12 ottobre 2016

L'ANALISI TECNICA CON MISTER COMINOTTO


L’Union Pro sperava di rompere il ghiaccio nel derby contro il Giorgione ed invece è arrivata una secca sconfitta che va riscattata al più presto. Anche domenica si è visto il solito copione: squadra che costruisce ma spreca troppo e poi viene regolarmente punita alla prima disattenzione. La novità, negativa, è invece arrivata dal troppo nervosismo che è costato la doppia espulsione di Granati e Ginocchi e qualche ammonizione di troppo per proteste. 

L’allenatore Francesco Cominotto, a differenza delle altre volte, non è soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi: «Peccato perché avevamo fatto un buon primo tempo mentre nella ripresa siamo stati più disattenti commettendo troppi errori. Questa volta ci abbiamo messo abbastanza del nostro per perdere questa partita, abbiamo commesso errori in tutti e 3 i gol presi». 

Invece di sfruttare l’uomo in più siete rimasti addirittura in 9, troppo nervosismo? 
«A livello disciplinare dovremo trovare delle soluzioni, nelle due espulsioni siamo stati troppo ingenui. Lo stesso problema ce l’avevamo avuto l’anno scorso all’inizio e poi lo avevamo risolto. Fin qui era andato tutto abbastanza bene ma domenica la situazione è esplosa. Magari l’arbitro non ha fatto la sua miglior partita ma noi non dobbiamo farci condizionare dalle situazioni sfavorevoli. Fisicamente stavamo bene, con l’uomo in più dovevamo tentare la rimonta anche se eravamo sotto di 2 gol». 

Anche contro il Giorgione non avete capitalizzato le tante palle gol create, manca cattiveria sotto porta?
«Davanti costruiamo tanto ma fatichiamo a segnare è vero. E’ sempre meglio avere occasioni e sbagliarne che non averne proprio, dobbiamo continuare su questa strada. Non credo ci manchi cattiveria ma cercheremo di risolvere il problema in allenamento per essere più precisi in fase conclusiva». 
Alberto Duprè
 

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.