28 febbraio 2015

IL PRE-PARTITA CONTRO L'ALTOVICENTINO

Un contrasto tra Giglio e Trevisiol durante la gara d'andata.
Domani prevediamo una giornata di lavoro extra per la nostra difesa...

Dopo la convincente vittoria contro il Legnago che ha fruttato l'ottavo posto solitario in classifica, continua la marcia verso la salvezza dell'Union Pro attesa da un test impegnativo contro un'avversario certamente temibile come l'Altovicentino. Per la società del vulcanico presidente Piero Delle Rive non è di certo un momento positivo, in quanto ha accumulato un distacco di dieci punti dalla vetta solamente nelle ultime quattro giornate, dopo essersela giocata colpo su colpo con i rivali dei Biancoscudati Padova sin dall'inizio del torneo.
"Loro sono una squadra che è stata costruita per vincere il campionato come testimoniano le spese che hanno sostenuto sia a inizio stagione che durante il mercato di riparazione per rinforzare la rosa" esordisce mister Feltrin, il quale si aspetta domani una squadra rabbiosa che verrà a Mogliano per cercare di fare risultato pieno: "Qualitativamente parlando sono fortissimi e sappiamo che possono mettere in difficoltà chiunque. Noi non faremo l'errore di pensare che l'Altovicentino sia la squadra scesa in campo durante l'ultimo mese ma quella che cercherà di recuperare terreno dal Padova da qui alla fine del torneo". La ricetta per affrontare l'avversario è semplice: l'Union Pro dovrà continuare a giocare come sta dimostrando e cercare di fare la sua partita.
Rispetto alla gara d'andata, nelle file dei nostri avversari, mancheranno gli squalificati Brancato e Di Girolamo, oltre a diversi giocatori che hanno cambiato casacca mentre Peluso, mattatore all'andata con due reti decisive, probabilmente partirà dalla panchina. "Ricordo che a Valdagno giocammo una buonissima partita con personalità e il risultato rimase in bilico fino all'ultimo. Domani cercheremo di muovere la classifica anche perchè vogliamo assolutamente cancellare le quattro sconfitte consecutive che abbiamo subito all'andata, a partire proprio da quella contro l'Altovicentino" prosegue Feltrin che domenica recupererà Busetto in mezzo al campo mentre dovrà rinunciare ai fratelli Nobile, entrambi squalificati.
"Deciderò all'ultimo come dispormi in base ai fuoriquota che deciderò di mandare in campo" conclude il nostro allenatore che all'occorrenza, sulla base di quanto visto domenica scorsa, potrebbe anche decidere di cambiare modulo nel corso della partita.

ANDREA SECCO

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.