22 ottobre 2016

DOMANI A MOGLIANO L'UNION PRO OSPITA LA SORPRESA SAONARA VILLATORA (ORE 15 E 30)

L’Union Pro nella settima giornata di campionata ospita il Saonara Villatora (ore 15 e 30 arbitra Peloso della sezione di Nichelino) per rincorrere la sospirata prima vittoria. I padovani la scorsa stagione furono la vera bestia nera della Pro vincendo entrambe le partite con un solo tiro in porta (autorete di Luise all’andata e su rigore nel ritorno per un fallo tra l'altro fuori area). In classifica il Saonara è sorprendentemente secondo con 11 punti frutto di 3 vittorie, 2 pareggi ed una sconfitta. 

INDISPONIBILI - Due assenze sicure e due punti di domanda accompagnano la vigilia del match. Il recupero dell’attaccante Nicolò Visinoni procede bene ma il giocatore non si è ancora aggregato al gruppo mentre Alberto Gaiba ricorrerà ad un plantare per provare a risolvere i problemi di pubalgia. I dubbi riguardano la presenza in difesa di Massimo Malerba per un fastidio al tendine d’Achille che lo aveva pesantemente condizionato già a Martellago (giocò prendendo anti infiammatori) e la disponibilità della punta Lorenzo Geronazzo causa affaticamento all’adduttore. 

PREPARTITA - L’allenatore Francesco Cominotto ci spiega come sta la squadra: «Ci siamo preparati bene, iniziamo ad essere in tanti e questo è positivo sia per aumentare il livello degli allenamenti sia perché mi permette di avere più scelta durante le partite». 

Il Saonara si può ritenere fin qui la squadra sorpresa? 
«La classifica per ora vale quello che vale, secondo me bisognerà aspettare almeno 10 partite per avere le idee più chiare. Detto questa il Saonara ha mantenuto l’ossatura della scorsa stagione e davanti hanno una coppia d’attacco formata da Gerini e Talato che hanno già fatto 6 gol. Rispetto la scorsa stagione hanno un nuovo allenatore ex Cittadella che gli ha dato nuova linfa visto che fanno un gioco più propositivo rispetto l’anno scorso. Ci sono i presupporti per vedere una partita divertente, come credo lo sia stata quella di Martellago». 
Alberto Duprè
 

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.