14 novembre 2015

L'UNION PRO CADE NEI SOLITI ERRORI E IL CORNUDA VINCE 2 A 0 CON SCHIAVON E NICOLA FRANCHETTO

UNION PRO 0 CORNUDA CROCETTA 2 
MARCATORI: pt 18’ Schiavon; st 30’ N. Franchetto. 
UNION PRO (5-3-2): Noè; Checchin, Ginocchi, Bonotto, Mazzaro, Delpapa; Luise, Lazzari, Morina; Gassama (st 34’ Fuxa), Bolchi (st 34’ Bidogia). 
PANCHINA: Isotti, Vianelli, Ballarin, Mazzetto, Chiaro. 
ALLENATORE: Francesco Cominotto. 
CORNUDA CROCETTA (4-3-3): Pezzato; Deon, Stradiotto, A. Franchetto, Bottin; De Giacometti (st 31’ Bedin), Lorenzatti, Brunello (st 34’ Sinameta); Schiavon, N. Franchetto, Vejseli (st 22’ Vidotto).
PANCHINA: Bonora, Cecchel, Dadiv, M’Barek. 
ALLENATORE: Tommaso Tomasi. 
ARBITRO: Mozzo di Padova. 
ASSISTENTI: Acampora di Schio e Fietta di Bassano. 
NOTE - Espulso Bonotto al 25’ st per interruzione di chiara occasione da rete. Ammoniti: Schiavon, Mazzaro, Stradiotto. Calci d’angolo 3 a 3. Recupero: pt 1’, st 4’. Spettatori 150 circa. 

MOGLIANO VENETO - Nemmeno giocare in anticipo e sotto i riflettori porta fortuna all’Union Pro che contro il Cornuda Crocetta deve alzare bandiera bianca per la settima volta consecutiva. Anche oggi si è visto purtroppo il solito copione: la squadra prova come sempre a giocare e ci riesce discretamente anche con il nuovo 5-3-2, poi arriva l’errore difensivo che regala il gol agli avversari e mette la partita in salita. Quando poi capita l’episodio che potrebbe rimettere in parità le cose succede che l’arbitro non vede il fallo di mano in area di Stradiotto e che nel prosieguo dell’azione venga espulso Bonotto. Come non bastasse anche il raddoppio ospite è un cadeau dei biancoblu che servono Nicola Franchetto tutto solo in area. 
CRONACA PRIMO TEMPO - Al 14’ Bolchi dalla destra mette in area per Gassama ma il traversone è troppo alto e si perde in fallo laterale. Al 18’ ospiti in vantaggio a sorpresa. Noè chiama palla a Mazzaro ma poi non riesce ad intervenire lasciando il pallone a Schiavon che insacca a porta vuota. Al 29’ Gassama va via sulla destra e mette a centro area per Morina che non riesce a deviare la palla in acrobazia. Al 34’ ancora Gassama salta l’uomo e con un tiro cross dal fondo colpisce il palo esterno con il portiere comunque ben piazzato. 
CRONACA SECONDO TEMPO - Al 6’ Union vicina al pari. Morina prova la conclusione dal limite trovando la ribattuta di Stradiotto, riprende Bolchi con un destro secco rasoterra che trova ancora una volta il salvataggio dell’ex difensore della Pro. Al 10’ Delpapa serve in area Gassama che insacca ma vanamente vista la posizione di fuorigioco. Al 23’ angolo a rientrare di Gassama e colpo di testa di Bonotto sopra la traversa. Al 25’ nel giro di un minuto la partita passa dal possibile pareggio allo 0 a 2. Su una rimessa laterale di Mazzaro Lazzari fa da sponda in area di testa con Stradiotto che colpisce con il braccio largo: netto fallo da rigore non fischiato. I giocatori di casa si attardano a protestare mente il Cornuda riparte veloce in contropiede con Schiavon che viene steso al limite dell’area da Bonotto: l’arbitro questa volta vede il fallo espellendo Bonotto per aver interrotto una chiara occasione da gol. La punizione di Lorenzatti finisce alta ma al 30’ arriva comunque il raddoppio: un rinvio sbilenco di Luise rimette in gioco Nicola Franchetto (in posizione di fuorigioco non più punibile) che solo in area infila Noè di destro. La partita si chiude in pratica qui con la Pro che sotto di due gol e con l’uomo in meno non riesce mai ad insidiare la porta difesa dall’ex Pezzato. 
Alberto Duprè
 

1 commenti:

  1. Nonostante i risultati non arrivino e la squadra sia attualmente in ultima posizione in classifica, dopo averci riflettuto, abbiamo deciso di continuare ad avere fiducia in questo staff tecnico per una serie di motivi. In primo luogo perchè questo staff per primo crede fermamente nel progetto che stiamo cercando di portare avanti ed ha piena fiducia in questo gruppo di giocatori con cui sta lavorando con professionalità e metodo ed attenzione da inizio anno, in secondo luogo perchè non possiamo imputare una mancanza di gioco in partita e/o di impegno quotidiano negli allenamenti alla nostra squadra. Dal punto di vista del gioco siamo stati superiori a molte squadre ( Vittorio Veneto, Martellago, Lia PIave, Cornuda non ci hanno sicuramente messo sotto, anzi ! ) ma ci facciamo spesso male da soli Certo è che se abbiamo dei limiti tecnici, dobbiamo dare il 110 % come corsa, cattiveria agonistica e soprattutto concentrazione nelle varie situazioni di gioco per riuscire a portare a casa un risultato positivo. Serve scrollarsi di dosso le paure e dimostrare carattere e determinazione in tutti i momenti della partita. Abbiamo bisogno anche dell' aiuto positivo dei nostri tifosi per superare il momento difficile. Già da domenica in una trasferta difficile dove ci mancheranno anche due centrali difensivi per squalifica vogliamo tornare a casa con dei punti e mi aspetto che tutti diano il 110 % per questo,senza abbattersi alla prima difficoltà. Non è il momento adesso per parlare di cambiamenti ad inizio Dicembre nella rosa, è il momento che tutti diano il massimo per invertire la rotta.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.