15 marzo 2015

FC UNION PRO - MONTEBELLUNA 3-1

FC UNION PRO - MONTEBELLUNA 3-1
marcatore: Sadio al 43'pt, Cattelan al 25', Andrea Nobile al 31' e Visinoni al 37'st.

FC UNION PRO: 1 Noè, 2 Niero, 3 Furlan, 4 Busetto, 5 Zanette, 6 Trevisiol, 7 Alvise Nobile (18 Casarotto dal 1'st), 8 Serena, 9 Andrea Nobile, 10 Cattelan (17 Palmieri dal 45'st), 11 Saitta (19 Visinoni dal 24'st).
A disposizione: 12 Pomiato, 13 Bortoluzzi, 14 Appiah, 15 Fuxa, 16 Morina, 17 Palmieri, 18 Casarotto, 19 Visinoni, 20 Comin.
All. Sig. Francesco Feltrin

MONTEBELLUNA: 1 Baù, 2 Fabbian, 3 Guzzo, 4 Perosin, 5 Bressan, 6 Severgnini, 7 Cusinato (18 Gyman dal 35'st), 8 Garbuio (15 De Vido dal 14'st), 9 Masiero, 10 Giglio, 11 Sadio. A disposizione: 12 Scatamburlo, 13 Bonso, 14 Frassetto, 15 De Vido, 16 Manfrin, 17 Sagui, 18 Gyman, 19 De Marchi. All. Sig. Daniele Pasa

ARBITRO: Sig. Pennino di Palermo

NOTE: Ammoniti: Nobile Alvise, Niero, Fabbian, Cattelan, Masiero, Trevisiol, Severgnini, Perosin, Bressan. Espulso: Fabbian al 10'st per doppia ammonizione. Angoli: 3-0

Grazie a un grande secondo tempo l'Union Pro rimedia allo svantaggio iniziale e si aggiudica il primo derby trevigiano della sua storia battendo il Montebelluna per 3-1. Una vittoria che ci proietta nei quartieri alti della classifica, a soli 6 punti di distanza dal quinto posto della Clodiense e a 9 di vantaggio dalla coppia Legnago - Giorgione, a oggi pienamente invischiata nella lotta playout. 
"Potrebbe essere stato questo il passo decisivo verso la salvezza matematica" dichiara Feltrin negli spogliatoi dopo aver superato la sua ex squadra al termine di una partita a due facce.
Nel primo tempo è il Montebelluna a giocare meglio nonostante le occasioni da gol si contino sulle dita di una mano. Al 4' Saitta trova spazio sulla fascia destra e scodella un cross in area per Andrea Nobile che però stoppa il pallone di ginocchio mancando la conclusione. Sulla ripartenza Sadio spreca una buona opportunità per mettere in difficoltà la nostra retroguardia cercando l'assist per il compagno anzichè tirare dal limite dell'area. Le due formazioni si affrontano a viso aperto ma a differenza di quanto accaduto la settimana scorsa, l'undici di Feltrin sembra imbrigliato dagli schemi del Montebelluna che al 15' trova la prima conclusione della sua partita con un tiro dal limite di Garbuio parato a terra da Noè. La nostra squadra è costretta a ricorrere alle iniziative personali per rendersi pericolosa ma il tiro di Cattelan al 20' termina abbondantemente alto. Al 25' è la volta di Serena che si procura una punizione da posizione interessante dopo una percussione offensiva, fermata irregolarmente da Fabbian. Sulla battuta va lo stesso centrocampista ma il suo tiro rasoterra non inganna Baù. Il portiere di riserva del Montebelluna per poco non la combina grossa al 29' quando temporeggia troppo sul rinvio e la calcia addosso a Cattelan salvandosi comunque in rimessa laterale. Al 35' punizione per il Montebelluna ma il tiro a giro di Severgnini è facile preda di Noè. Il primo tempo si trascina senza troppe emozioni verso la conclusione ma al 43' arriva il lampo di Sadio che permette agli ospiti di passare in vantaggio: Garbuio trova spazio sulla destra e la mette in mezzo dove Sadio, spalle alla porta resiste alla marcatura di Alvise Nobile e con una spettacolare rovesciata supera un incolpevole Noè. Dall'inizio della ripresa Feltrin capisce che aver confermato in blocco l'undici di Monrupino non può bastare per portare a casa il risultato e così passa dal 4-1-4-1 al 4-2-3-1 avanzando leggermente Andrea Nobile e Saitta e rispolverando Casarotto alle spalle di Cattelan. L'episodio chiave della gara si verifica al 10' quando il già ammonito Fabbian rimedia il secondo giallo dal fiscale arbitro Pennino. In dieci uomini il Montebelluna si rintana a protezione del vantaggio schiacciato dai nostri ragazzi che al contrario sono decisi a riscrivere la storia di questa partita. Dopo le conclusioni iniziali di Serena e Saitta, l'Union Pro costruisce una bella azione offensiva al 13' con un incursione in area di Busetto che Andrea Nobile prolunga in mezzo per l'accorrente Casarotto, il quale prova la conclusione volante senza però riuscire a tenere la palla bassa. Un pimpante Saitta, dopo aver cercato ancora la porta al 18' con un tiro dal limite, due minuti più tardi effettua un cross invitante dalla destra che Cattelan però non riesce a spizzare di testa con la palla che si spegne lentamente sul fondo. Nella ripresa il Montebelluna riesce a concludere nello specchio della nostra porta solamente al 25' ma il tiro di Cusinato non impensierisce Noè. Sul capovolgimento di fronte Cattelan, fino a quel momento sornione, smentisce tutti pescando il jolly che vale il pareggio, un tiro dal limite che scavalca Baù complice una deviazione della difesa avversaria. Terza rete nelle ultime quattro partite per l'attaccante coneglianese. Il pareggio galvanizza la nostra squadra che impiega solamente altri 6' per ribaltare il risultato: discesa sulla destra di Niero, cross al bacio al centro dell'area per l'inzuccata vincente di Andrea Nobile, finalmente decisivo contro una sua ex squadra e da stasera nostro nuovo capocannoniere stagionale con 7 centri. Il Montebelluna accusa il colpo e complice un'evidente calo fisico concede sempre maggiori spazi ai nostri indiavolati ragazzi. Al 37' c'è gloria anche per il neoentrato Visinoni che segna la sua prima rete in campionato capitalizzando di furbizia un contropiede avviato da Casarotto. Ancora una volta è Fabio Niero a mettere in mezzo un pallone invitante che passa in mezzo a una selva di gambe prima del tentativo di Cattelan ribattuto dalla difesa locale, la palla però rimane li e Visinoni è bravo ad anticipare il difensore avversario piazzandola sul palo più lontano. L'Union Pro potrebbe dilagare al 39' quando un assist in profondità di Visinoni innesca la velocità di Nobile che entra in area e lascia partire un rasoterra a fil di palo che esce di un niente. L'Union Pro non infierisce più sull'avversario nel finale e si limita a controllare il risultato, tornando così a gioire davanti al proprio pubblico dopo due turni di digiuno.

ANDREA SECCO

1 commenti:

  1. Particolarmente felice per i gol di Nicolò Visinoni e di Ale Cattelan. Ragazzi che si sono sacrificati a lungo per dimostrare di poter essere all' altezza e che ora si stanno prendendo le giuste soddisfazioni e sono pronti per un finale alla grande. Mi è piaciuto molto anche il primo tempo di Alvise Nobile e la ripresa di Ricky Serena e di Stefano Casarotto. Ma nel calcio si vince tutti insieme e ci si deve mettere tutti a disposizione di un obiettivo comune, questo è lo sport di squadra...Noi lo stiamo dimostrando in campo ed i nostri tifosi sempre più numerosi lo hanno capito e ci seguono con passione ! Avanti così ( mi piacerebbe che a fine stagione i gol fatti superassero i gol subiti... ancora uno sforzo ! ) !

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.