7 marzo 2015

IL PRE-PARTITA CONTRO IL KRAS REPEN

Il rigore di Knezevic che ha deciso la sfida d'andata.


L'Union Pro vuole mettersi subito alle spalle la sconfitta in extremis contro l'Altovicentino e si prepara ad affrontare il Kras Repen, squadra contro la quale giocammo, probabilmente, la peggior partita di tutto il nostro campionato.
"All'andata è stata una brutta partita sotto tutti i punti di vista per noi, compreso l'episodio del rigore che gli abbiamo regalato" ci conferma il nostro allenatore Francesco Feltrin.
Rispetto a quella giornata però le squadre sono decisamente migliorate con il Kras che ha acquistato diversi giocatori importanti come il centrale difensivo Rondinelli, sistemando così un reparto che durante l'andata aveva concesso molto agli avversari di turno. 
"Per noi questa partita ha lo stesso valore di quella di due settimane fa a Legnago - continua il nostro mister- e sappiamo che in caso di vittoria potremo fare un importante passo in chiave salvezza. Non sarà facile però visto che affrontiamo un avversario in grande forma e grande spolvero, reduce da due vittorie consecutive contro Union Ripa e Tamai. Non è un caso se hanno recentemente battuto pure Altovicentino e Sacilese e certamente vorranno fare lo stesso con noi." I numeri confermano la difficoltà dell'impegno di domani considerando che il Kras, in queste prime sette gare del girone di ritorno, sarebbe terzo in classifica e punta deciso alla salvezza diretta. Rispetto all'andata la formazione italo-slovena dovrebbe cambiare almeno 5-6 elementi, compreso lo squalificato Slavec e il centrocampista 37enne Zlogar che è stato chiamato a fine novembre a sostituire Arcaba in panchina.
Per quanto riguarda l'Union Pro non arrivano buone notizie a centrocampo con Rossi ancora out per i soliti problemi alla schiena e Appiah non al meglio, dopo la botta rimediata domenica scorsa. Nello stesso reparto avremo gli uomini contati visto che mancheranno anche i giovani Palmieri e Chiaro.
In attacco Feltrin recupera dopo la squalifica Andrea Nobile ma per lo stesso motivo perde capitan Comin. "Non è il momento ideale per affrontare un avversario come il Kras ma ci faremo comunque trovare pronti. Martedì alla ripresa degli allenamenti ho trovato una squadra dispiaciuta e ti confesso che anche a me è bruciato perdere così. I due giorni successivi sono stato poco bene per cui il mio vice Gianluca Campagnola mi ha sostituito durante entrambe le sedute.
Sappiamo che domani giocheremo in un campo piccolo ma questo non dovrà essere un alibi per noi, anzi mi aspetto che i miei giocatori vogliano lottare su ogni pallone, specialmente sui rimpalli" conclude mister Feltrin.


ANDREA SECCO

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.