6 settembre 2016

L'ANALISI TECNICA CON MISTER COMINOTTO



L'allenatore Francesco Cominotto, dopo la sconfitta per 2 a 0 contro il Favaro, non nasconde le preoccupazioni in vista dell'esordio in campionato di domenica prossima a Preganziol contro il Portomansuè.

Mister, dopo la partita di Treviso avevi detto che avevate regalato la prima mezz’ora. Questa volta dopo 9’ eravate addirittura già sotto di 2 gol, problema di testa? 
«Anche l’anno scorso avevamo qualche problema ad inizio partita, è sicuramente un approccio mentale sbagliato sul quale bisogna lavorare. Sul primo gol poi c’è stato un errore singolo visto che nessuno ha marcato Zanus che ha saltato indisturbato segnando di testa». 

Falsa partenza a parte cosa ti è piaciuto e cosa no? 
«Nel secondo tempo abbiamo fatto sicuramente meglio ma ci manca un po’ di cattiveria agonistica, siamo stato troppo lenti e non abbiamo velocizzato l’azione quando serviva. Non abbiamo dato l’impressione di voler vincere a tutti i costi questa partita e anche su questo punto bisognerà trovare la soluzione migliore scegliendo gli 11 che danno più garanzie in vista dell’esordio in campionato». 

Come mai la scelta di partire con il 4-2-3-1? 
«In allenamento avevo visto bene Visinoni e Geronazzo e ho deciso quindi di giocare con questo modulo anche se poi nella ripresa con i cambi siamo tornati a fare il 4-3-3 perché non eravamo riusciti ad esprimerci come volevo. In vista di domenica vedremo in settimana su che schema puntare anche perché Geronazzo ha preso un colpo ed è da valutare mentre Delpapa sarà assente per squalifica». 
Alberto Duprè
 

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.