9 settembre 2015

INTERVISTA SETTIMANALE CON... ANTONIO LAZZARI

Con il capitano Antonio “Tony” Lazzari, centrocampista/difensore ex Treviso classe ’84, proviamo ad analizzare l’esordio amaro in campionato contro la Vigontina dando uno sguardo alla prossimo giornata. 
Antonio come si spiega il 5 a 0 di domenica? 
«Va detto subito che abbiamo giocato contra una squadra che punta ad arrivare in alto e che in attacco ha giocatori di qualità come Comin, Nicolò Masiero e Nassivera. Detto questo avevamo preparato la partita per giocare palla a terra ma il campo di Dolo era un disastro e prendere gol dopo 2 minuti ci ha subito complicato le cose». 
Da fuori è sembrato di vedere una squadra con poco mordente, impressione giusta? 
«Si, siamo rimasti sorpresi anche noi da questa cosa. Venivamo da due buone partite di coppa giocate con la giusta cattiveria agonistica. In settimana dovremo capire bene cosa è successo e lavorare soprattutto a livello mentale. Regalare 20’ in questa categoria non è concesso, vieni castigato subito. E’ un campionato difficile, sappiamo che sarà dura e che potranno arrivare altre sconfitte pesanti ma non per questo dobbiamo abbatterci. La cosa positiva è che era solo la prima partita e ce ne restano altre 29 partite, c’è tutto il tempo per rimediare». 
Domenica arriva il Nervesa reduce da una batosta ancora più vistosa della vostra (7 a 1 in casa contro il Real Martellago), vincerà chi avrà più voglia di rivalsa? 
«Secondo me il Martellago è fra le favorite del campionato ma chiaramente subire 7 gol fa sempre notizia. Il Nervesa arriverà a Mogliano nelle nostre stesse condizioni, sarà una battaglia e noi faremo di tutto per avere la meglio». 
Alberto Duprè

1 commenti:

  1. Sono convinto che domenica a Mogliano sarà un' altra partita e ci riscatteremo con una grande prestazione... Forza ragazzi !

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.