7 dicembre 2015

IL PUNTO DI VISTA TECNICO DI MISTER COMINOTTO


Mister Francesco Cominotto ci aveva confidato alla viglia del match: «Non mi sorprenderei di vincere ad Istrana». Noi avevamo evitato di scriverlo solo per scaramanzia ma adesso possiamo dire che il piano di gioco dell’allenatore era chiaro fin da venerdì e gli esiti in campo si sono visti. 
Domenica, considerato il valore dell’avversario, avete giocato una delle migliori partite sei d’accordo? 
«Sì, siamo stati bravi a vincere su un campo difficile come quello di Istrana. Scherzando ho detto ai ragazzi in spogliatoio che è meglio giocare sempre fuori casa visto che abbiamo raccolto 3 vittorie sulle 4 totali. Stiamo progredendo come si era già intravisto contro il San Donà pur perdendo. Siamo tornati con il consueto 4-3-3 e vedo che è il modulo con il quale riusciamo a rendere meglio». 
Per la seconda volta nelle ultime 3 partite non avete subito gol e contro il secondo attacco del girone. 
«Tolti i 15 gol presi nelle 3 partite contro Vigontina, Treviso e Vittorio Veneto è importante quello che stiamo facendo dietro, abbiamo dimostrato di non essere una difesa allo sbando come fa pensare la classifica. Contro l’Istrana che aveva Vettoretto e Lorenzetto sulle fasce ho deciso di mettere Delpapa e Ginocchi per contrastarli meglio ma non dimentico certo le buone partite che hanno giocato fin qui Vianelli e Checchin».
Questa volta ci ha pensato il baby Mazzetto a darvi la vittoria premiando la tua scelta di dargli fiducia.
«Mazzetto mi aveva dimostrato in settimana di stare bene fisicamente e quindi ho scelto di farlo partire titolare considerando anche che Gassama aveva avuto la febbre negli ultimi giorni. Denis deve solo capire i nostri meccanismi offensivi ma è normale essendo da poco con noi. Domenica ha fatto un gran bel gol, voglio rivedermelo per bene nel video della partita». 
Alberto Duprè
 

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.