22 febbraio 2016

IL PUNTO DI VISTA TECNICO CON MISTER COMINOTTO


L’allenatore Francesco Cominotto domenica era visibilmente soddisfatto sia per la vittoria che per la prestazione dei suoi ragazzi che battendo per 2 a 0 il Vittorio Falmec sono saliti a metà classifica. 
Mister avete dominato la partita anche se i gol sono arrivati solo nell’ultimo quarto d’ora. Qual è stata la chiave decisiva per vincere? 
«Il Vittorio ci ha un po’ sorpreso giocando con la difesa a 5 che non ci aspettavamo. Nel primo tempo abbiamo mantenuto il nostro assetto mentre nel secondo ho alzato Delpapa trequartista. Le difficoltà loro ce le avevano con la palla “sopra” quindi ho aggiunto un attaccante a Visinoni con due play davanti alla difesa (Luise e Morina). Alla fine è arrivata la vittoria sia per l’atteggiamento dei ragazzi che per il modulo più offensivo. Loro, pur creando poco, hanno avuto una buona occasione nei primi 45’ ma adesso ci gira tutto bene, girone di andata sfortunato, girone di ritorno fortunato». 
Anche la classifica adesso finalmente vi sorride. 
«Era importante più la nostra partita che le altre, vincendo sapevamo che saremmo usciti dai playout in ogni caso per la regola dei 7 punti di distacco. Ora dobbiamo continuare su questa strada, ci abbiamo messo tanto per cercare un po’ di compattezza e per essere più efficaci dal punto di vista offensivo e adesso si iniziano a vedere i risultati». 
Pur su un campo pesante avete sempre cercato di giocare palla a terra, è nel vostro dna ormai? 
«Abbiamo vinto usando la mentalità giusta ma usando anche la clava e non il fioretto quando serviva. Ci tengo a fare una menzione a Gianni il custode perché ha lavorato tutta la settimana come un matto per farci trovare il campo nel miglior modo possibile». 
Alberto Duprè
 

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.