27 novembre 2015

L'UNION PRO OSPITA IL SAN DONA' NELL'ANTICIPO DI SABATO A MOGLIANO PER PROSEGUIRE LA SCALATA

Nella 13^ giornata di campionato l’Union Pro ospita nell’anticipo il San Donà (si gioca a Mogliano ore 15, arbitra Moretto della sezione di Belluno) con l’intento di dare un seguito alla vittoria di domenica a Pieve di Soligo che ha interrotto la lunga serie negativa di 7 sconfitte. In classifica la squadra di mister Andretta vanta 5 punti in classifica con 4 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte. 
INDISPONIBILI - In difesa rientrano dalla squalifica Bonotto, Mazzaro e Ciobanu con quest’ultimo comunque assente per motivi di lavoro. La brutta notizia arriva dall’allenamento del giovedì dove il centrocampista Michael Chiaro ha rimediato un sospetto stiramento al retto femorale con il concreto rischio di fermarsi un paio di settimane. Prosegue invece il recupero dell’attaccante Matteo Sammarone che si allena con il gruppo e a breve potrebbe giocare qualche spezzone con la Juniores di mister Moser. 
PREPARTITA - L’allenatore Francesco Cominotto si aspetta una prova di maturità dalla sua squadra dopo il 3 a 0 contro la Pievigina: «Mi preoccupa un po’ l’aspetto mentale dei miei giocatori essendo un gruppo giovane. In settimana abbiamo lavorato meglio del solito e con più tranquillità visto il risultato di domenica ma guardando la classifica non abbiamo ancora fatto niente e quindi sarà bene rimanere con i piedi per terra». 
Dopo vari moduli tattici provati nell’ultima partita sei tornato al 4-3-3, scelta per ora definitiva? 
«Si per adesso si, è il modulo sul quale ci abbiamo lavorato di più da inizio stagione ottenendo i migliori risultati. Dopo qualche esperimento con la difesa a 5 o con i due mediani davanti alla difesa siamo tornati al 4-3-3 anche se i 3 attaccanti possono schierarsi in più modi anche a partita in corso». 
Il San Donà è una squadra che segna molto ma dietro concede anche qualcosa (17 gol fatti e altrettanti subiti) sei d’accordo? 
«Si sappiamo che davanti sono pericolosi con la coppia De Freitas - Pedrozo (6 gol il primo e 4 il secondo ndr) ma bisogna stare attenti anche all’esterno Soares che è molto veloce. In difesa poi hanno l’esperienza di Ton che di testa ha già fatto 4 reti, dovremo prestare molta attenzione sulle palle inattive. Domenica contro il Saonara so che alla fine hanno giocato con 4 attaccanti con Pedrozo in mezzo al campo». 
Alberto Duprè
 

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.