26 marzo 2016

L'UNION PRO REGALA TROPPO E VIENE PENALIZZATA: IL SAONARA VILLATORA DAL DISCHETTO FA TOMBOLA!

SAONARA VILLATORA 1 UNION PRO 0 
MARCATORI: pt 7’ Tombola su rigore. 
SAONARA VILLATORA (4-4-2): Baldan; Vezù, Volpin, Fortini, Barison (st 30’ Danieletto); Vignato, Giorgio Pittaro, Avola, Hatimi; Tombola (st 21’ Talato), Conventi. 
PANCHINA: Feverati, Camara, Rampazzo, Santi, Giulio Pittaro. 
ALLENATORE: Tiziano Mazzucato. 
UNION PRO (4-3-3): Noè (st 26’ Pomiato); Checchin (st 26’ Fontolan), Ginocchi, Bonotto, Delpapa; Fuxa (st 18’ Luise), Lazzari, Borghetto; Bounafaa, Bidogia, Bolchi. 
PANCHINA: Mazzetto, Vianelli, Visinoni, Rubinato. 
ALLENATORE: Francesco Cominotto. 
ARBITRO: Santarossa della sezione di Pordenone. 
ASSISTENTI: Bozzo della sezione di San Donà e Boscolo Mela della sezione di Chioggia. 
NOTE - Espulso Ginocchi al 12’ st per somma di ammonizioni. Ammoniti: Bonotto, Barison, Fortini, Delpapa, Talato. Corner 3 a 2 per il Saonara. Recupero: pt 2’, st 4. Spettatori 150 circa. Union Pro con il lutto al braccio per commemorare la scomparsa del signor Sauro Gaiba. 

VILLATORA - Vigilia di Pasqua da dimenticare per l’Union Pro che perde per 1 a 0 contro il Saonara Villatora chiudendo a 12 la striscia di risultati positivi. La classifica resta un guazzabuglio sia in testa che in coda con tutto ancora da decidere a 4 giornate dal termine: Vigontina, San Donà e Pievigina guidano con 43 punti con il Liapiave che se vince il recupero contro il Nervesa va in testa da solo mentre in coda con Feltrese e Vittorio Falmec ormai condannate resta da decidere la griglia playout. Ad oggi lo spareggio vedrebbe impegnate Sedico e Godigese con la Pro che mantiene 3 punti di margine sui bellunesi. Tornando alla partita di oggi c’è da dire subito che l’Union avrebbe meritato come minimo il pareggio contro una squadra che fa tutto tranne giocare a calcio e che ha preso 6 punti tra andata e ritorno con un solo tiro in porta... All’andata infatti decise l’autorete di Luise e questa volta un rigore regalato all’alba del match. Come non bastasse anche le decisioni arbitrali sono state tutte contrarie: eccessiva l’espulsione di Ginocchi e due possibili rigori negati. Certo che poi se comandi il gioco per 96’ e non riesci quasi mai a tirare in porta devi solo recitare il mea culpa: troppe infatti le scelte sbagliate in fase offensiva che hanno agevolato il lavoro della difesa bunker dei padovani. 
CRONACA PRIMO TEMPO - Pronti via e succede il patatrac decisivo. Al 6' Noè serve corto Bonotto (palla rallentata anche dall’erba alta, nulla viene lasciato al caso…) che si vede soffiare palla da Tombola e lo atterra in area: l’arbitro assegna il rigore che lo stesso attaccante trasforma con un destro a mezza altezza che Noè può solo sfiorare. Da lì in poi gioca solo l’Union Pro con i palloni che iniziano misteriosamente a sparire, il fair play è un’altra cosa... Al 16' Ginocchi lancia lungo per Bounafaa che dal fondo crossa in area di sinistro dove Volpin rinvia di testa. Al 28' Delpapa si accentra dalla sinistra e batte di destro dal limite appena alto. Al 41’ botta di Fuxa dalla distanza bloccata a terra da Baldan. Al 42' e al 43' doppia occasione per Bolchi prima con un destro a fil di traversa e poi con una punizione che il portiere neutralizza in due tempi.
CRONACA SECONDO TEMPO - In avvio di ripresa Pro in 10 dal 12’ per la seconda ammonizione a Ginocchi (inesistente la seconda ma “pesa” il primo giallo ingenuo per aver calciato via la palla). Tra l’altro il direttore di gara subito non si ricorda di aver già ammonito il difensore accorgendosene soltanto al momento di segnare il nome sul taccuino, errore grave. Con l’uomo in più si pensa che il Saonara provi a chiudere la partita. Niente di più sbagliato visto che la squadra di Mazzucato si chiude ancora di più in difesa alzando una muraglia cinese che risulterà inespugnabile. Al 25’ numero di Borghetto che entra in area sulla sinistra e viene ostacolato in maniera dubbia da un difensore, la palla finisce poi a Bolchi che spara alto. Al 35’ Luise galoppa indisturbato verso l’area ma al momento di concludere alza troppo la mira. Al 46’ Fontolan scodella un cross dalla destra per Lazzari che incorna di testa ma senza la giusta forza per superare Baldan. In pieno recupero al 49’ cross di Bolchi dalla destra e fallo di mano in area di Avola: il rigore sembra netto ma arbitro e assistente decidono… di non decidere. Classica giornata no su tutti i fronti, meglio rimboccarsi subito le maniche e pensare a domenica quando a Mogliano arriverà la Pievigina prima in classifica. 
ALTRI RISULTATI - Feltrese 1 Cornuda Crocetta 2, Godigese 3 San Donà 3, Nervesa 3 Istrana 1, San Giorgio Sedico 1 Real Martellago 1, Treviso 0 Careni Pievigina 1, Vigontina 0 Union QDP 1, Vittorio Falmec 1 Liapiave 2. 
Alberto Duprè
 

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.