23 gennaio 2015

IL PRE-PARTITA CONTRO IL DRO


Domenica a Mogliano va in scena un'altro scontro importante per la banda di Checco Feltrin che se la vedrà contro gli ostici giocatori del Dro, formazione che attualmente occupa il 13° posto in classifica.
Per evitare il rischio playout la formazione trentina dovrà certamente provare a fare risultato, tenendo conto anche della sconfitta nella gara d'andata, quando l'Union Pro colse la sua prima vittoria in serie D imponendosi per 3-1. "Per loro sarà una partita importantissima - esordisce mister Feltrin - anche perchè siamo proprio noi a tenere ancorate le ultime sette con le squadre di metà classifica. Ricordo che all'andata siamo rimasti in superiorità numerica dopo pochi minuti e che abbiamo fatto un po' fatica a chiuderla ma domenica mi aspetto una partita completamente diversa anche perchè saranno tanti i giocatori nuovi da una parte e dall'altra". Nel Dro mancherà per squalifica Cremonini, uno dei giovani più positivi visti nel match di andata mentre al centro della difesa Manfioletti recupera un difensore esperto come Ischia. "Loro sono certamente una squadra pericolosa, specialmente in attacco con giocatori come Cicuttini e Colpo e mi dicono che sono reduci da un buon periodo di forma" continua Feltrin. Domenica scorsa effettivamente il Dro ha giocato ad armi pari contro la capolista Altovicentino mentre nel turno precedente aveva fatto l'impresa, sbancando il terreno dell'Union Ripa con un convincente 3-2.
"Anche per noi questa è una partita chiave, come lo era domenica scorsa, ma stavolta ho detto ai miei ragazzi di stare più attenti soprattutto a non sbagliare l'impossibile la davanti" conclude il nostro allenatore. Per quanto riguarda lo spogliatoio invece arrivano buone notizie da Igor Furlan, che dovrebbe essere recuperato dal primo minuto, mentre Busetto accusa ancora fastidio alla caviglia malconcia dopo la botta contro il Padova e potrebbe essere risparmiato in mezzo al campo. Tutti disponibili gli altri giocatori a eccezione dell'acciaccato di lungo corso Bonotto, dello squalificato Trevisiol e dell'infortunato Rossi, il quale sta consultando numerosi specialisti per trovare un rimedio efficace contro il mal di schiena che lo sta tormentando ormai da parecchi mesi.

ANDREA SECCO

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.