14 dicembre 2014

FC UNION PRO - MEZZOCORONA 2-1

FC UNION PRO - MEZZOCORONA 2-1 
marcatori: Micheli al 46'pt, Trevisiol al 6' e Comin al 48'st. 

FC UNION PRO: 1 Noè, 2 Niero, 3 Furlan, 4 Busetto (16 Palmieri dal 15'st), 5 Zanette, 6 Trevisiol, 7 Casarotto, 8 Serena, 9 Visinoni (19 Cattelan dal 15'st), 10 Comin, 11 Appiah (20 Andrea Nobile dal 26'st). A disposizione: 12 Ziliotto, 13 Alvise Nobile, 14 Saitta 15 Fuxa, 16 Palmieri, 17 Barbanti, 18 Chiaro, 19 Cattelan, 20 Andrea Nobile. All. Sig. Francesco Feltrin

MEZZOCORONA: 1 Zomer, 2 Corra, 3 Baltieri, 4 Fochesato, 5 Gironimi, 6 Cristanelli (13 Magnianelli dal 19'pt) (14 Baldi dall'8'st), 7 Micheli, 8 Lorenzi, 9 Rota (18 Filippin dal 27'st), 10 Alouani, 11 Misimi. A disposizione: 12 Clementi, 13 Magnianelli, 14 Baldi, 15 Osti, 16 Folla, 17 Medda, 18 Filippin, 19 Caridi. All. Sig. Giorgio Fadda

ARBITRO: Sig. Pelagatti di Livorno

NOTE: Ammoniti: Alouani, Caridi (in panchina), Serena, Casarotto. Angoli: 7-2

Non c'è due senza tre per l'Union Pro che conquista un'altra vittoria, la terza consecutiva appunto, battendo il Mezzocorona e chiudendo a punteggio pieno le sfide contro le compagini trentine del nostro girone. Un successo importantissimo per la classifica, arrivato in pieno recupero grazie al senso del gol di Comin, sempre più trascinatore della nostra squadra e ancora una volta decisivo nei momenti che contano. L'Union Pro ha tenuto il pallino del gioco per tutta la partita ma ci sono voluti 93 minuti per piegare la resistenza del Mezzocorona, molto ordinato in fase difensiva e bravo a chiudere gli spazi ai nostri giocatori, i quali hanno avuto qualche difficoltà nel concludere verso lo specchio difeso da Zomer. La prima occasione della partita capita sui piedi dell'ex di turno Appiah, molto attivo sulla fascia sinistra, il quale riceve palla su lancio di Busetto al 2', aggancia in area e tira di prima intenzione angolando un po' troppo la mira. Cinque minuti dopo sempre Appiah recupera palla nella sua zona di campo, trova il fondo ma il suo cross è lungo per tutti. Al 13' per poco un rimpallo sui piedi di Casarotto non favorisce l'intervento di testa di Visinoni che si accorge dell'opportunità con un'attimo di ritardo mancando la deviazione sottomisura. Al 20' prima opportunità anche per Comin che però strozza troppo il tiro e colpisce l'esterno della rete, vanificando il lancio lungo di Trevisiol. In questa fase centrale del primo tempo il gioco viene spesso spezzato dai falli tattici della compagine trentina e quando l'arbitro decide di sanzionare Alouani lo stadio esplode in un'esultanza liberatoria. Ma non ci sarà molto da gioire per i tifosi dell'Union Pro nel resto della prima frazione di gioco in cui assistiamo solamente a due belle azioni corali, al 27' e al 34' che vengono però disinnescate efficacemente dalla retroguardia del Mezzocorona. I nostri avversari chiudono in avanti il primo tempo e al 42' si rendono pericolosi con un tiro di Micheli, servito da Rota, che finisce non lontano dal palo alla destra di Noè. Proprio il centrocampista trentino porta inaspettatamente in vantaggio gli ospiti al 46' quando si avventa sul crossa da sinistra dell'ottimo Baltieri e riesce ad anticipare con la punta del piede Noè, il quale, voltandosi, vede la palla carambolare lentamente in fondo al sacco. Nella ripresa bastano 6' per rimettere la partita in carreggiata e il merito è tutto di Enrico Trevisiol che stacca più in alto di tutti deviando in rete una punizione calciata da Comin sulla trequarti sinistra. Primo gol su palla inattiva per l'Union Pro in questo campionato firmata dal nostro centralone che l'anno scorso ci aveva segnato due volte, sempre di testa, con la casacca della Liventina. Feltrin capisce che l'autonomia di Busetto e Visinoni è ormai agli sgoccioli e concede l'ultima mezzora finale a Palmieri e Cattelan, a cui si aggiunge cinque minuti dopo anche Andrea Nobile. L'Union Pro a trazione anteriore ci prova al 19' proprio grazie a una spizzata di Cattelan che libera Comin al tiro ma il pallone finisce nuovamente sull'esterno della rete. Nella ripresa il Mezzocorona è tutto in un colpo di testa di Fochesato, che prova a emulare senza fortuna Trevisiol sugli sviluppi di una punizione dalla fascia destra al 23'. Su capovolgimento di fronte Comin veste i panni dell'uomo assist e mette un pallone teso in mezzo all'area sul quale Casarotto non riesce però a coordinarsi per il tiro, vanificando così una buona opportunità. Al 33' Serena salta due avversari sulla sinistra ma al momento del cross in area viene murato in corner. Passa un minuto e l'Union Pro cerca ancora di sfondare ancora sulla sinistra stavolta con Cattelan, il cui assist per Nobile viene intercettato ancora una volta dalla difesa del Mezzocorona. Il forcing finale dei nostri ragazzi vede protagonista nuovamente Trevisiol che sfiora la doppietta personale in almeno due occasioni. La prima al 42' quando la palla gli rimbalza davanti su sponda volante di Zanette e la seconda al 46' quando spizza di testa una punizione di Comin ma in entrambi i casi hanno la meglio i nostri avversari. Dopo una spettacolare semirovesciata di Cattelan, che sfiora il palo alla destra di Zomer, il pareggio sembra ormai cosa fatta per il Mezzocorona ma grazie a uno spunto di Comin, i nostri ragazzi ci regalano un importantissima vittoria al 48'.
Sfruttando un lancio lungo dalle retrovie di Niero, Lele riesce a involarsi verso la porta di Zomer, il quale è bravo nel respingere la prima conclusione ma nulla può sulla successiva ribattuta sottomisura del nostro attaccante che fa esplodere di gioia lo stadio di Mogliano per il 2-1 finale. Negli spogliatoi mister Feltrin si gode la vittoria, confidandoci di aver punzecchiato nell'orgoglio la squadra dopo un primo tempo a suo avviso deludente, dove i suoi ragazzi gli sono sembrati lenti e persino un po' impacciati nel gioco. "Nella ripresa invece è stata tutta un'altra musica, abbiamo giocato a una porta e credo che il risultato finale sia un premio all'impegno che i ragazzi hanno dimostrato nel finale di partita" ha dichiarato il nostro allenatore.  

1 commenti:

  1. La cosa che ho appezzato di più è stato lo spirito con cui sono entrati in campo i sostituti nel secondo tempo... Quando chi entra ha ancora più voglia di vincere di chi esce allora si che la squadra vola verso la vittoria ! Si sta formando un gruppo sempre più forte e determinato e questo ci fa sperare anche per le prossime tre difficili partite che ci aspettano.. Da elogiare anche quei tifosi che hanno sostenuto la squadra inventandosi anche qualche coro ( finalmente ! ) , zittendo i "mugugnatori" di professione, e che alla fine hanno chiamato la squadra sotto la tribuna per raccogliere l' ultimo applauso. Così si fa !

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.