27 agosto 2016

L'UNION PRO ESORDISCE DOMANI AL TENNI CONTRO IL TREVISO NELLA PRIMA GIORNATA DI COPPA ITALIA

L’Union Pro, archiviate le amichevoli precampionato con risultati altalenanti, da domani va in campo per i 3 punti nella prima giornata di coppa Italia di Eccellenza affrontando al Tenni l’incognita Treviso (ore 16 arbitra Zambon della sezione di Conegliano). Nell’altra partita del girone 6 si sfidano invece Istrana e Favaro. 

INDISPONIBILI - Sono 4 gli assenti per l’esordio stagionale concentrati quasi tutti in difesa. In porta mancherà Enrico Noè che sta comunque recuperando dall’infortunio alla caviglia avendo iniziato a fare qualche corsetta anche se si aspetta l’esito della risonanza magnetica per il via libera definitivo. Al centro della difesa mancheranno Emanuele Ginocchi (squalificato) e Massimo Malerba che sta recuperando bene dopo l’operazione ai legamenti crociati del ginocchio e dovrebbe essere disponibile per fine settembre. A centrocampo infine mancherà Alessandro Luise causa affaticamento alla coscia sinistra. 

PREPARTITA - L’allenatore Francesco Cominotto si dichiara insoddisfatto di quanto visto nei test estivi drizzando subito le antenne prima che sia troppo tardi. 

Mister cosa non ti è piaciuto? 
«Non sono contento dei risultati delle amichevoli e nemmeno del gioco espresso che non era quello fatto vedere nel finale di stagione. Non ho avuto le risposte che cercavo, qualcosa ha funzionato ma tante altre cose no. Dobbiamo riprendere ad avere la stessa fame dell’anno scorso altrimenti sarà inutile avere più qualità se poi pecchiamo di buona volontà». 

Si riparte dal 4-3-3? 
«Si per ora partiamo con lo stesso modulo, poi una volta che i nuovi l’avranno assimilato bene proveremo ad inserire anche qualche variante tattica». 

Granati lo consideri ormai un difensore centrale o è una soluzione di emergenza? 
«Gregorio so che può fare sia il terzino che il centrocampista ma a me non dispiace al centro della difesa, ruolo che tra l’altro ricopriva ad inizio carriera. Deve migliorare in alcune cose ma si sta impegnando e sono sicuro che farà concorrenza a Ginocchi e Malerba». 

La coppa verrà usata per affinare la condizione ed i meccanismi in vista del campionato? 
«Fin qui nelle amichevoli ho fatto giocare tutta la rosa per dare lo stesso minutaggio, adesso si inizierà ad intravedere la squadra base anche se penso di utilizzare tutti i 5 cambi concessi. Voglio da parte dei miei ragazzi una partita di carattere, si può anche perdere ma la concentrazione e l’impegno devono essere ai massimi livelli». 

Il Treviso è ancora un cantiere aperto, che squadra ti aspetti di incontrare? 
«Non conosco nei particolari la loro situazione ma anche se hanno dei problemi a noi non ci deve interessare. Abbiamo visto che Spinea e Robeganese Salzano, pur essendo squadre di Promozione, ci hanno dato filo da torcere quindi non ci aspettiamo regali da nessuno». 
Alberto Duprè
 

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.