10 ottobre 2015

A MOGLIANO L'UNION PRO SFIDA IL TREVISO TESSERATO L'ATTACCANTE MATTEO SAMMARONE

L’Union Pro, dopo le prime due partite casalinghe giocate a Preganziol, ritrova la propria “casa” di Mogliano in occasione del derby contro il Treviso valido per la sesta giornata di campionato (si gioca allo stadio “Arles Panisi” di via Ferretto ore 15 e 30, arbitra Scialla di Vicenza). Dopo la sconfitta immeritata di Sedico (rivista la partita al video il fallo in area su Gassama sembra meno evidente di quanto parso dal vivo ma è stato comunque negato un netto rigore per un mani in area non visto) l’Union vuole ripartire subito riprendendo la propria marcia. In classifica la Pro vanta un punto in più del Treviso (7 contro 6) che arriva dalla prima vittoria in campionato non sufficiente però per salvare la panchina di Massimo Susic sostituito da Claudio Ottoni. 
INFERMERIA - Dalla difesa arriva la prima squalifica stagionale rimediata da Riccardo Mazzaro che lascia il posto al centro del reparto al recuperato Alberto Bonotto assente domenica scorsa. Resta sempre fuori causa il giovane difensore Massimiliano Marton mentre l’imprevisto dell’ultimo allenamento riguarda l’attaccante Keba Gassama uscito zoppicante per un risentimento muscolare. Sicura l’assenza per domani, in settimana la punta sosterrà un’ecografia per valutare i tempi di recupero (si spera in una/due settimane di stop). 
NUOVO VOLTO - Nel frattempo è stato tesserato Matteo Sammarone (classe ’96 ex Conegliano e giovanili del Pordenone) attaccante esterno che dovrà però essere operato al menisco. Per lui, che ha iniziato la carriera nelle giovanili dell'Union Pro l’esordio è previsto per i primi di dicembre. 
EX - Tre i giocatori dell’Union Pro che hanno vestito in passato la casacca biancoceleste: si tratta di Luca Bidogia, Gianluca Del Papa e Antonio Lazzari mentre Alessandro Cattelan e Igor Furlan la scorsa stagione sono stati fra i protagonisti a Mogliano del sesto posto in Serie D. 
PREPARTITA - L’allenatore Francesco Cominotto riconosce il valore dell’avversario ma come sempre è pronto ad affrontarlo a testa alta: «Il Treviso è una squadra che ha grandi potenzialità ancora inespresse e per questo è temibile. Queste sono però anche le partite più belle da giocare dove gli stimoli non mancano mai. Come abbiamo dimostrato anche a Sedico contro la terza in classifica noi giochiamo sempre a viso aperto non rinunciando mai a fare la partita». 
Tornare a Mogliano può essere un vantaggio? 
«Penso di si, giocare su un campo grande dovrebbe mettere in risalto la nostra organizzazione di gioco ma questo lo scopriremo solo a fine partita... Sicuramente avere a disposizione un bel “fondo” è un vantaggio per il nostro modo di giocare palla a terra, almeno finché il clima lo permetterà». 
ANTICIPO - Oggi a Pieve di Soligo (ore 15) si gioca l’anticipo fra la Pievigina seconda in classifica e la Godigese ancora imbattuta ma afflitta da pareggite viste le 5 “ics” su 5 partite. 
Alberto Duprè
 

2 commenti:

  1. Matteo Sammarone è cresciuto nel nostro settore giovanile prima di essere ceduto al Pordenone. Forza Matteo e Forza Ragazzi. Domani tutti allo stadio a Mogliano!

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.