrato Aquilani si fa vedere con una pericolosa percussione in area ma Furlan è decisivo nell' allontanare la minaccia. Al 26’ è invece il compagno di reparto Zanette a effettuare un'ottima chiusura su Pontrelli, liberato al tiro da una giocata di Milicevic. Sul corner seguente è bravo Noè a neutralizzare una spizzata di testa dello stesso attaccante croato. Il nostro portiere sale in cattedra nel finale di partita chiudendo lo specchio della porta prima a Bez e poi al suo sostituto Clara nel giro di pochi minuti. Al 35' il numero 9 dell'Unione Triestina riceve in area, riesce a stopparsela e a concludere verso Noè che blocca centralmente la minaccia. Al 41' Niero, nel tentativo di spazzare l'area, rinvia direttamente sul corpo di Clara costringendo Noè ad una grande prodezza per evitare la beffa. Il forcing alabardato non accenna a esaurirsi e anche i tifosi, ancora in attesa della prima vittoria stagionale, sembrano credere nella vittoria. Milicevic colpisce di testa su punizione insidiosa di Giorgino senza inquadrare la porta al 46' e un minuto dopo prova a beffare Noè con un pallonetto che termina appena sopra la traversa. L'ultimo brivido arriva al quarto e ultimo minuto di recupero ma sul corner della disperazione Noè allontana la sfera e per l'arbitro può bastare così. Nel dopogara mister Feltrin ha commentato così la prestazione della sua squadra: "Credo che sotto il profilo dell'impegno sian da elogiare tutti i miei giocatori che hanno lottato fino all'ultimo secondo. Nel primo tempo devo dire che siamo stati troppo frettolosi perchè ogni volta che prendevamo palla cercavamo di ripartire sempre, spesso anche da soli. Probabilmente in questo frangente abbiamo corso più del nostro avversario ma lo abbiamo fatto anche a vuoto, sprecando delle energie preziose. Nel secondo tempo abbiamo cercato di aspettare l'avversario, disponendoci in maniera più equilibrata e riuscendo così a portare a casa un punto importante che ci permette di allungare la nostra imbattibilità evitando anche di prendere gol, cosa che non ci capitava dal 12 ottobre scorso.

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.