21 novembre 2015

L'UNION PRO CONTRO LA PIEVIGINA CERCA LA SVOLTA

Nella dodicesima giornata di campionato l’Union Pro affronta in trasferta l’Eclissi Careni Pievigina (ore 14 e 30 arbitra Davide Carraretto della sezione di Treviso). La neopromossa squadra di mister Conte occupa il quinto posto in classifica con 18 punti anche se sta passando un periodo non brillante visto che non vince da 5 partite (3 pareggi e 2 sconfitte). L’Eclissi è una squadra equilibrata visto che fin qui ha realizzato 9 gol ma ne concessi agli avversari solo 8. 
L’Union invece proverà per l’ennesima volta ad interrompere la serie negativa (7 sconfitte di fila) anche se mister Cominotto avrà grossi problemi nell’allestire la difesa. Oltre a Ciobanu che sconterà la seconda giornata di squalifica il giudice sportivo ha appiedato anche il capitano Alberto Bonotto (espulso contro il Cornuda) e Riccardo Mazzaro che era in diffida. Il resto della rosa è a disposizione a parte l’attaccante Matteo Sammarone in riabilitazione dopo l’operazione al menisco. 
Nel frattempo il presidente Marco Gaiba spiega perché la società ha deciso di confermare la fiducia al mister e al suo staff: «Nonostante i risultati non arrivino e la squadra sia attualmente in ultima posizione in classifica, dopo averci riflettuto, abbiamo deciso di continuare ad avere fiducia in questo staff tecnico per una serie di motivi. In primo luogo perché questo staff per primo crede fermamente nel progetto che stiamo cercando di portare avanti ed ha piena fiducia in questo gruppo di giocatori con cui sta lavorando con professionalità e metodo ed attenzione da inizio anno, in secondo luogo perché non possiamo imputare una mancanza di gioco in partita e/o di impegno quotidiano negli allenamenti alla nostra squadra. Dal punto di vista del gioco siamo stati superiori a molte squadre (Vittorio Veneto, Martellago, Lia Piave, Cornuda non ci hanno sicuramente messo sotto, anzi!) ma ci facciamo spesso male da soli. Certo è che se abbiamo dei limiti tecnici, dobbiamo dare il 110% come corsa, cattiveria agonistica e soprattutto concentrazione nelle varie situazioni di gioco per riuscire a portare a casa un risultato positivo. Serve scrollarsi di dosso le paure e dimostrare carattere e determinazione in tutti i momenti della partita. Abbiamo bisogno anche dell' aiuto positivo dei nostri tifosi per superare il momento difficile. Già da domenica in una trasferta difficile dove ci mancheranno anche due centrali difensivi per squalifica vogliamo tornare a casa con dei punti e mi aspetto che tutti diano il 110 % per questo, senza abbattersi alla prima difficoltà. Non è il momento adesso per parlare di cambiamenti ad inizio dicembre nella rosa, è il momento che tutti diano il massimo per invertire la rotta». 
Alberto Duprè
 

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.