11 aprile 2016

IL PUNTO DI VISTA TECNICO CON MISTER COMINOTTO



Francesco Cominotto analizza con la solita pacatezza la vittoria di San Donà che avvicina sensibilmente l’obiettivo salvezza.
«Quest’anno abbiamo fatto più di qualche colpaccio contro le big, diciamo che siamo la mina vagante del campionato. Abbiamo dimostrato ancora una volta di essere una buona squadra che ha qualità. E’ stata una partita particolare perché si sentiva molto il nervosismo considerata la situazione di classifica. Siamo stati molto pratici e cinici con un po’ di fortuna negli episodi visto che il San Donà ha attaccato molto ma è stato anche molto preciso». 
Una vittoria che vale oro per evitare i playout. 
«Ci portiamo a casa questi 3 punti che non sono ancora sufficienti per salvarsi ma sicuramente ci fanno affrontare meglio le ultime 2 partite contro Istrana e Union QDP. Dietro continuano tutti a fare punti e quindi bisogna soffrire fino alla fine». 
C’è una spiegazione per il fatto che contro le squadre più forti giocate meglio? 
«Sì, contro le prime abbiamo più spazi da sfruttare e possiamo quindi fare male sulle ripartenze. Il San Donà era obbligato a cercare la vittoria e noi siamo stati bravi ad approfittarne. Negli ultimi 10’ abbiamo giocato con il 5-4-1 perché loro cercavano sempre la palla lunga e quindi abbiamo pensato a coprirci un po’ di più».
Alberto Duprè
 

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.