15 febbraio 2016

IL PUNTO DI VISTA TECNICO CON MISTER COMINOTTO


L’allenatore Francesco Cominotto, ricevuti i complimenti per vittoria e prestazione dai giornalisti in sala stampa, commenta così la storica impresa del Tenni contro il Treviso: «Mi fa piacere che anche da fuori si sia visto che abbiamo fatto una bella partita. Alla vigilia avevo detto che non sarei stato sorpreso di tornare a casa con dei punti in classifica e ne sono arrivati addirittura 3. In settimana avevamo lavorato molto bene e domenica ne abbiamo raccolto i frutti». 
Una vittoria che ha cancellato anche il pesante 6 a 1 dell’andata. 
«In casa nostra eravamo stati penalizzati da diversi episodi mentre questa volta invece ci è andata bene. Il Treviso mi è piaciuto davanti e a centrocampo meritano di avere l’attacco migliore del girone e si vede che sono allenati da un tecnico esperto». 
L’ingresso di Bolchi ha “spaccato” la partita, sei d’accordo? 
«Sono contento per Matteo perché se lo merita ed è entrato in campo con il piglio e la mentalità giusti. Rispetto al girone di andata adesso in attacco ho la possibilità di scegliere grazie all’arrivo di Bounafaa e Visinoni. In settimana valuto attentamente chi far giocare considerando quello che possono darmi sia dal punto di visto offensivo che di copertura. Da qui alla fine ogni partita ci sarà da lottare per le 3 maglie da titolare in attacco». 
Il merito maggiore è stato quello di non mollare una volta passati in svantaggio come successo altre volte? 
«Non direi che sia poi successo tante altre volte. Le 7 sconfitte di seguito patite all’andata sono arrivate da episodi mai vissuti da calciatore, tipo i 4 pali in due partite, autogol, ecc... Contro la Vigontina abbiamo ottenuto più di quello che meritavamo, contro la Godigese abbiamo perso sul campo ma preso i 3 punti a tavolino, adesso ci sta girando bene. La fortuna aiuta gli audaci e noi continueremo ad esserlo». 
Le uniche note negative sono arrivate dalle vittorie di Sedico e Cornuda Crocetta che vi lasciano al quartultimo posto. 
«C’è anche la regola dei 7 punti di distacco che potrebbe servire per evitare i playout. Domenica abbiamo una partita importante contro il Vittorio Veneto che non dobbiamo fallire. La classifica è importante ma noi dobbiamo pensare a continuare su questa strada con questa mentalità. Eravamo la vittima sacrificale di inizio stagione a detta di qualche esperto che forse non è così esperto come credeva di essere…». 
Alberto Duprè 

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.