2 maggio 2015

IL PRE-PARTITA CONTRO IL BELLUNO

L'esultanza dei nostri giocatori per il gol di Stefano Casarotto che ha deciso la sfida d'andata a Belluno.

Ci siamo! Dopo le quattro vittorie consecutive ottenute nell'ultimo mese, l'Union Pro è pronta a giocarsi il tutto per tutto negli ultimi 120 minuti, i quali determineranno le tre squadre che faranno compagnia all'Altovicentino nella griglia dei playoff. La situazione è molto compatta con ancora cinque squadre in lizza per l'ambito traguardo. "Dipenderà solo da noi" esordisce mister Feltrin, il quale ha ulteriormente caricato la squadra in settimana in vista del match casalingo contro il Belluno: "domani cercheremo di ripetere il risultato dell'andata, per poterci giocarci i playoff nella prossima partita. Non tutti gli anni capita di poter realizzare un traguardo del genere". Il pensiero va subito all'impresa dello scorso 21 dicembre, quando il Belluno cadde per la prima volta tra le mura amiche: "all'andata abbiamo ottenuto la prima vittoria di prestigio in serie D contro una squadra che è sempre rimasta ai vertici da inizio campionato. Averli a un risultato di distanza a due giornate dalla fine significa che abbiamo lavorato molto bene in questo girone di ritorno" commenta soddisfatto il nostro mister. Il Belluno viene da un pareggio nel derby contro l'Union Ripa dove aver battuto Altovicentino e Kras Repen nelle due sfide precedenti e conta tra le sue file il capocannoniere del girone Simone Corbanese. Domani al centro della difesa gialloblù mancherà lo squalificato Sommacal mentre a comporre il reparto offensivo con Corbanese potrebbero partire l'esperto Radrezza, assente per infortunio all'andata, e il giovane trequartista Posocco. "Siamo pronti per lo sprint finale e ci arriviamo con lo spirito giusto e una forma fisica ancora discreta" ribadisce Feltrin che non sente pressioni dovute alle inevitabili aspettative dell'ambiente a questo punto della stagione: "ci stiamo divertendo e ci proveremo in tutte le maniere ma non faremo drammi se non dovesse realizzarsi questo sogno."
Per quanto riguarda la formazione si va verso la conferma del modulo 4-2-3-1 con gli unici dubbi che riguardano il recupero di Andrea Nobile e Alberto Bonotto. "Domani sarà davvero difficile lasciare fuori alcuni giocatori perchè li vedo tutti molto desiderosi di giocare e vorrei poter concedere a tutti questa possibilità" afferma il nostro allenatore che in settimana ha festeggiato il suo 57esimo compleanno: "adesso viene il bello, sono quasi quarant'anni che faccio questa professione ma non ho assolutamente l'intenzione di smettere a breve e sono contento delle dimostrazioni di apprezzamento per il mio lavoro che sto ricevendo in questo periodo" conclude Feltrin, a cui desideriamo rinnovare i nostri migliori auguri per un presente e un futuro da vincente alla guida della nostra squadra. 

ANDREA SECCO


0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.