21 febbraio 2015

IL PRE-PARTITA CONTRO IL LEGNAGO SALUS

Occasione sfumata: il rigore fallito da Andrea Nobile durante la partita d'andata 
conclusasi in parità.

Dopo l'ottima prestazione casalinga contro la Sacilese, l'Union Pro scende per la prima volta nella sua storia in terra veronese dove affronterà il Legnago Salus, formazione imbattuta da quattro turni e in piena lotta per evitare i playout. Si tratta dell'avversario più pericoloso in chiave salvezza per la nostra squadra, visto che in caso di vittoria, classifica alla mano, i veronesi si porterebbero a soli quattro punti di distanza. 
Ovviamente mister Feltrin ha messo in guardia i suoi ragazzi sull'importanza del match, spendendo parole di elogio in favore dell'undici avversario: "il Legnago è una squadra in salute, ricca di giocatori talentuosi e che ha le capacità e le qualità per poter uscire da questa situazione. Mi auguro solamente che possano tornare a fare punti a partire dalla domenica successiva". Se le motivazioni non mancano di certo ai nostri avversari, anche in casa Union Pro c'è voglia di far bene e di mantenere un buon margine di sicurezza sulle inseguitrici. Domani Trevisiol dovrebbe rientrare al centro della difesa mentre Busetto, dopo l'ultima ammonizione, sarà costretto a guardare la gara dalla tribuna. Si va dunque verso un 4-2-3-1 con Serena ed Appiah ad agire in mezzo al campo e un unico piccolo dubbio che riguarda il terzino destro e il partner d'attacco di bomber Comin, tornato a segnare domenica scorsa con un gol pazzesco. Come ci conferma il mister, in questo momento la squadra sta bene e non ha bisogno di cambiare più di tanto per evitare di rovinare gli equilibri su cui è costruito il nostro gioco. Non bisogna dimenticare però che ci sono giocatori che stanno scalpitando per mettersi in mostra alla domenica come ha dimostrato l'amichevole infrasettimanale vinta contro il Treviso. Domani, per la prima volta nel corso di quest'anno, Marco Rossi andrà in panchina dopo essersi allenato con il gruppo la scorsa settimana, cosa che potrebbe toccare presto anche ad Alberto Bonotto, fermo dallo scorso giugno per l'infortunio al ginocchio subito contro il Villafranca. 
Quando gli facciamo notare che il Legnago ha subito ben 39 gol sinora, Feltrin ci risponde così: "hanno avuto qualche difficoltà in fase difensiva ma credo che facciano parte del passato, anche noi del resto abbiamo subito otto reti in due partite (contro Biancoscudati e Sacilese ndr) e senza di queste saremo una delle difese meno battute del girone". 

ANDREA SECCO

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.