21 marzo 2015

IL PRE PARTITA CONTRO L'UNION RIPA LA FENADORA

L'esultanza dei nostri ragazzi dopo il gran gol messo a segno da Comin nella gara d'andata.

L'Union Pro non vuole smettere di stupire e domani sarà di scena allo stadio di Pedavena alla caccia dell'ennesima rivincita. Dopo aver superato i Biancoscudati Padova, impattato contro la Sacilese, battuto Legnago, Kras Repen e Montebelluna, la squadra di Checco Feltrin ha nel mirino i neroverdi dell'Union Ripa, vittoriosi per 2-1 a Mogliano nella gara d'andata. Una partita che brucia ancora visto che il gol vittoria degli avversari fu siglato all'ultimo secondo, vanificando la rete di Comin che ci aveva portato avanti a metà ripresa. Stavolta però la nostra squadra si presenta con il morale decisamente migliore e con la consapevolezza di essere ad un passo dal raggiungere il proprio obiettivo stagionale come conferma mister Feltrin: "non abbiamo parlato in maniera definitiva di salvezza  perchè vogliamo raggiungerla domani con un risultato positivo" esordisce il nostro allenatore. "Troveremo un avversario carico grazie alla vittoria fondamentale ottenuta domenica scorsa a Tamai, e che sarà senz'altro affamato di punti dopo un lungo periodo di digiuno. Non sarà facile per noi ma giocheremo senza timore per dare continuità al nostro momento positivo". Feltrin sottolinea come la sua volontà sia quella di far esprimere la squadra al meglio per essere protagonista fino alla fine del torneo: "vogliamo finire questo campionato a testa alta e per questo abbiamo bisogno di non perdere la nostra fame di vittorie e di porci qualche obiettivo ulteriore una volta conquistata la salvezza matematica." Quando gli chiediamo se avrà intenzione di dare spazio a qualche giovane nel finale di stagione il mister risponde così: "per quanto mi riguarda cerco di mandare in campo sempre la squadra migliore ma tutto dipende da cosa vorrà fare la società. All'allenamento di martedì scorso c'erano 26 giocatori, tra cui molti giovani quindi le alternative non ci mancano". 
Per quanto riguarda la probabile formazione mancherà certamente Alvise Nobile, out per una botta rimediata contro il Montebelluna mentre Trevisiol dovrebbe accomodarsi in panchina per un fastidio al tendine.
Il dubbio principale riguarda l'attacco con il ballottaggio tra il rientrante Comin che ha recuperato quasi a pieno e lo scalpitante Cattelan, a segno in tre delle ultime quattro partite disputate.
A Pedavena si giocherà su un terreno sintetico ma Feltrin, come al solito, non vuole cercare alibi: "loro giocano in questo campo da due anni ma noi sul sintetico di Mori abbiamo disputato una buona gara e dovremo essere bravi ad adattarci immediatamente alle condizioni che troveremo."

ANDREA SECCO

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.